1. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #9456999
    LaLLo-forse un giorno lontano anche noi riusciremo ad essere così...per il momento ci meritiamo la "discriminazione territoriale"

    http://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2014/02/25/news/germania_saluto_nazista_fuori_stadi_6_anni-79599039/
    Lallo, cito il punto per cui questo post è fondamentale:

    "poi la sanzione del club"

    Basta leggi o altre menate. Serve semplicemente coscienza civica. Io, società Juventus, non voglio vedere neanche dipinti su un muro i quattro subumani che pensano che sia bello celebrare la morte. Fuori dai piedi, che tanto lo stadio lo riempio lo stesso. E anche se non lo riempio, certa gente non la voglio vedere. Invece noi deleghiamo allo Stato la morale perché a noi, collettivamente, costa troppo applicarla...
  2.     Mi trovi su: Homepage #9457001
    LaLLo-forse un giorno lontano anche noi riusciremo ad essere così...per il momento ci meritiamo la "discriminazione territoriale"

    http://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2014/02/25/news/germania_saluto_nazista_fuori_stadi_6_anni-79599039/
    Beh, in teoria qui per certe cose e certi saluti fino a qualche anno fa' c'era la galera, altro che fuori dagli stadi.
    Poi sono arrivati i berluscones e i missinones...


    Lalluzzo, c'è il rischio che se posti queste cose qualcuno le paragoni ai cori beceri di cosiddetta discriminazione territoriale....
    Invece sono tutt'altra cosa e di ben altra gravità.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9457003
    Sommo, in uno stadio di 40000 persone...puoi buttare fuori per sempre i 40 subumani...
    Ma su 40000 persone 40 subumani li trovi sempre, dentro e fuori lo stadio.
    1 su 1000 è subuman...probabilmente fuori dallo stadio la media è ancora maggiore.

    Ne butti fuori 40 e c'è un naturale ricambio...

    Il che non vuol dire che sia sbagliato tenerli fuori a Vita...ma vuol dire che da sempre è una battaglia persa.

    Su 40000, 40 o 400 subumani sono ancora pochi...Guardati intorno in città.
  4.     Mi trovi su: Homepage #9457007
    superpadrepioBeh, in teoria qui per certe cose e certi saluti fino a qualche anno fa' c'era la galera, altro che fuori dagli stadi.
    Poi sono arrivati i berluscones e i missinones...


    Lalluzzo, c'è il rischio che se posti queste cose qualcuno le paragoni ai cori beceri di cosiddetta discriminazione territoriale....
    Invece sono tutt'altra cosa e di ben altra gravità.
    Per esperienza diretta, ma credo che ne abbia esperienza anche tu, dei gesti che tu
    dici ne ho visti tanti ogni domenica per tante domeniche senza che
    nessuno finisse in galera, figuriamoci allontanto dallo stadio.

    Detto ciò concordo con te ed ovviamente non era il gesto su cui puntavo l'attenzione ma il metodo: il tifoso in questione macchiatosi di comportamento grave è stato identificato ed allontanato immediatamente dallo stadio e la SOCIETA' dopo pochi giorni è intervenuta.
    La cosa che mi premiava evidenziare è che in altri paesi identificano l'autore del "reato" e lo puniscono noi,invece, non riusciamo ad avere certezza della persona che ha compiuto il "reato" così per essere sicuri puniamo una curva intera (cappio vuoi che su 20.000 persone non ci sia proprio lui ?)
    Le nostre società non solo non intervengono ma premiano gli ultrà con biglietti e negozi di merchandising...siamo avanti :asd:
  5.     Mi trovi su: Homepage #9457013
    LaLLo-Per esperienza diretta, ma credo che ne abbia esperienza anche tu, dei gesti che tu
    dici ne ho visti tanti ogni domenica per tante domeniche senza che
    nessuno finisse in galera, figuriamoci allontanto dallo stadio.

    Detto ciò concordo con te ed ovviamente non era il gesto su cui puntavo l'attenzione ma il metodo: il tifoso in questione macchiatosi di comportamento grave è stato identificato ed allontanato immediatamente dallo stadio e la SOCIETA' dopo pochi giorni è intervenuta.
    La cosa che mi premiava evidenziare è che in altri paesi identificano l'autore del "reato" e lo puniscono noi,invece, non riusciamo ad avere certezza della persona che ha compiuto il "reato" così per essere sicuri puniamo una curva intera (cappio vuoi che su 20.000 persone non ci sia proprio lui ?)
    Le nostre società non solo non intervengono ma premiano gli ultrà con biglietti e negozi di merchandising...siamo avanti :asd:
    Sfondi un portone aperto.
    Da sempre dico a Modesto che le sanzioni per settore non servono a una mazza, anzi pubblicizzano e incrementano imbecillità.

    Invece bisogna identificarli e andarli a punire uno per uno, caso per caso...Manco c'è bisogno di dirlo in giro. Non certo per "Vicentino maledetto, tu t'ingozzi col micetto"....territorial discrimination, derby padova-vicenza...

    Lotito potrebbe denunciare e buttar fuori dallo stadio tutti i lazialotti che ogni volta fanno saluti fascisti o similari allo stadio...
    E in un battibaleno elimina anche la contestazione nei suoi confronti.
  6.     Mi trovi su: Homepage #9457019
    LaLLo-Per esperienza diretta, ma credo che ne abbia esperienza anche tu, dei gesti che tu
    dici ne ho visti tanti ogni domenica per tante domeniche senza che
    nessuno finisse in galera, figuriamoci allontanto dallo stadio.

    Detto ciò concordo con te ed ovviamente non era il gesto su cui puntavo l'attenzione ma il metodo: il tifoso in questione macchiatosi di comportamento grave è stato identificato ed allontanato immediatamente dallo stadio e la SOCIETA' dopo pochi giorni è intervenuta.
    La cosa che mi premiava evidenziare è che in altri paesi identificano l'autore del "reato" e lo puniscono noi,invece, non riusciamo ad avere certezza della persona che ha compiuto il "reato" così per essere sicuri puniamo una curva intera (cappio vuoi che su 20.000 persone non ci sia proprio lui ?)
    Le nostre società non solo non intervengono ma premiano gli ultrà con biglietti e negozi di merchandising...siamo avanti :asd:
    E' l'evoluzione della nostra societa'. Siam passati dal "colpire uno per colpirne 100" al "colpire 100 per colpirne 1".
    Non siete mai contenti...
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #9458549
    superpadrepioBeh, in teoria qui per certe cose e certi saluti fino a qualche anno fa' c'era la galera, altro che fuori dagli stadi.
    Poi sono arrivati i berluscones e i missinones...


    Lalluzzo, c'è il rischio che se posti queste cose qualcuno le paragoni ai cori beceri di cosiddetta discriminazione territoriale....
    Invece sono tutt'altra cosa e di ben altra gravità.
    sei ancora convinto che fra discriminazione territoriale e razzismo non vi sia alcuna correlazione, quantomeno nei personaggi che intonano l'una e l'altra in egual modo e con le stesse intenzioni?


    http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/juventus/2014/03/09/news/tweet_juventus_fiorentina-80611432/
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  8.     Mi trovi su: Homepage #9458559
    marcomixsei ancora convinto che fra discriminazione territoriale e razzismo non vi sia alcuna correlazione, quantomeno nei personaggi che intonano l'una e l'altra in egual modo e con le stesse intenzioni?


    http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/juventus/2014/03/09/news/tweet_juventus_fiorentina-80611432/
    Le persone colpevoli di aver esposto quegli striscioni a torino da una parte all'altra sono state individuate e denunciate. Se non e' un passo avanti questo...
  9. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #9458565
    Razzismo o non razzismo, dire una cosa non è un reato, non lo è mai stato, nemmeno quando la legge sull'apologia di fascismo non era ancora passata al vaglio della Corte Costituzionale. Io non so in cosa consista la denuncia (o meglio, sospetto che consista nel nulla e che quindi ci costi solo soldi pubblici) ma dire o scrivere su un telo una cosa non è apologia o propaganda. Chiaro, se ci sono i presupposti si può indagare su chi espone quegli striscioni e andare a vedere se fanno parte di un'organizzazione che fa propaganda di quelle idee: ci rivediamo fra 10 anni e, nella migliore delle ipotesi, 3 gradi di processo con una sanzione pecuniaria.

    Fino a quando deleghiamo allo Stato il lavoro sociale, non otterremo nulla. È come pensare che se c'è una legge contro gli stupri, se uno vede uno stupro non fa nulla perché tanto ci penserà lo Stato con le sue leggi. Se davvero (io non ci credo ma è quello che dite voi) i subumani allo stadio sono una cinquantina, non ci vuole nulla a isolarli: da parte del pubblico, da parte della società, da parte perfino dei calciatori. Ah, in tema: durante la finale AFC di football americano (praticamente la "semifinale scudetto") fra San Francisco e Seattle giocata a Seattle, un giocatore di San Francisco si è rotto una gamba. Portato fuori in lettiga. La maggior parte della stadio applaudiva per conforto, pochi tifosi, seduti sopra l'ingresso del tunnel da cui escono i giocatori, al momento del passaggio della lettiga ha tirato dei pop corn al giocatore infortunato. Il giocatore più carismatico di Seattle ha commentato il fatto dicendo che è "inaccettabile", "quanto di più basso si possa fare" e "più che terribile". E parliamo di qualche pop corn, non di cori sulla madre appena morta, sull'AIDS, sugli ebrei, ecc. ecc.

    Insomma, basterebbe che i tifosi isolassero i subumani, che le società andassero a prenderli in tempo reale (la Juventus può: non voglio punirla perché è l'unica società in Italia ad avere avuto la lungimiranza di costruire il suo stadio, però la Juventus potrebbe metterli alla porta), che i giocatori appena vedono una cosa così si fermano e dicono all'arbitro "o quella roba viene via o andiamo via noi". Vogliamo che se ne occupi invece lo Stato? Ok, ci aggiorniamo fra 10 anni quando le cose saranno ancora peggio.
  10.     Mi trovi su: Homepage #9458570
    la vera storiella, il vero pretesto cun cui tutto continua ad essere immutato, è proprio il "LA GENTE DOVREBBE CAMBIARE"; ma ti rendi conto o ne dell'assurdità di quel concetto ? La gente cambia da sola ?
    E' l'apologia dell'anarchismo, secondo cui l'uomo, senza regole, si autogovernerebbe; se non fosse che quella è veramente l'utopia delle utopie
    .
    poi non capisco perché le unisci tutte in un grande calderone: secondo me è assurdo pensare che la gente possa cambiare da sola, ma non è affatto assurdo pensare che una delle poche cure efficaci contro l'idiozia può essere proprio la sorveglianza (telecamere ovunque) negli stadi ed il pronto intervento delle Società che a prescindere dalla giustizia ordinaria, escludono gli idioti (il problema è che non ce n'è una, compresa la Juventus, che abbia voglia di dire o fare qualcosa al di sopra del singolo proclamo o slogan, magari mischiato a 1000 altre parole per farlo dimenticare più presto.
    .
    Ed è solo dopo che le Società interverranno in questi modi, che si potrà sperare in una limitazione dei comportamenti beceri, perché è sempre la stessa storia, è dall'alto che si guidano ed influenzano i comportamenti delle masse (in positivo o in negativo)
    .
    sperare che le masse si autogovernino è più o meno una barzelletta
  11.     Mi trovi su: Homepage #9458573
    scudettowebRazzismo o non razzismo, dire una cosa non è un reato, non lo è mai stato, nemmeno quando la legge sull'apologia di fascismo non era ancora passata al vaglio della Corte Costituzionale. Io non so in cosa consista la denuncia (o meglio, sospetto che consista nel nulla e che quindi ci costi solo soldi pubblici) ma dire o scrivere su un telo una cosa non è apologia o propaganda. Chiaro, se ci sono i presupposti si può indagare su chi espone quegli striscioni e andare a vedere se fanno parte di un'organizzazione che fa propaganda di quelle idee: ci rivediamo fra 10 anni e, nella migliore delle ipotesi, 3 gradi di processo con una sanzione pecuniaria.

