1. Ex editor di PlayGeneration  
        Mi trovi su: Homepage #9488073
    Sulla situazione di Kojima non si sa ancora abbastanza da farsi un'idea precisa riguardo i motivi di fondo o il classico chi-ha-lasciato-chi da fidanzati, ma diciamo che è verosimile che MGS V sia il suo ultimo lavoro in Konami. Quello che mi chiedevo è:

    Che idea vi siete fatti riguardo al modo in cui è stata gestita la cosa?

    Perchè in un settore in cui se Patrice Desilets viene defenestrato da Ubisoft o David Goldfarb da EA e le serie che gli devono tutto vanno in vacca non si scompone nessuno, ma se succede lo stesso a Kojima il mondo finisce? In sintesi, che ne pensate del rapporto tra autori e giochi?

    Comprereste un MGS prodotto con qualcuno che non sia Kojima a dirigerlo? Nota: Portable OPS aveva poco e nulla di Kojima, e non è che fosse *esattamente* feccia.
    Per qualsiasi domanda vi invito a contattarmi SU TWITTER @AleDV_Duffman

    *NON SARÒ PIÚ DISPONIBILE SUL FORUM*

    Duffman ci darà dentro FORTE E CHIARO
    in direzione di altri problemi!
    OOOH YEAH!!!

    Plèing: sempre. I giochini sono cose serie.
  2. Resogun c'è..........  
        Mi trovi su: Homepage #9488109
    Sebbene la questione sia ancora piuttosto fumosa, a questo punto mi sembra effettivamente molto probabile la dipartita di Kojima da Konami. Il fatto che quest'ultima cerchi, spesso in modo maldestro per quanto mi riguarda, di tenere "nascosta" la cosa, non mi sembra di per sé la cosa più grave (molto più infelice la scelta di eliminare il nome di Kojima dalla cover del gioco...) . D'altronde, è inevitabile che per un progetto così ambizioso (presumo anche in senso economico), tentino in tutti in modi di non far calare l'interesse del pubblico. E' evidente, infatti, che il marchio Metal gear sia indissolubilmente legato al suo creatore e, perciò, la partenza di Kojima potrebbe avere anche un certo impatto sugli appassionati. Il perché di questo forte legame tra questa serie di giochi ed il loro creatore, sebbene non si possa affermare con assoluta certezza, è da ricercare a mio parere sia nelle continue e talvolta deliranti trovate che Kojima ideava (e che continua ad ideare) per pubblicizzare il suo lavoro sia per quelle che inseriva all'interno del prodotto, trovate che hanno donato a questa serie una grandissima personalità che risalta ancora di più se paragonata a molti titoli simili che - prendendosi troppo sul serio - sono sempre stati rigidamente ancorati al loro genere di appartenenza. Tutto ciò, a differenza di altre saghe anche famosissime, ha portato sia la nicchia di appassionati più fedeli sia il "grande pubblico", a pensare, quando si riferivano a un qualunque titolo di questa fortunata saga, "questo è il gioco di Kojima", anziché "questo è il gioco della Konami" con la conseguenza che, ora che sono nate queste discussioni, ognuno rimane fortemente colpito da quello che sta succedendo nonostante questa non sia assolutamente la prima volta che il creatore di una saga "abbandoni" la propria creazione. Il futuro di Metal gear è incerto e, se il suo "papà" lo abbandonerà davvero, solo il tempo ci saprà dire se questa fortunata serie saprà continuare a brillare di luce propria o se finirà nel dimenticatoio insieme a tanti altri titoli suoi "coetanei".


    Perdonami Duffo, ma proprio non riesco ad evitare di scivere wall of text XD Dubito che potrai farci molto con questo messaggio lol
  3.     Mi trovi su: Homepage #9488356
    Difficile farsi un'idea precisa, si è letto tutto ed il contrario di tutto. Addirittura io ho pensato ad un pesce d'aprile (il periodo era quello) prolungato. Ma ormai la cosa mi pare piuttosto seria ed annosa. Se comprerei un Metal Gear Solid non firmato da Kojima? Forse si, ma per me Kojima è sinonimo di garanzia, qualità e meticolosità nelle sue opere. La differenza si sentirebbe ad occhi chiusi.
  4.     Mi trovi su: Homepage #9489157
    Purtroppo non conosciamo la causa e visto cosi sembrerebbe che Konami abbia cacciato via la propria gallina dalle uova d'oro, ma proprio questo fa pensare che un motivo serio deve esserci.Ho un debito con Kojima. Seguo MGS dal terzo capitolo e il nome di quest'uomo è uno dei pochi che ho sempre letto ogni volta che si parlava del gioco a cui lavorava. Hideo Kojima, Shinji Mikami e Nobuo Uematsu mi hanno insegnato a non interessarmi solo del prodotto ma anche di chi ci lavora dietro.
    Quindi posso dire che dispiace, e dispiace ancora di più il non sapere la causa della rottura.
  5.     Mi trovi su: Homepage #9489212
    I metal gear di Kojima sono stati tra quei giochi che hanno lasciato il segno a chi li ha giocati.
    Il problema di Konami non è "solo" che si dedicherà ai dispositivi mobile; in tal caso sarebbe una scelta odiosa per chi non sopporta quegli strumenti, ma almeno potremmo sperare in prodotti di qualità. Il problema è che Konami è diretta da un orgao di persone cui dei videogiochi magari non importa assolutamente nulla e vogliono solo monetizzare, a questo punto parametri come la qualità, la fidelizzazione degli utenti, il prestigio di un marchio non contano più nulla, è sufficiente impacchettare un prodotto colorato e castrato, pubblicarlo sui vari Store e trovare qualcuno che lo scaricherà gratuitamente, ne farà la sua droga per i tempi morti e volendo proseguire spenderà un sacco di soldi per sbloccare i potenziamenti.
    Sul serio, mescolare videogiocatori per passione a quelli occasionali è stato un disastro, spero ci sia una via d'uscita.

  PG116 - La tua opinione conta [Che succede con Kojima?]

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina