Blog

Siamo troppo vecchi per queste stronzate

Comincia malissimo la nostra Gamescom 2011.

di Simone Soletta, pubblicato il

Non si sa per quale motivo, ma per noi la trasferta in Germania è ogni anno foriera di incidenti, malattie, piccoli drammi. Un po' è colpa della sfiga, un po' è colpa nostra. Quest'anno, soprattutto la seconda.

spine di pesce e altre amenità

Se parliamo di disavventure, nessuno può battere il nostro amatissimo Scamu. Non c'è stato viaggio verso la Germania, a mia memoria, che non abbia visto qualche imprevisto per il nostro Matteo. Un anno, addirittura, si è portato una spina di acciuga da casa fino a Lipsia, il che certo non è una cosa piacevole. Come non è stato piacevole farsela togliere, poraccio: non ricordo più quanti ospedali tedeschi abbiamo girato prima di trovarne uno che avesse il reparto giusto, e lo strumento giusto, per risolvere il problema. Se fai questa cosa in un giorno normale, già ti infastidisce. Se la fai dopo una notte insonne passata a guidare in autostrada, beh, svalvoli.
Ormai è una costante, per Matteo: un anno, per un piccolo problema, ha dovuto addirittura lasciare la compagnia (e la sua auto) per rientrare a casa in aereo (niente di serio, non preoccupatevi), l'anno scorso la febbre l'ha colto a poche centinaia di chilometri da Colonia. Insomma, per Matteo la trasferta in Germania si trasforma ogni anno in una sorta di via crucis, speriamo vada meglio quest'anno!

Qui il buon Matteo stava davvero per morire. Dal ridere, per fortuna! - Gamescom 2011
Qui il buon Matteo stava davvero per morire. Dal ridere, per fortuna!

E se di disavventure stiamo parlando, quest'anno dobbiamo citare l'incriccamento della schiena di Teokrazia, giusto qualche giorno fa, che ora è in cura a base di sabbiature da qualche parte nello stivale (e speriamo che ritorni abbastanza in forma). E su babalot che dire, se non che quest'anno non viene, ma comunque è riuscito a farsi cogliere dalla longa mano del virus Gamescom e ad ammalarsi proprio in questi giorni?

essere coglioni dentro

Quello che è successo a Matteo, Teokrazia e babalot, però, è fatalità. Non è colpa loro. Non se la vanno a cercare, la febbre, l'ìncriccamento o la spina - quella è colpa mia, insistetti alla morte perché assaggiasse quelle deliziose acciughe ripiene! Invece, di coglioni redazionali c'è pieno.

Prendiamo il sottoscritto, che si è fatto coinvolgere l'tre giorni fa in una partita a rugby "grandi-bambini" sulla spiaggia e che solo ora riesce a muoversi senza l'ausilio di un'autogru: con la schiena a pezzi, le ginocchia doloranti, una caviglia gonfia e un alluce che manda fitte lancinanti, la mia Gamescom si preannuncia ricca di cocktail di antiinfiammatori.

Vorrei poter dire che sono stati loro a ridurmi a uno straccio, ma devo dolorosamente ammettere che si trattava, invece, di bambini tra i quattro e i sei anni... in combutta con la mia schisi lombo-sacrale! - Gamescom 2011
Vorrei poter dire che sono stati loro a ridurmi a uno straccio, ma devo dolorosamente ammettere che si trattava, invece, di bambini tra i quattro e i sei anni... in combutta con la mia schisi lombo-sacrale!

E poi c'è il capo. Il magnifico rettore dell'università dei minchioni. Il grand'ufficiale dei coglionazzi, al secolo Lorenzo "Fotone" Antonelli. Che dando seguito a un'idea che gli frullava in testa da un po', qualche giorno fa ha comprato un monopattino.
Del resto, il monopattino è perfetto per la fiera, ce lo siamo detto cento volte. E per di più, è perfetto per la Gamescom, con il suo corridoio lungo settanta chilometri e levigatissimo, che devi percorrere settemila volte al giorno. Ebbene, l'ha comprato.

Messaggio di Fotone, 9 agosto 2011, mattina:

From: Fotone
Subject: [non inerente]

(ho comprato il monopattino super light, che si richiude con un clic e
porta fino a 100 Kg: le distanze della Gamescom non saranno più un
problema).

Messaggio di giopep, 9 agosto 2011, sera:

From: giopep
Subject: Fotone

Al pronto soccorso perché ha comprato il monopattino da portarsi a Colonia per girare per la fiera e si è ribaltato facendo il coglione in garage.

Non so se sperare che abbia subito danni permanenti o meno.

Ovviamente, il coglionazzo era all'ospedale ad attendere il risultato delle lastre. Ma il morale era alto, cito:

From: Fotone

Ho riso per mezz'ora. Poi il dolore. Aspetto la lastra e ti faccio sapere. Qualunque sia il responso, ne è valsa la pena, impennata memorabile!

Siamo veramente alla frutta.

Ricorda, Fotone: Il casco, in testa, bene allacciato; le luci: accese, anche di giorno e (soprattutto) prudenza... sempre! - Gamescom 2011
Ricorda, Fotone: Il casco, in testa, bene allacciato; le luci: accese, anche di giorno e (soprattutto) prudenza... sempre!

UPDATE: Prima di pubblicare questo post si è conosciuto il responso: distacco ulnare, tutore di Jin Kazama. Cominciamo davvero bene!

Niente gesso per Fotone! Il tutore di Jin Kazama, che tiene il polso fermo ed è a suo modo stiloso! Ulna ulna ulna, mettetemi nell'ulna funeraria! - Gamescom 2011
Niente gesso per Fotone! Il tutore di Jin Kazama, che tiene il polso fermo ed è a suo modo stiloso! Ulna ulna ulna, mettetemi nell'ulna funeraria!


Commenti

  1. bocte

     
    #1
    SBROTFL! :'D
    Auguroni di pronta guarizione a tutti i malati/convalescenti! ^_^
  2. babalot

     
    #2
    l'ha fatto chiaramente per scrivere di meno, il volpone.
  3. Fotone

     
    #3
    Ahahahahah, monopattino freestyle in alluminio, stilosissimo e divertentissimo.

    In "barba" a Nico Cereghini l'ho subito customizzato con adesivi di vario genere, poi ho sostituito le manopole di gomma con del nastro da bici da corsa (ben più comfort) e ho incominciato a fare salti, impennate e curve ai limiti dell'aderenza.

    Dopo aver maturato una certa confidenza, ho provato l'impennata definitiva, con entrambi i piedi sulla pedana, a velocità smodata. L'ho tirato troppo su e mi sono ribaltato cadendo di schiena, senza capirci niente, in una frazione di secondo. Come riflesso incondizionato, per non restare paralizzato (col monopattino, sai che depressione) ho appoggiato/sbattuto male la mano, la cui ulna ha subito un distaccamento, compressione dei nervi dal gomito alle dita, gonfiori, male, morte, fastidio.

    Dopo la caduta ero tutto nero, sporco d'asfalto, con una Crocs che m'è finita sotto una macchina, e ho riso per mezz'ora.
    Mi sono sentito bambino, vivo, e ovviamente re dei coglioni.
    Ma ne è valsa la pena.
    Lo rifarei, ancora più forte.
    Si.

    W monopattino freestyla.
  4. Fotone

     
    #4
    Baba, in realtà l'ho fatto per non giocare a Forza Motorsport 4 ;)
  5. Drizzt

     
    #5
    Don't try this at home.

    Vado a comprare un monopattino. Freestyle.
  6. DoctorGeo

     
    #6
    Ma robe da matti. Sequestrategli il monopattino e 3 giorni di castigo, così impara.
  7. Fotone

     
    #7
    Me l'ha già sequestrato la fidanzata/dottore, che prima mi ha sgridato e poi mi ha portato dal suo primario :D
    (ieri ho fatto un altro giretto, ma con una mano sola non è divertente)
  8. fortieTHief

     
    #8
    ...senza parole...
  9. |Sole|

     
    #9
    Baba, hai idea di cosa hai rischiato, vero?
  10. Bruce Campbell87

     
    #10
    mamma mia, fighissimo, ahahahhaha. Che articolo lollico :D è che la fiera è pc centrica e quindi si porta dietro la sfiga pc come dicevamo nell'altro topic, ahahahahahhaa.
Continua sul forum (27)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!