Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Gamescom 2010

Speciale

[GC 2010] EA apre in Europa

Tutto sulla conferenza Electronic Arts.

di Jacopo Mauri, pubblicato il

Questo pomeriggio, presso il Palladium di Colonia, Electronic Arts ha tenuto la sua conferenza di apertura della Gamescom 2010. Considerati i soli due mesi passati dall'E3, il bilancio è stato sicuramente positivo: l'evento si è caratterizzato per un ritmo incalzante, proponendo poche chiacchiere e tanti nuovi dettagli per giochi già conosciuti, che approfondiremo sicuramente con calma nei prossimi giorni di fiera, qualche nuovo annuncio e alcuni momenti di spettacolo puro. Ad aprire le danze è stato Jens Uwe Intat, senior vice president dell'European Publishing, che ha parlato dell'audience raggiunta dai titoli di Electronic Arts, che non è stato mai così varia, grazie a una proposta dalla notevole varietà.

UNA VITA ALTERNATIVA

E il ruolo di apripista non poteva che farlo l'ultimo esponente della serie che più di ogni altra ha aiutato il publisher americano ad aprirsi verso una fascia di pubblico amplissima, The Sims. Come illustrato in occasione dello scorso E3, The Sims 3 è il primo capitolo della serie appositamente progettato per console. Gli sviluppatori ne hanno dunque derivato un gameplay in parte semplificato, con meccaniche di gioco più immediate e fruibili senza particolari e complessi preamboli. Punti cardine della produzione sono la presenza di achievements, la novità legata all'introduzione del karma e l'integrazione con l'online grazie ad un rinnovato sistema di community.
Il primo aspetto punta chiaramente a ricreare quella “scansione” cui i giocatori console sono abituati, nello sbloccare obiettivi e accumulare punti progredendo nell'avventura. Il karma tende poi a modificare sensibilmente lo stile generale del gioco, permettendo di scatenare poteri particolari in grado di intervenire sullo svolgersi della vita quotidiana dei Sims: in positivo o in negativo, tali poteri promettono di aggiungere al tutto un gradevole tocco di varietà.
L'integrazione con il mondo online risponde infine ad esigenze cui un videogioco moderno non può ormai sottrarsi: la possibilità di creare, modificare e condividere contenuti di ogni genere in modo pratico e veloce è un qualcosa che, secondo gli sviluppatori, sarà in grado di espandere l'esperienza di gioco, rendendola sempre più ramificata e compartecipata.
L'altra grande novità in arrivo dal mondo di The Sims è poi il nuovo capitolo della serie, che si sposta nientemeno che nel medioevo. Presentato dal senior producer Rachel Bernstein, questo nuovo titolo punta a riprodurre tale periodo storico con dovizia di particolari, ma sempre tenendo il divertimento in primo piano: il giocatore è pertanto chiamato a costruire il proprio regno, venendo in contatto con gli orrori dell'epoca (torture e sofferenze erano infatti all'ordine del giorno), così come con gli aspetti più ambigui, da ricercare in sfrenate gelosie e amori passionali. A completamento del tutto, sarà persino possibile cimentarsi in duelli in piena regola, scegliendo il proprio alter-ego e guidandolo nello scontro all'arma bianca. Il gioco è in arrivo nel marzo del 2011.

PERIFERICHE MAGICHE?

Subito dopo è stato il turno di Jonathan Bunney, VP di EA Bright Light, che ha parlato di Harry Potter and The Darthy Hallows Part 1. Le prossime avventure di Harry avranno un taglio totalmente diverso rispetto al passato: niente Howgarts, niente regole scolastiche, solo vita e morte. Harry non è più uno studente, ma un eroe che lotta per sopravvivere. Il gioco ha dunque un taglio più oscuro, veloce e concitato, puntando molto di più sull'azione, e può essere affrontato da solo o in cooperativa con un amico. Un'esplosione sul palco ha segnato l'apparizione dal nulla di James e Oliver Phelps, gli attori che nella serie cinematografica impersonano i gemelli Fred e George Weasley. I due si sono cimentati in una dimostrazione live della coop, arricchita da una novità annunciata oggi: il supporto di Kinect. La prova è stata piuttosto fumosa: tra i movimenti di James e Oliver e quelli dei rispettivi alter-ego su schermo si frapponeva un ritardo piuttosto percepibile e una fedeltà di riproduzione decisamente migliorabile. Di sicuro il frame-rate non proprio liscio come l'olio della build mostrata ci metteva del suo per non aiutare a farsi un'idea più precisa dell'effettiva fluidità di fruizione tramite la periferica di controllo motorio di Microsoft. Il gioco, ad ogni modo, è previsto su Xbox 360, PlayStation 3, PC, Wii e DS questo novembre.

PALLOTTOLLE PER TUTTI I GUSTI

Accolto da un grosso applauso, è poi salito sul palco Steve Papoutsis, executive producer di Dead Space 2. Per l'occasione, ci ha illustrato una sequenza di gioco inedita, ambientata in un'installazione spaziale nella quale era necessario riattivare l'energia. Isaac si è avventurato così in esterna, nel vuoto cosmico, tratteggiato con una palette cromatica più ricca e calda che in passato, dove doveva cercare di raggiungere e riallineare alcuni pannelli, sfruttando la sua maggiore agilità nello spazio per schivare gli attacchi di un necromorfo simile a una pianta. Una volta ristabilito l'afflusso di energia e ritornato all'interno della base, il protagonista ha ricevuto una richiesta di aiuto. Isaac si è così seduto su una postazione di sganciamento ed è stato così rispedito fuori, questa volta sparato ad alta velocità, verso la zona della base da cui proveniva il messaggio di soccorso, schivando detriti, pezzi di nave alla deriva e altri ostacoli, in una sequenza al cardiopalma, simile a quelle in volo viste in God of War 3. Una volta infilata un'apertura attraverso cui rientrare nei locali dell'installazione, ha rischiato di rimanere schiacciato dal ritorno della forza di gravità, ma è poi riuscito a controllare la discesa atterrando i posa plastica, accompagnato da una serie di applausi ancora più scroscianti di quelli che avevano accolto la presentazione. Prima di salutare, Papoutsis ha ricordato che l'edizione limite della versione PlayStation 3 includerà la versione in full HD e compatibile col Move di Dead Space Extraction. Il gioco è previsto in uscita il 28 gennaio 2011 sulla console Sony, su Xbox 360 e PC.
Il nuovo episodio dello sparatutto bellico Medal of Honor, in uscita il 15 ottobre su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, è stato presentato dal suo executive producer nonché uomo immagine Greg Goodrich, il quale ha ricordato che in fiera sarà presente un livello inedito, Gunfighters, mentre nella cornice della conferenza Electronic Arts si è limitato a introdurre il quarto episodio della serie di trailer dallo stile documentaristico con cui i veri specialisti che stanno collaborando con lo studio di sviluppo si raccontano, Consulting.
Giocando in casa, Crytek ne ha approfittato per mostrare per la prima volta a livello mondiale il multiplayer di Crysis 2. Ad anticiparci le sue caratteristiche di spicco, come la possibilità di potenziare la Nanotuta e lo sfruttamento delle caratteristiche morfologiche di New York, è stato Nathan Camarillo, executive producer del gioco, che ci ha poi introdotto a una sessione giocata in tempo reale da 12 utenti, verosimilmente basata sulla versione PC. La mappa mostrata si chiamava Rooftops, e vedeva due squadre di combattenti muniti di Nanotuta massacrarsi senza soluzione di continuità tra i tetti e gli interni di alcuni palazzi della Grande Mela. E' stato così possibile apprezzare alcune novità, come la possibilità di aggrapparsi a sporgenze e compiere scivolate, in puro stile Mirror's Edge, la comparsa di un bonus per ogni uccisione, la possibiiltà di richiamare in proprio aiuto un velivolo e quella di usare un visore termico. Nonostante le nuove feature, gli scontri avevano uno svolgimento meno dinamico e caratteristico rispetto alle modalità multigiocatore dei predecessori, mentre il gioco si è presentato con un dettaglio grafico ridotto all'osso, probabilmente per garantire la massima fluidità durante la dimostrazione, che girava a 60 FPS. Nuovi dettagli emergeranno da qui alla data di uscita, prevista su PC, PlayStation 3 e Xbox 360 per il 25 marzo 2011.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!