    Fino a quando deleghiamo allo Stato il lavoro sociale, non otterremo nulla. È come pensare che se c'è una legge contro gli stupri, se uno vede uno stupro non fa nulla perché tanto ci penserà lo Stato con le sue leggi. Se davvero (io non ci credo ma è quello che dite voi) i subumani allo stadio sono una cinquantina, non ci vuole nulla a isolarli: da parte del pubblico, da parte della società, da parte perfino dei calciatori. Ah, in tema: durante la finale AFC di football americano (praticamente la "semifinale scudetto") fra San Francisco e Seattle giocata a Seattle, un giocatore di San Francisco si è rotto una gamba. Portato fuori in lettiga. La maggior parte della stadio applaudiva per conforto, pochi tifosi, seduti sopra l'ingresso del tunnel da cui escono i giocatori, al momento del passaggio della lettiga ha tirato dei pop corn al giocatore infortunato. Il giocatore più carismatico di Seattle ha commentato il fatto dicendo che è "inaccettabile", "quanto di più basso si possa fare" e "più che terribile". E parliamo di qualche pop corn, non di cori sulla madre appena morta, sull'AIDS, sugli ebrei, ecc. ecc.

    Insomma, basterebbe che i tifosi isolassero i subumani, che le società andassero a prenderli in tempo reale (la Juventus può: non voglio punirla perché è l'unica società in Italia ad avere avuto la lungimiranza di costruire il suo stadio, però la Juventus potrebbe metterli alla porta), che i giocatori appena vedono una cosa così si fermano e dicono all'arbitro "o quella roba viene via o andiamo via noi". Vogliamo che se ne occupi invece lo Stato? Ok, ci aggiorniamo fra 10 anni quando le cose saranno ancora peggio.

    Tre tifosi della Juventus denunciati
    per gli striscioni esposti allo JStadium durante il derby contro il Torino.
    Individuati dagli inquirenti, agenti della Digos hanno poi effettuato controlli
    e perquisizioni. I tifosi denunciati risiedono a Forlì, in provincia di
    Pavia e a Varese. A costoro oltre al Daspo (col quale viene fatto divieto
    d’assistere a manifestazioni sportive) è stata notificata anche una denuncia
    per la violazione di una legge del 2007. In cosa consiste la gravità del reato?
    Hanno introdotto ed esposto striscioni e cartelli che incitano alla violenza
    (ma basta anche che contengano ingiurie o minacce perché vengano considerati
    reato).




    http://www.zonajuve.it/news/11605-striscioni-superga-daspo-e-denuncia-per-tre-tifosi-bianconeri.html




    E questa per gli striscioni su superga




    http://www.obiettivojuve.it/2014/03/04/striscioni-superga-polizia-individua-e-denuncia-tre-tifosi-continuano-le-indagini/
  12. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #9458574
    commonla vera storiella, il vero pretesto cun cui tutto continua ad essere immutato, è proprio il "LA GENTE DOVREBBE CAMBIARE"; ma ti rendi conto o ne dell'assurdità di quel concetto ? La gente cambia da sola ?
    Parli come se in molti Paesi non fosse ESATTAMENTE come dico io. Certo che la gente deve avere una morale, ci mancherebbe altro, mica puoi legiferare la morale. Certo che la gente cambia: secondo te i tedeschi sono passati da apprezzare i lampadari in pelle umana a essere persone civili perché hanno fatto una legge che dice che fare i lampadari in pelle umana non va bene? Magari tu aspetti che lo Stato ti vieti di essere maleducato, io cerco di non esserlo di mio. Ma qui sta credo la differenza fondamentale fra i nostri modi di ragionare: tu aspetti lo Stato, senza lo Stato nulla esiste; io credo nelle persone, senza la quali non c'è nulla, Stato incluso.
  13. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #9458575
    giovanni1982A costoro oltre al Daspo (col quale viene fatto divieto
    d’assistere a manifestazioni sportive) è stata notificata anche una denuncia
    per la violazione di una legge del 2007. In cosa consiste la gravità del reato?
    Hanno introdotto ed esposto striscioni e cartelli che incitano alla violenza
    (ma basta anche che contengano ingiurie o minacce perché vengano considerati
    reato).
    Aspetto la sentenza, la 41/2007 non punisce cose come "Evviva Superga".

  Regole, tifosi e società

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina