1.     Mi trovi su: Homepage #9496432
    ora dovrei mettermi a discutere sul come il DIsinteresse sia indotto e inducibile, ovviamente da chi ha interesse a farlo

    più importante: sul fatto che in con lo stesso PRESUNTO ragionamento, siccome in alcune votazioni si è sfiorato il 50% (in Europa in alcuni Paesi si è andato sotto) allora sarebbe giusto non votare più .. perché evidentemente non interessa

    su come sia OVVIAMENTE più che discutibile disprezzare le battute di alcuni evitando di considerare le tonnellate di battute sul fronte opposto
    su come ancora sia più che discutibile postulare sulle battute, giusto giusto per non considerare l'argomento principale

    ma fondamentalmente, so benissimo che avendo come solo scopo o la contrapposizione o il disinteresse, sarebbe inutile discutere anche di matematica elementare

    ergo soprassiederò ... e ancora .. e ancora ... e ancora; ME lo prometto :sisi:
  2.     Mi trovi su: Homepage #9496435
    commonora dovrei mettermi a discutere sul come il DIsinteresse sia indotto e inducibile, ovviamente da chi ha interesse a farlo

    più importante: sul fatto che in con lo stesso PRESUNTO ragionamento, siccome in alcune votazioni si è sfiorato il 50% (in Europa in alcuni Paesi si è andato sotto) allora sarebbe giusto non votare più .. perché evidentemente non interessa

    su come sia OVVIAMENTE più che discutibile disprezzare le battute di alcuni evitando di considerare le tonnellate di battute sul fronte opposto
    su come ancora sia più che discutibile postulare sulle battute, giusto giusto per non considerare l'argomento principale

    ma fondamentalmente, so benissimo che avendo come solo scopo o la contrapposizione o il disinteresse, sarebbe inutile discutere anche di matematica elementare

    ergo soprassiederò ... e ancora .. e ancora ... e ancora; ME lo prometto :sisi:
    Certo che sei strano eh, perchè dovrei essere d'accordo con Te quando la pensiamo diversamente ?
    Io mica ci resto male o vado a chiedermi i motivi se Tu su certi argomenti la pensi diversamente, mi sembra perfino ovvio avere ciascuno opinioni proprie...
    Se poi mi spieghi quando e come fino a 3 mesi fa ti sei occupato di trivellazioni...
    Inoltre...E' il solito discorso ipocrita del "Fatelo, ma non nel mio giardino"....L'importante è che la trivella sia in un punto dell'Adriatico che appartiene alla Croazia.

    Pensa che in tempi migliori a mezzogiorno era vietato dare i dati dei partecipanti al voto per i referendum...
    Mo' a nessuno je frega del quesito ed è solo gara ad arrivare a 50% oppure no. Mah.

    Io, fossi stato in Italia, sarei comunque andato, avrei messo il salame nella scheda e così non sarei finito nel listone degli astensionisti, perchè NON sono astensionista. Semplicemente Non so e non mi pronucio, mi sembra logico.

    Oggi, che piaccia o no, sono contento e amareggiato nel mismo tempo.
    Battiamo il Napoli nettamente 2 volte su 3 (e la terza prendiamo 2 pali nell'ultimo minuto), battiamo la Roma 1 volta su 2 e la seconda veniamo raggiunti a pochi istanti dal termine...Pareggio.
    Si dimostra di essere Squadra forte, ieri distruggiamo tatticamente il Napoli (come in Coppa Italia) ma siamo lontani ancora anni luce dal secondo o terzo posto. Colpa del Mister che ha perso la capa per due mesi (Ieri ha fatto la pace anche con Sarri, bene) e di alcuni lavativi che per 40 giorni, nel momento del passaggio fra giocare male e benino, hanno perso punti su punti negli ultimi minuti con Squadre di seconda serie. Dal Sassuolo fino al derby. Con l'aggiunta della partita col Toro. Peccato ma non toccherei questa squadra per l'anno prossimo, se il bilancio consentirà di non vendere i pezzi migliori.
  3.     Mi trovi su: Homepage #9496441
    labirintoLa cosa che mi fa letteralmente sbellicare è che il napoli è una squadra normalissima con un grande attacco, un centrocampo normalissimo ed una difesa imbarazzante, però l'importante è esaltare il -9 dalla juve e fregarsene del +3 dalla Roma... e andate avanti così, esaltatevi con la corsa allo scudo che la settimana prossima se famo 4 risate, mi raccomando :asd:
    Mah, spperem...
    Io ti ringrazio perchè solo post come questo possono, forse, portare il Napoli al secondo posto (E chissenefrega) e la Roma al quarto :asd: Spperem :D Poco eh, ma ancor ci spero nel terzo posto di noi derelitti interelli...Manca mezz'oretta alla fine di Atalanta-Roma (Dopo il tuo post da 0-2 a 3-2) :clap: Scrivi ancora :cool:
  4.     Mi trovi su: Homepage #9496444
    commonso di scrivere in Forum dove NON otterrò tante adesioni (forse nessuna), ma uno promulga notizie e opinioni, poi agli altri decidere se e cosa farne (ma informarsi sempre dovrebbe essere il dovere minimo, per non meritarsi la qualifica di pecoroni che si meritano tutto quello che gli capita)

    dovrebbe bastare anche solo l'esortazione ad andare a VOTARE, a maggior ragione per NON svilire uno strumento referendario che tra pochi mesi ci porterà a pronunciarci sulla PERICOLOSISSIMA legge elettorale voluta da Renzi, che sicuramente preme per l'astensione anche in vista di quello

    -----------------------------------------------------------------------------------------------

    premessa: il referendum si pronuncia sulla DURATA delle concessioni per trivellare entro le dodici miglia dalla costa, allo scopo di estrarre Gas e petrolio, quindi NON sulla estrazione e NON decreterebbe il blocco dell'attività delle trivelle stesse, in caso di Quorum

    Com'è ora, la legge in pratica REGALA QUELLE ZONE alle compagnie petrolifere (le REGALA ad libitum), dandogli la possibilità di gestirle a piacimento fino a quando NON avranno raggiunto determinata quota di estrazione (molto alta), senza limiti di tempo. E' fin troppo ovvio pensare che quelle compagnie non avranno NESSUNA FRETTA di estrarre tutto il possibile, se facendolo perderanno la concessione di quelle zone.

    ma più nello specifico:Il quantitativo di petrolio e di gas naturale fornito al nostro Paese dalle piattaforme entro le 12 miglia non supera rispettivamente lo 0,9% ed il 3% dei consumi nazionali. Una quantità irrisoria, anche perché il consumo dei combustibili fossili è in continuo calo (- 22% di gas e -33% di petrolio negli ultimi 10 anni), grazie al boom delle fonti rinnovabili (idroelettrico, fotovoltaico, eolico, geotermico, biomasse) che hanno già contribuito a cambiare il sistema energetico italiano e oggi coprono il 40% della domanda elettrica.

    In Italia, le estrazioni petrolifere non rappresentano una risorsa significativa per le casse dello Stato, anche perché le società godono di royalties tra le più basse al mondo e franchigie molto vantaggiose. (CIOE' IL PAESE NON NE TRAE NESSUN VANTAGGIO ECONOMICO, a parte forse solo i soliti noti, che avranno raccolto qualche finanziamento dalle compagnie petrolifere)

    LE rinnovabili già ora costituiscono la base dell'economia attuale e futura, essendo la prima voce di INVESTIMENTI nel modo, con 329 miliardi che nel 2015 hanno portato la crescita del consumo da rinnovabili nel mondo ad un + 8,3%: il mondo è ormai avviato per quella strada

    Le stime ufficiali (fonte Isfol) sull’intero settore di estrazione di petrolio e gas in Italia parlano di 9mila impiegati in tutta Italia e 3mila nelle piattaforme oggetto del referendum. (e siccome il referendum NON decreterà la fine dei lavori, è FALSO dire che si perderanno migliaia di posti), MENTRE è più che fondata la tesi che grazie ai DISinvestimenti voluti dal governo Renzi nelle rinnovabili, si sono già persi migliaia di posti di lavoro in un settore in cui il resto del mondo conta di fondare tutta la sua economia, nei prossimi anni

    L'attività delle piattaforme è pesantemente inquinante e già ha inquinato ben oltre i limiti di legge, le zone interessate dai referendum, e come se non bastasse il danno ambientale, si parla anche di attività entro le 12 miglia, che quindi vanno ad intaccare anche il settore turistico (non da' forse lavoro a decine di migliaia di persone ?)

    in ultimo: un capo di Governo (e quel pezzdimer di NApolitano che gli fa eco) che in barba alla legge invita all'astensione; e un ministro già preso con le mani nella marmellata, non dovrebbero già essere buoni motivi per fare il contrario di quello che loro vogliono ?
    Ti avevo scritto un post più lungo, ma si è cancellato. Ti ringrazio, finalmente qualche info in più. Avrei votato comunque si, ma informarsi in sto paese è diventata un'impresa. E non per colpa di mediaset e RAI...
  5.     Mi trovi su: Homepage #9496445
    E dicono degli Arbitri italiani...Spesso giustamente ma...
    A Leicester oggi è passato un Killer.
    1-0 per il Leicester.
    Espulsione di Vardy per doppia ammonizione, dubbia...
    Recore inventato per il West-Ham e pareggio.
    Recore negato (sicuramente più recore di quello inventato per il West Ham) al Leicester.
    Intanto c'era stato il vantaggio del West-Ham
    1-2 e campionato riaperto, dall'Arbitro.

    Ops...mi ha sentito, recore inventato per il Leicester al minuto 94.

    Sono solo grandi scarsoni, questi Arbitri. Altro che complotto. Chiedo scusa allo scarsone di turno.
    Leicester-West-Ham 2-2. Finale.
  6.     Mi trovi su: Homepage #9496446
    Ma qualcuno va a votare in Italia o no ? Va bene il disinteresse ma dopo giorni e giorni di appelli al voto...
    Mah...Quasi torno a votare io visto che nessuno va, o siete 30 milioni di Renzini ?

    Fra l'altro tanti dimenticano che in tantissimi casi i risultati dei referendum (quando gli abrogazionisti hanno vinto) sono stati totalmente o parzialmente disattesi, alla faccia della democrazia.

    In Croazia sono contenti, metà trivelle di qua e metà di là del mare...Perchè non è che, se si spacca la trivella croata, sulla costa di fronte a Split si sta bene...

    Se il mondo fosse "Onesto" e tutti non pensassero soltanto al proprio territorio...Altro che referendum antitrivella in adriatico...Non si dovrebbe trivellare da nessuna parte...
    Ma poi non so se il mondo andrebbe avanti istess...O, come capita in Nepal, stareste senza energia per ore e ore al giorno. O senza benzina. O senza gas.

    Sarà perchè sto in Nepal che il dibattito di questi giorni in Italia m'è sembrato "Piccolo piccolo"

    Democrazia è anche astensione, se vogliono farti passare per scienziato quando non lo sei...

    Uno di Voi che abbia mai pensato, prima dell'invito dei referendari, alle trivelle...Ve ne siete fregati da sempre.

    Ovviamente le trivelle non piacciono manco a me, però fin che viaggio su mezzi a motore...Mi sembra giusto che per il motore mio italiano rischi io in Italia e non il solito poveraccio del terzo mondo trivellatissimo.
  7.     Mi trovi su: Homepage #9496448
    superpadrepioMa qualcuno va a votare in Italia o no ? Va bene il disinteresse ma dopo giorni e giorni di appelli al voto...
    Mah...Quasi torno a votare io visto che nessuno va, o siete 30 milioni di Renzini ?

    Fra l'altro tanti dimenticano che in tantissimi casi i risultati dei referendum (quando gli abrogazionisti hanno vinto) sono stati totalmente o parzialmente disattesi, alla faccia della democrazia.

    In Croazia sono contenti, metà trivelle di qua e metà di là del mare...Perchè non è che, se si spacca la trivella croata, sulla costa di fronte a Split si sta bene...

    Se il mondo fosse "Onesto" e tutti non pensassero soltanto al proprio territorio...Altro che referendum antitrivella in adriatico...Non si dovrebbe trivellare da nessuna parte...
    Ma poi non so se il mondo andrebbe avanti istess...O, come capita in Nepal, stareste senza energia per ore e ore al giorno. O senza benzina. O senza gas.

    Sarà perchè sto in Nepal che il dibattito di questi giorni in Italia m'è sembrato "Piccolo piccolo"

    Democrazia è anche astensione, se vogliono farti passare per scienziato quando non lo sei...

    Uno di Voi che abbia mai pensato, prima dell'invito dei referendari, alle trivelle...Ve ne siete fregati da sempre.

    Ovviamente le trivelle non piacciono manco a me, però fin che viaggio su mezzi a motore...Mi sembra giusto che per il motore mio italiano rischi io in Italia e non il solito poveraccio del terzo mondo trivellatissimo.
    Sono abbastanza d'accordo con il tuo intervento, però:
    - secondo me, è un referendum abbastanza semplice se spiegato correttamente (purtroppo non lo si è fatto);
    - si, è uno spreco rispetto alla tematica per cui si va a votare, che dovrebbe essere materia da parlamentare;
    - si dovrebbe avere democrazia diretta, su tematiche di natura "morale" e non su questo tipo di cose. Ma giustamente ci fanno votare sulle minchiate e non sulle cose importanti;


    In Italia, abbiamo un modo tutto nostro di interpretare la democrazia.
  8.     Mi trovi su: Homepage #9496497
    giovanni1982Sono abbastanza d'accordo con il tuo intervento, però:
    - secondo me, è un referendum abbastanza semplice se spiegato correttamente (purtroppo non lo si è fatto);
    - si, è uno spreco rispetto alla tematica per cui si va a votare, che dovrebbe essere materia da parlamentare;
    - si dovrebbe avere democrazia diretta, su tematiche di natura "morale" e non su questo tipo di cose. Ma giustamente ci fanno votare sulle minchiate e non sulle cose importanti;

    In Italia, abbiamo un modo tutto nostro di interpretare la democrazia.
    bah .. prima scrivi che ritieni giusto votare, poi dai ragione a chi cerca motivi per non farlo ... e decidersi ?

    ovviamente, essendomi interessato all'argomento, ho discusso, sentito e letto tanti commenti e la stragrande maggioranza sembrano sfornati col ciclostile (guardacaso):
    ------------------------------------------
    è un MIO diritto astenermi --
    avete fatto spendere soldi col referendum che potevano essere usati per altro --
    NON sapete per cosa votate --
    le trivelle croate --
    è ipocrita disprezzare i trasporti che tutti noi usiamo ---
    in ultimo: le attività estrattive e distruttive che invece si praticano in Africa (questo trafiletto mutuato dal post di una geologa .. ma non sono proprio i geologi i primi a lavorare per le compagnie petrolifere?) e delle quali non ci si interesserebbe
    ----------------------------------------

    OVVIAMENTE è TUTTO DA CAPOVOLGERE: tralasciando la presunta astensione volontaria o meno (come scritto, il disinteresse è ampiamente INDOTTO, è un facile risultato del messaggio demagogico, dici alla gente quel che vuol sentirsi dire l'avrai dalla tua parte. In questo caso: state a casa e non obbedite a quegli odiosi che vi fanno spendere soldi e tempo al solo scopo di infastidire il governo

    Ovviamente è il contrario, perché alla fine è il demagogo ad aver ottenuto che tanti seguissero quel che lui voleva
    .
    costi: un referendum costa, ma vicine ci sono tante altre occasioni che potremo sfruttare per cercare ragioni per non votare e SE il Governo fosse stato VERAMENTE interessato al risparmio di soldi pubblici, le avrebbe accorpate, invece non lo ha fatto, per poter urlare allo spreco (anche se poteva evitarlo) e non ottenere il quorum
    .
    non si sapeva per cosa votare? in tanti casi è verissimo, ma è anche vero che quelli che NON hanno votato col cazzo che hanno cercato informazioni corrette e complete e soprattutto: già votare è un motivo giustissimo per farlo, a maggior ragione se c'è un "sistema" politico corrotto (già dimenticata la storia Guidi e tutto il pentolone di mazzette legato proprio alle compagnie petrolifere che si sta scoperchiando ?) che non vuole tu lo faccia e che ti insegna disinteresse mirando anche al prossimo referendum su quella pericolosissima legge elettorale che Renzi vuole.
    .
    Senza contare che la sostanza del referendum era ben oltre il suo significato preciso: in pratica si voleva che le trivelle andassero oltre i 12 km dalle coste ma soprattutto si vorrebbe indurre le scelte governative verso quelle energie rinnovabili che sono già ora la prima scelta del mondo normale, e che ci permetterebbe VERAMENTE di avere risorse all'interno del nostro territorio (altro che il bitume che si estrae a Tempa Rossa, che COMUNQUE diventa di proprietà delle compagnie petrolifere, quindi non da' nessun beneficio all'ITalia)

    Quindi, chi è che avrebbe diritto a postulare sull'argomento, quelli che si fanno suggerire che è giusto starsene a casa lasciando tutto com'è ora oppure quelli che vedrebbero in una svolta verso le rinnovabili un vero possibile miracolo economico, lavorativo e come se non bastasse, un grandissimo ritorno salutistico, perché ad esempio, quelle polveri sottili che ci uccideranno tutti, NON sono un residuo delle energie rinnovabili?
    .
    La Croazia (già il fatto che lo faccia la Croazia dovrebbe essere buon motivo per fare diversamente) nelle sue acque territoriali fa quel che vuole, qui si parla delle NOstre acque territoriali e del nostro turismo.
    .
    In ultimo: sarebbe ipocritainteressarsi solo delle estrazioni italiane mentre nel resto del mondo (Africa, Sudamerica) le stesse compagnie distruggono e spargono inquinamento e malattie ?
    Anche qui il ragionamento è contrario: è più interessato anche a fermare quegli scempi chi vorrebbe spingere in direzione rinnovabili e alternative oppure quelli che facendosi suggerire quanto è bello starsene a casina propria, hanno semplicemente decretato che va bene così ? che è giusto continuare così ?

    per me son tutte domande retoriche, poi fai tu

  ► SERIE A 2015-2016: Fatti, sfatti e misfatti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina