1.     Mi trovi su: Homepage #9434807
    Azzo che notiziona!!! Era veramente ora, anche perchè i cinesi, non potendo usufruire delle console, videogiocavano comunque sui pc agli MMO, che personalmente ritengo il peggior genere dell'intrattenimento videoludico. Se non sbaglio, i cinesi sono dei veri campioni in giochi come Starcraft Online Ma perchè possono essere vendute solo a Shangai?
  2. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #9434817
    LagialosAzzo che notiziona!!! Era veramente ora, anche perchè i cinesi, non potendo usufruire delle console, videogiocavano comunque sui pc agli MMO, che personalmente ritengo il peggior genere dell'intrattenimento videoludico. Se non sbaglio, i cinesi sono dei veri campioni in giochi come
    Starcraft Online
    Come se l'abuso avesse qualcosa a che fare con il genere ludico, via. Ci sono tonnellate di giocatori che hanno un rapporto totalmente distorto e malsano con gli FPS, ma la cosa non lo rende intrinsecamente "un genere cattivo".


    Ma perchè possono essere vendute solo a Shangai?
    Perchè è un zona di libero scambio, il che permette al governo di distanziare da sé la questione come un esperimento socio-economico da cui possono smarcarsi in ogni momento se dovesse andare in modo men che soddisfacente (se la popolazione dovesse protestare per i fulgidi destini dei pargoli traviati). Essenzialmente è un discorso di cautela politica. Non ti scordare che il motivo del ban in Cina era - formalmente - la convinzione che i videogiochi facessero proprio fisicamente e psicologicamente male. Dal loro punto di vista, non è un gesto molto diverso dal legalizzare una qualche droga.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9434822
    DuffmanCome se l'abuso avesse qualcosa a che fare con il genere ludico, via. Ci sono tonnellate di giocatori che hanno un rapporto totalmente distorto e malsano con gli FPS, ma la cosa non lo rende intrinsecamente "un genere cattivo".
    Non mi piacciono gli MMO perchè li non conta tanto l'abilità del gamer, quanto invece il tempo che uno dedica al gioco e i soldi che è disposto a spendere ("più gioco e spendo, più sono forte"). Negli FPS invece non funziona esattamente così...

    Comunque se le console vengono vendute solo a Shangai, Sony e Nintendo piazzeranno poche basi? Intorno alle 50.000 in un mese? E poi per la lingua come faranno?
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #9434825
    LagialosNon mi piacciono gli MMO perchè li non conta tanto l'abilità del gamer, quanto invece il tempo che uno dedica al gioco e i soldi che è disposto a spendere ("più gioco e spendo, più sono forte").
    Stai sovrapponendo pregiudizi basati su sentito dire, una grossa confusione sull'argomento e la cattiva abitudine di fare di ogni erba un fascio.
    Nelle due righe che hai scritto sono compresi giochi pregevoli e pessimi, F2P, Freemium e a pagamento, con curve di apprendimento e spessore ludico di ogni genere. "gli MMO" non esistono nell'immagine che ti sei fatto. Non ti manca modo di informarti meglio al riguardo, in ogni caso.


    Comunque se le console vengono vendute solo a Shangai, Sony e Nintendo
    piazzeranno poche basi? Intorno alle 50.000 in un mese? E poi per la
    lingua come faranno?

    L'interesse primario è mettere il proverbiale piede nella porta. Avere il permesso di vendere alla luce del sole le proprie console (inizialmente PS3 e Wii, di certo) in tutto il paese gli aprirebbe il potenziale di miliardi di consumatori. Di fatto, chi "vince" lì ha vinto e stop. A prescindere dai risultati di ogni altro mercato, potenzialmente.
  5.     Mi trovi su: Homepage #9434830
    DuffmanStai sovrapponendo pregiudizi basati su sentito dire, una grossa confusione sull'argomento e la cattiva abitudine di fare di ogni erba un fascio.
    Nelle due righe che hai scritto sono compresi giochi pregevoli e pessimi, F2P, Freemium e a pagamento, con curve di apprendimento e spessore ludico di ogni genere. "gli MMO" non esistono nell'immagine che ti sei fatto. Non ti manca modo di informarti meglio al riguardo, in ogni caso.
    Si, hai ragione, ammetto di aver detto 'na ca**ata XD
    In effetti rimuginandoci su sono piuttosto disinformato riguardo gli MMO (ci ho giochicchiato a qualcuno ma tanto per provare) e sono così caduto nel triste errore di generalizzare.

    DuffmanL'interesse primario è mettere il proverbiale piede nella porta. Avere il permesso di vendere alla luce del sole le proprie console (inizialmente PS3 e Wii, di certo) in tutto il paese gli aprirebbe il potenziale di miliardi di consumatori. Di fatto, chi "vince" lì ha vinto e stop. A prescindere dai risultati di ogni altro mercato, potenzialmente.
    Mmm chissà come si evolverà il mercato videoludico nei prossimi anni se la Cina decidesse proseguire in questo "esperimento". Ci sarà un' "orientalizzazione di stampo cinese" dei videogiochi, ovvero si tenderà ad andare incontro principalmente ai gusti dei cinesi???
  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #9434845
    LagialosMmm chissà come si evolverà il mercato videoludico nei prossimi anni se la Cina decidesse proseguire in questo "esperimento". Ci sarà un' "orientalizzazione di stampo cinese" dei videogiochi, ovvero si tenderà ad andare incontro principalmente ai gusti dei cinesi???
    Perfettamente possibile. Un'altro punto importante è vedere se si creerà una vera industria in Cina in grado di rispettare il copyright e in grado di andare oltre queste cose.


    Sul software non mi faccio illusioni, cammineranno solo le console piratabili.

  Notizia Sony: Cina, via libera alle console

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina