Genere
Guida
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
30/9/2014

Forza Horizon 2

Forza Horizon 2 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Turn 10 Studios
Genere
Guida
Distributore Italiano
Microsoft
Data di uscita
30/9/2014

Lati Positivi

  • Comparto tecnico sontuoso
  • Gameplay immediato e divertente
  • Ottima varietà di attività
  • Longevità elevatissima

Lati Negativi

  • Multiplayer a tratti forse troppo confusionario
  • Personalizzazione estetica non esaltante

Hardware

Forza Horizon 2 sarà disponibile su Xbox 360 e Xbox One dal 30 settembre in Europa. L'edizione next-gen richiede circa 36 GB di spazio per l'installazione.

Multiplayer

Horizon 2 è un racing dalla forte componente social e pertanto offre un vasto comparto online a cui attingere per sfidare i propri amici. Torna il sistema cloud dei Drivatar, che permette di sfidare gli amici (cioè la relativa ghost) durante gli eventi single-player.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto un codice da Microsoft per la versione Xbox One di Forza Horizon 2, dando il via alla carriera a bordo di una BMW Z4 e lasciandoci prendere dall'eccezionale atmosfera del titolo Playground Games in più di venti ore di gioco.
Recensione

Chi non guida in compagnia...

La nuova concezione dei giochi di guida punta sul multiplayer e la nascita di una community social.

di Davide Frontera, pubblicato il

Con l’avvento delle console di nuova generazione ogni titolo ha implementato in maniera piuttosto consistente una sorta di componente social, come dimostrano i rivali DriveClub e The Crew, ma anche generi completamente diversi come il più recente Destiny. Anche Forza Horizon 2 non si sottrae alla logica delle masse, e avrete dunque la possibilità di affrontare il tour anche online con dodici giocatori. Al momento dei nostri test i server europei non erano popolatissimi e il matchmaking, seppur non velocissimo, si è rivelato comunque piuttosto efficace. Le sfide proposte differiscono per alcuni versi da quelle proposte in singolo: si passa dalla modalità "King", in cui dovrete toccare l’utente in possesso della corona per diventare a vostra volta il Re di turno, fino alle sfide a squadre. In questo caso la natura frenetica del titolo porta a un multiplayer meno competitivo e forse un po’ più "sporco", ma sicuramente divertente a fronte di un’offerta quantomeno inedita.

Potrete unirvi alle sessioni online tramite l'apposito menu o i raduni sparsi nella mappa di gioco, in cui visualizzerete in un grande parcheggio tutti i partecipanti alle vostre sessioni e relative auto, proprio come in un vero raduno. Anche la stabilità dei server ci è sembrata più che buona, senza rallentamenti di sorta o pericolosi segni di latenza. Naturalmente ci riserviamo una prova con più affluenza dopo l’uscita del titolo per segnalarvi eventuali problemi o disservizi, sebbene non ci sia nulla a farci dubitare della qualità dei servizi online offerti da Playground Games e Turn10. Oltre alla modalità tour potrete andare a zonzo con i vostri amici nella mappa, opzioni sicuramente gradita ai fan dell’esplorazione.

Un’occhiata sotto al cofano

Ci siamo soffermati ampiamente sulla componente gameplay e sulle novità principali di Forza Horizon 2, tralasciando momentaneamente gli aspetti meramente tecnici. È arrivato dunque il momento di dare uno sguardo sotto al cofano e vedere cosa nasconde la fuoriserie di Playground Games nella sua versione di punta per Xbox One. Parlare di una risoluzione di 1080p e di 60 fps sarebbe ridurre a semplici numeri il grandissimo lavoro fatto sul comparto tecnico. Certo, le basi di Forza Motorsport 5 erano sicuramente solidissime, ma i passi in avanti compiuti con questo nuovo capitolo sono molti e importanti. Uno su tutti è l’attesissima introduzione del meteo variabile. Un debutto col botto, non solo per le apprezzabili conseguenze sul modello di guida, ma soprattutto per una realizzazione tecnica da lasciare a bocca aperta: effetti particellari eccezionali e un sistema di illuminazione sontuoso lavorano in perfetta simbiosi per offrire un colpo d’occhio di notevole impatto e realismo

La cura nei dettagli, marchio di fabbrica di Turn10, è evidente anche in questo spin-off, con le gocce d’acqua che restano sulla carrozzeria o spazzate via dai tergicristalli del vostro bolide di turno. La realizzazione degli interni delle auto è come sempre eccezionale, e nel ciclo giorno/notte (altra novità di Horizon 2) vedere accendersi le luci dell’abitacolo è un’emozione davvero incredibile.

Anche la realizzazione della vernice delle auto ha subito un ulteriore tocco di realismo grazie a una superficie meno uniforme e meno perfetta, che dona alle auto un aspetto sicuramente più reale. Ottimi anche i danni sulle vetture, con crepe sui vetri e lamiere accartocciate, anche se probabilmente si poteva osare qualcosa in più nei casi di incidenti clamorosi che porterebbero alla distruzione del mezzo. Si tratta comunque di piccoli compromessi che non inficiano affatto la godibilità del titolo, soprattutto considerata la sua natura accessibile e mai punitiva. Il livello di definizione ottenuto per i paesaggi è decisamente notevole, soprattutto tenendo conto delle dimensioni mastodontiche della mappa da gioco che vi permetterà di muovervi da una parte all’altra senza caricamenti visibili, ma gestendo sapientemente il tutto in background.

Moltissimi sono inoltre gli elementi distruttibili: non solo le auto, ma anche la maggior parte degli elementi di contorno come piccoli arbusti, sterpaglie, steccati, ringhiere ed elementi a bordo strada. Un risultato notevolissimo considerata la mole di elementi su schermo, che vengono riproposti senza nessun rallentamento di sorta anche nelle fasi più frenetiche e concitate. Anche dal punto di vista audio il lavoro svolto è eccellente, come del resto lo era in Forza Motorsport 5. La presenza delle varie playlist delle stazioni radio offre una colonna sonora adeguata all’atmosfera offerta dal titolo, mentre i rombi dei motori mantengono sempre la consueta fedeltà e qualità di campionamento, con ottimi effetti ambientali e di riverbero. Buona risulta anche la localizzazione italiana, con doppiaggi di buona qualità e un buon mix che vi permette di non perdere una virgola di quello che succede attorno alla nostra quattro ruote.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Se siete alla ricerca di un racing non troppo esigente e con una curva di apprendimento non troppo ripida, Forza Horizon 2 è proprio il titolo che fa per voi: con un modello di guida immediato ma mai noioso risulta l’ideale per chi cerca un’esperienza nuova e diversa. Oltre al sontuoso comparto tecnico, che punta a stabilire un nuovo standard per i free-roaming di stampo arcade, nel titolo Playground troverete tutto quello che potete cercare: un ottima campagna offline dotata di grande varietà, sfide secondarie e una componente social che estende ulteriormente la longevità del titolo. Se siete invece amanti di titoli più simulativi, prima di storcere il naso sappiate che il target di Horizon 2 è semplicemente diverso, ma non lasciatevi sopraffare dai pregiudizi e dategli una chance: quasi sicuramente non ve ne pentirete.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!