1.     Mi trovi su: Homepage #9470273
    digital_boy84 ♫Gol suo perché il tocco del portiere in carambola ê involontario...

    Chi ha fatto assist?
    non ho visto il goal ho solo letto, ma se la palla dopo il palo ha una traiettoria ad uscire che senso è dar goal a naigollan, è un altra azione , nuova, l'assist non so
  2.     Mi trovi su: Homepage #9470274
    careanon ho visto il goal ho solo letto, ma se la palla dopo il palo ha una traiettoria ad uscire che senso è dar goal a naigollan, è un altra azione , nuova, l'assist non so

    io ho visto, il tiro era da posizione centrale e dopo il palo la palla torna più o meno dritta verso il centro...ci sta
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  3.     Mi trovi su: Homepage #9470276
    careanon ho visto il goal ho solo letto, ma se la palla dopo il palo ha una traiettoria ad uscire che senso è dar goal a naigollan, è un altra azione , nuova, l'assist non so
    il tiro finisce sul palo interno, rimbalza verso fuori ma incoccia sulla capoccia del portiere e rientra.
    Fai tu.
  4.     Mi trovi su: Homepage #9470290


    In bassa definizione si vede il pallone che supera il Sepe, sbatte sul palo, torna verso la metà campo, colpisce il Sepe, torna in porta.

    Salvo modifiche al recolamento è autorete, assist di Nainggolan.

    Non ho il Sepe. neanche Nainggolan. Non li ho contro.
    Osservatorio imparziale, in bassissima definizione.
  5.     Mi trovi su: Homepage #9470292
    Uhm, il recolamento, questo interpretabile sconosciuto.
    Leggendo qui sotto (le spiegazioni del recolamento di SW) darei gol a Nainggolan, mancano i 3 requisiti per l'autorete.

    Rete o autorete?
    In ScudettoWeb il tiratore, cioè l'ultimo giocatore della squadra che attacca, è sempre il marcatore, a eccezione di quelle situazioni che soddisfano 3 condizioni: volontarietà del tocco, attività dell'azione e possibilità del difendente di giocare il pallone.

    Azione attiva o passiva?
    Un'azione di gioco è attiva quando NON è la palla a colpire il giocatore ma viceversa. Ci sono casi lampanti: il giocatore che mette la gamba davanti a un tiro e che devia il pallone in porta è un'azione evidentemente passiva. Ma i casi non si limitano a questo. Un'azione passiva, e quindi che annulla l'ipotesi autorete, può anche essere un'azione in cui il difendente si muove verso la palla. Per esempio, un giocatore che esce dalla barriera, va in direzione della palla e viene colpito sulla schiena è un'azione passiva: non può essere autorete. Ma possono anche esserci situazioni ancora più controversi. Per esempio, un giocatore che salta verso l'alto e che viene colpito dalla palla è ancora una volta un'azione passiva. Serve in sostanza che sia il giocatore a colpire la palla (un tiro, un passaggio, un'azione di colpo di testa, ecc.) perché l'azione sia attiva.

    Controllo del pallone
    La logica che guida questa condizione è semplice: il giocatore ha un controllo,"fisico" o "tattico" sul pallone? Il controllo "fisico" è semplice ma piuttosto raro: se un giocatore ha fisicamente il pallone fra i piedi è difficile che faccia un'autorete. Capita però che si tratti di un retropassaggio calcolato male per esempio. Il controllo "tattico" è invece un po' più complesso. In breve significa che il giocatore dispone del pallone, può cioè ragionevolmente gestirlo. Significa che può per esempio stoppare la palla, lasciarla sfilare, passarla al portiere di testa, rinviarla, ecc. perché la palla è lenta, non ha giocatori avversari vicini, ecc. Può cioè, pur non avendo un controllo fisico sul pallone, gestire l'azione.

    Un punto in particolare della terza condizione merita attenzione: si tratta della possibilità del giocatore di non intervenire. Ovviamente tutti i giocatori possono sempre non intervenire, ma la condizione richiede una specifica situazione di gioco, e cioè come appena spiegato richiede che il giocatore abbia un controllo "tattico" sul pallone. Per esempio, su un calcio di punizione teso che arriva in area, un giocatore con alle spalle due avversari soli davanti al portiere devia appena il pallone che finisce in rete. Quel giocatore non ha controllo tattico e ragionevolmente non può fare altro che saltare e intervenire. Non c'è controllo perché devia appena la palla e non è in una situazione in cui può fare altro (come per esempio può essere un cross nell'area senza avversari nei paraggi che può essere tranquillamente gestito). Di conseguenza non si tratta di autorete.
  6.     Mi trovi su: Homepage #9470293
    superpadrepioUhm, il recolamento, questo interpretabile sconosciuto.
    Leggendo qui sotto (le spiegazioni del recolamento di SW) darei gol a Nainggolan, mancano i 3 requisiti per l'autorete.
    bravo, ogni tanto rifarsi alla regola scritta e non alla regola come piace non è male

    e questa è la regola Short a proposito delle autoreti:

    a ScudettoWeb diamo sempre il gol e non l'autorete tranne nei casi che incontrano tutti e tre i seguentii
    requisiti:
    .
    il giocatore che commette la presunta autorete effettuaun'azione volontaria(ha cioè intenzione di colpire
    la palla)
    .
    il giocatore che commette la presunta autorete effettuaun'azione di gioco attiva (va cioè a colpire la palla
    e non va piuttosto per esserne colpito)
    .
    .
    il giocatore che commette la presunta autoreteha la possibilità di giocare la palla, cioè può ragionevolmente
    fare qualcosa di diverso che mettere la palla in porta
    (compreso non intervenire)



    se tanto mi da tanto non ci dovrebbe essere nessuna possibilità di interpretare diversamente

  Naigollan

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina