Genere
Guida
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
30/9/2014

Forza Horizon 2

Forza Horizon 2 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Turn 10 Studios
Genere
Guida
Distributore Italiano
Microsoft
Data di uscita
30/9/2014

Hardware

Forza Horizon 2 sarà disponibile su Xbox 360 e Xbox One dal 30 settembre in Europa. L'edizione next-gen richiede circa 36 GB di spazio per l'installazione.

Multiplayer

Horizon 2 è un racing dalla forte componente social e pertanto offre un vasto comparto online a cui attingere per sfidare i propri amici. Torna il sistema cloud dei Drivatar, che permette di sfidare gli amici (cioè la relativa ghost) durante gli eventi single-player.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto un codice da Microsoft per la versione Xbox One di Forza Horizon 2, dando il via alla carriera a bordo di una BMW Z4 e lasciandoci prendere dall'eccezionale atmosfera del titolo Playground Games in più di venti ore di gioco.
Recensione

Uno scatto bruciante nei social racing

Il sequel del gioco di guida Playground Games arriva finalmente su Xbox One.

di Davide Frontera, pubblicato il

Inserirsi di prepotenza nell’industria dei videogame non è cosa facile, soprattutto in un genere, quello degli sportivi automobilistici, che tra i primi ha portato le console casalinghe alla ribalta del grande pubblico. Se pensate che l’impresa sia di quelle insormontabili, provate a chiedere ai ragazzi di Turn10, capaci di insediarsi nel settore con un vero e proprio scatto bruciante. Se i primi due capitoli della serie Forza Motorsport erano usciti sul mercato abbastanza sottotraccia, il grande lavoro di Turn10 ha reso terzo e quarto capitolo della saga dei veri e propri blockbuster, grazie a una cura maniacale nei modelli delle auto, sia negli esterni che negli interni, e alla mole consistente di contenuti di altissima qualità. Caratteristiche abbinate a un ottimo modello di guida, capace di strizzare l’occhio sia ai novizi delle quattro ruote che ai piloti di lungo corso.

Il processo di crescita ha raggiunto poi il suo culmine con Forza Motorsport 5, vero e proprio gioiello tecnico su cui Microsoft ha deciso di puntare per il lancio del suo nuovo hardware nello scorso novembre. In mezzo ai capitoli ufficiali aveva però esordito nel 2012 Forza Horizon, titolo sviluppato da Playground Games sotto l’occhio vigile della stessa Turn10. Il primo capitolo del nuovo brand era caratterizzato da un modello di guida più simile alla concezione arcade, immerso nella nuova dimensione del free-roaming, dando vita a una formula in parte nuova ma sicuramente divertente nella quale trovavano posto la consueta qualità e cura nei dettagli. Il nuovo Forza Horizon 2, primo capitolo ad approdare su next-gen, mira proprio a espandere questi concetti, cercando di ridefinire gli standard dei free-roaming di stampo arcade. Un obiettivo ambizioso ma alla portata di uno studio così capace.

BENVENUTI A HORIZON

È inutile girarci intorno: il primo impatto con un nuovo titolo è di vitale importanza. Certo, mai giudicare un libro dalla copertina, ma i primissimi minuti di introduzione e gameplay contribuiscono a creare quella curiosità inestinguibile alla base di numerose ore di gameplay, o viceversa quel senso di aridità che ci lascia perplessi e che talvolta ci lascia indifferenti all’idea di una nuova partita. Ebbene, i primi minuti con Horizon 2 sono a dir poco emozionanti: il tempo di gustarci un egregio ed emozionante video introduttivo e siamo già a bordo di una fiammante Lamborghini Huracán, la vettura “in vetrina” di questo nuovo capitolo. Il feeling è immediato e positivo: tutto in Forza Horizon 2 ci fa sentire immediatamente a nostro agio. Un colpo d’occhio notevolissimo, auto da urlo e un modello di guida che è sì arcade, ma che non lesinerà certo in quanto a dosi di divertimento.

L’aderenza è tanta, soprattutto in ingresso curva, con un’incidenza del peso delle vetture che ci è sembrata inferiore a quella riscontrata nel fratello maggiore Forza Motorsport 5. Molto buona è inoltre la differenziazione delle varie superfici, non solo nella differenza di feeling nel passaggio dall’asfalto alla terra, ma anche nell’ottima realizzazione dell’asfalto bagnato, capace di offrirvi scorci notevoli ma soprattutto grandissimo divertimento per il controllo della vettura, molto più scivolosa, ma mai al punto da diventare frustrante. Certo, le auto non sono indistruttibili e a tal proposito l’effetto dei danni sulla fisica ci è sembrato più che convincente, con la vettura che tira da un lato fino ad arrivare a un motore in panne che fa fatica a spingerci a piena velocità lungo la strada.

DA ZERO A DIECI

Anche il layout dei comandi risulterà estremamente familiare a chiunque abbia provato almeno una volta a cimentarsi in un qualsiasi titolo automobilistico. Acceleratore e freno sono rispettivamente assegnati al grilletto destro e sinistro, sterzata sullo stick sinistro, controlli della telecamera sullo stick destro. Al tasto A è assegnata la funzione di freno a mano, mentre X e B sono i tasti deputati al cambio marcia. Y sarà ancora una volta l'ancora di salvezza, con quella funzione “riavvolgi” tanto conosciuta e discussa da fan e detrattori della serie. Con il dorsale destro avrete la possibilità di cambiare visuale di gioco, e troverete senza dubbio quella che fa al caso vostro: dalla maestosa realizzazione della visuale abitacolo, alla classica “nose cam”, passando per due visuali esterne e una in soggettiva direttamente con gli occhi sull’asfalto. Il tasto Options vi farà invece accedere a quello che è a tutti gli effetti il centro nevralgico dell’esperienza di gioco, ovvero un ampio menu nel consueto stile a quadri che vi permetterà di gestire tutti gli aspetti del vostro Horizon Tour.

L’interfaccia utente risulta semplice e ordinato, con un semplice tachimetro per giri motore e velocità in basso a destra, mappa di gioco in basso e sinistra e i punteggi in tempo reale in alto sullo schermo. Con il D-pad potrete invece selezionare una delle diverse stazioni radio disponibili (alcune delle quali si renderanno disponibili solo nel corso del tour), spaziando tra diversi generi e sonorità, dandovi naturalmente anche la possibilità di disattivare la riproduzione.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!