1.     Mi trovi su: Homepage #9406896
    Calcio scommesse - Napoli assolto: il campionato si riaccende
    La Corte di Giustizia Federale ha deciso di cancellare i due punti di
    penalizzazione per il caso scommesse. Il club del presidente De
    Laurentiis, punito solamente con un'ammenda, si riporta così a meno tre
    dalla Juventus capolista. Assolti anche Paolo Cannavaro e Gianluca Grava
    .
    con queste premesse il prossimo giudizio sulla Lazio e su Mauri come potrà essere sereno ?
    ------------------------------------
    ------------------------------------

    MAH ... mi rinnovo il dubbio espresso in precedenza: forse quelle condanne erano dettate più dalla paura di generare polemiche che dalla effettiva certezza di colpevolezza
    .
    cmq sto pensando di denunciare Palazzi, perché non ho puntato su Cannavaro e Mauri proprio sapendo che erano squalificati o squalificandi; questo è il vero scandalo
  2.     Mi trovi su: Homepage #9406903
    Meglio così per la recolarità del Campionato. Hanno fatto alla svelta. L'inseguimento retorna durissimo e per di più il Napoli sarà galvanizzato.

    Su altre vicende oggi da Rai Internazionale hanno replicato la puntata di Domenica 13 gennaio di Presadiretta.
    Roba brutta.

    http://www.presadiretta.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-64581e1a-d7aa-4056-a298-eb6fe43b409a.html
  3.     Mi trovi su: Homepage #9406967
    Aspetto la sentenza prima di giudicare definitivamente, ma di primo acchitto, mi sembra una giustizia sportiva a giorni alterni, senza capo nè coda, e che si basa sul nulla per applicare sanzioni o toglierle in base a sensazioni e convincimenti momentanei.
    Se questo è il modo di gestire una delle cose più gravi che esistano nello sport...sono davvero molto deluso...
    E non mi riferisco al napoli nello specifico...
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)
  4. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #9407013
    Una giustizia senza capo o coda? In Italia? Impossibile... :asd: Prima che Berlusconi monopolizzasse la critica alla giustizia, in Italia parlare di come la giustizia non funziona era prassi. Ora purtroppo significa finire nel calderoni degli elettori di Berlusconi, a cui uno può non appartenere pur vedendo le cose come stanno nella giustizia italiana...
  5.     Mi trovi su: Homepage #9407020
    scudettowebUna giustizia senza capo o coda? In Italia? Impossibile... :asd: Prima che Berlusconi monopolizzasse la critica alla giustizia, in Italia parlare di come la giustizia non funziona era prassi. Ora purtroppo significa finire nel calderoni degli elettori di Berlusconi, a cui uno può non appartenere pur vedendo le cose come stanno nella giustizia italiana...

    sai benissimo che generalizzare non risolve mai il problema. Se c'è un problema giustizia, come io credo (in particolare di quella sortiva), criticare determinati atteggiamenti dei giudici e legittimo ne tantomeno ti inserisce automaticamente nelle file degli elettori di Berlusconi. Il problema sono le argomentazioni con cui tu critichi: se mi dici i giudici sono comunisti o c'è un complotto contro di me, evitando di entrare nel merito delle cose che ti vengono contestate, oggi come oggi non ti considero un elettore di berlusconi ma uno con cui non vale la pena perdere tempo per dialogare.
  6.     Mi trovi su: Homepage #9407021
    dico io .. per una volta che nessuno aveva tirato in ballo quell'ominide ... (per far capire come l'impatto mediatico di quell'omuncolo ci abbia cambiato la vita ed il modo di pensare)
    .
    ma una volta dato l'input: mischiare giustizia sportiva (abbastaza sregolata, per tante ragioni) con la giustizia ordinaria è sbagliato
    .
    aggiungo anche che parlare dei mali della giustizia italiana era anche "cosa di sinistra", ma se ora i problemi sono associati al Berlusca non è nè una opinione nè una critica di parte; dovrebbe essere storia, il fatto che gran parte dei suoi sforzi siano andati proprio nel tentativo di Demolire l'intero sistema Giudiziario italiano, al fine di aggiustare le beghe sue e dei suoi complici. Quindi vero, la giustizia già era incasinata prima, ma ora, proprio sotto i colpi del Berlusca, è alla canna del gas
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #9407072
    commonma una volta dato l'input: mischiare giustizia sportiva (abbastaza sregolata, per tante ragioni) con la giustizia ordinaria è sbagliato
    Rispondo a entrambi su questo argomento. Io critico il *sistema* giudiziario, non i singoli giudici. Ovviamente ogni persona è criticabile e ogni persona può sbagliare, ma la mia critica è a come funziona il sistema in Italia, e cioè in modo assolutamente soggettivo. E questo vale per ogni tipo di giustizia.

    Faccio due velocissimi esempi. Il Milan non è stato punito per aver abbandonato il campo senza ok dell'arbitro. Perché? Perché in maniera soggettiva un giudice ha stabilito che una squadra che abbandona il campo per insulti razzisti non è punibile. Nessun regolamento specifica nulla e da nessun parte sta scritto che l'unica risposta a un atto incivile è l'abbandono del campo. Il giudice però ha introdotto un nuovo elemento di giurisprudenza, scavalcando completamente la regola e dando una giustificazione al di fuori del contesto di applicazione. Ovviamente essendo il gesto originale degli insulti una cosa becera e inqualficabile, nessuno obietta. Il giorno in cui la Juventus/l'Inter/la Roma/ecc. saranno sotto di un gol e se ne andranno dal campo per degli insulti razzisti avremo quindi una giurisprudenza che annulla il regolamento. In essenza: l'aleatorietà del giudizio, il nemico peggiore di ogni persona che deve rapportarsi con un sistema giudiziario democratico.

    Ricordate le intercettazioni politiche senza rilevanza penale? La nostra Costituzione (che tutti citano quando non bisogna fare la guerra ma i cui articoli 15, la seconda parte dell'articolo 4, ecc. vengono raramente citati) vieta espressamente qualsiasi forma di controllo di corrispondenza e comunicazioni al di fuori della rilevanza penale. Ebbene, quando scoppiò il caos delle intercettazioni un giudice costituzionalista a Torino spiegava, nel silenzio mediatico generale, come era giusto sapere cosa si dicevano i politici anche se non c'era rilevanza penale. Come se una guardia giurata giustificasse quelli che rubano nelle banche.

    Ora, così funziona il nostro sistema giudiziario. Non sui principi ma molto spesso su azioni individuali che rendono il primo grado di giudizio una barzelletta. Cambia poco l'ambito di applicazione: lavoro, fisco, penale, sportivo, il sistema da noi purtroppo funziona così. Tempi biblici di giudizio, sentenze diametralmente opposte da primo a secondo grado, interpretazioni che fanno giurisprudenza e che minano i regolamenti stessi, inversione dell'onere della prova in maniera arbitraria, ecc. Purtroppo, per me, questo è un sistema rotto. Che devo rispettare e che rispetto perché è il mio, ma che non funziona più per servire, sempre e comunque, il cittadino ma che funziona sempre più spesso per servire chi ci lavora. Può andarti benissimo e puoi trovare magari mai in tribunale o 1/2 volte e non avere problemi. Oppure può capitarti di fare un anno e mezzo agli arresti preventivi dopo esserti presentato spontaneamente a chiarire dei fatti o di vedere la persona che ha abusato di te fisicamente e mentalmente camminare libera.
  8.     Mi trovi su: Homepage #9407092
    Ho sollevato un polverone :asd:
    Quello che dice scud io lo condivido, ma condivido anche quello che dicono lallo (che in parte conferma scud) e common.
    Chiunque parli dello stato pessimo della giustizia in italia senza aver la possibilità di entrare nel merito (come lo ha fatto sinteticamente scud) gli viene affibbiata una nomea "a prescindere". Perchè viene subito collegato con quanto dice Berlusconi. Spiegandosi tutto diventa più chiaro.

    Condivido poi anche quanto dice Common, perchè la giustizia in Italia ha rappresentato da decenni ormai una vergogna nazionale, e questo lo dobbiamo non soltanto a Berlusconi ma anche a tutti colori che si sono avvicendati in precedenza che, ognuno a suo modo hanno demolito un sistema arrugginito e pachidermico.

    Penso che chiunque abbia avuto a che fare con la giustizia (intendo nelle forme più varie, anche per documentazione amministrativa) abbia preso coscienza di uno stato di cose da far rabbrividire il mondo intero. Questo è sotto gli occhi di tutti, ma non mi sembra che qualche politico si sia fatto carico dell'impegno di riformarla (escludendo i modi e i toni di berlusconi).
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)

  NApoli Assolto - assolti anche Cannavaro e Grava

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina