Blog

Satoru Iwata: Il Keynote - prima parte

di Simone Soletta, pubblicato il

Questa mattina (riferimento a ieri, ora di San Francisco) è toccato nuovamente a Satoru Iwata aprire la "vera" Game Developers Conference 2009: dopo i due giorni di "riscaldamento", infatti, i lavori entrano nel vivo e il presidente di Nintendo ha avuto l'onore di introdurli con il suo keynote. Per chi si fosse distratto, partiamo dalla fine riassumendo le novità che Nintendo ha portato qui a San Francisco. Innanzitutto il System Menu 4.0, l'aggiornamento dell'interfaccia utente di Wii già disponibile per il download (almeno qui negli Stati Uniti, non è stato indicato se il rilascio abbia coinvolto anche altre nazioni... in questo caso ne sapete più voi a casa di noi!). Ebbene, finalmente sono state risolte alcune delle limitazioni più antipatiche, specialmente per quanto riguarda i contenuti scaricabili.

Grazie al System Menu 4.0 ora Wii è in grado di gestire correttamente anche le schede di memoria SDHC, al momento giunte al taglio di 32 GB. Su una schedina del genere sarà possibile salvare oltre 240 giochi e canali, da gestire senza fatica spostandoli alla bisogna dalla memoria interna della console alla scheda di memoria. In realtà si dovrebbe dire "a proprio piacimento", perché non serve più - ed è una bella notizia davvero - copiare i giochi scaricati sulla memoria interna per lanciarli, ma grazie al nuovo menu posto in basso sarà possibile accedere direttamente all'interfaccia della scheda SD e lanciare i giochi direttamente da lì.

Poi, sono stati presentati alcuni giochi, un paio curiosi e uno in particolare dedicato ai fan di lunga data della casa di Kyoto. Quest'ultimo, manco a dirlo, è un nuovo Zelda per Nintendo DS, per la precisione denominato The Legend of Zelda: Spirit Tracks. La direzione artistica è nuovamente quella inaugurata con Wind Waker su GameCube, particolarmente adatta allo schermo del Nintendo DS, e dal filmato che abbiamo potuto ammirare si notavano alcune caratteristiche salienti. Link avrà un mezzo di trasporto, un simpatico trenino dotato di un meno gioioso - per i nemici - cannone montato sul tender. In più, torna ovviamente - e piuttosto potenziata, pare - l'interazione via pennino già apprezzata in The Legend of Zelda: Phantom Hourglass: nelle battaglie mostrate, Link era accompagnato da una sorta di robot al quale poteva dare ordini di movimento e attacco disegnando traiettorie con il pennino. Il risultato? Battaglie piuttosto strategiche (è possibile circondare un singolo nemico e attaccarlo su due fronti comandando il robot e link contemporaneamente) e semplici enigmi risolti sfruttando l'apparente indistruttibilità del compagno d'avventura.

Dal punto di vista dei giochi, è stato anche mostrato Wario Ware Snap per DSi, che in pratica si riduce alla classica serie di mini-giochi da affrontare questa volta utilizzando la telecamerina in dotazione della console. Nulla di diverso da quanto sperimentato, ormai da tempo, su PlayStation 2 con i giochi della serie EyeToy, anche se in questo caso molti dei mini-giochi puntavano sul rilevamento dei movimenti del viso, cosa che costringe a esibirsi in espressioni ridicolissime che la console, impietosamente, mostra in uno slide-show finale al termine della sessione di gioco. Rock N' Roll Climber è uno di quei progetti davvero poco comprensibili a cui Nintendo ci ha abituato (è necessario salire e scendere dalla Wii Balance Board e usare i due controller per arrampicarsi e raggiungere... degli strumenti musicali) mentre Rhythm Heaven è un semplice gioco musicale per Nintendo DS che in Giappone, a dispetto della sua semplicità, è stato molto apprezzato (in Europa lo vedremo uscire con il titolo di Rhythm Paradise).

Infine, annunci: Square Enix ha pronta una bella lista di Final Fantasy dedicata al Wii e alla Virtual Console, che si impreziosisce anche di una nuova area dedicata ai vecchi giochi da bar (Galaga, Space Harrier... e pochi altri).

Questo conclude la porzione "annunci" della conferenza. Per il resto, appuntamento al nuovo secondo post dedicato al keynote di Satoru Iwata.


Commenti

  1. Jeff

     
    #1
    Una precisazione: Rhythm Heaven è per DS (non per Wii); è un fottuto capolavoro, ed è stato giustamente apprezzato.

    [Modificato da Jeff il 26/03/2009 08:10]

  2. Matteo Camisasca

     
    #2
    grazie della segnalazione, ho corretto (e per l'occasione ho precisato anche il titolo europeo): Sole a Frisco e a pezzi, mezzo influenzato e qualcosa è sfuggito di sicuro.
  3. fool

     
    #3
    Ma infatti hanno scritto che è per DS, non per Wii.
  4. fool

     
    #4
    ah, scusatemi. Avevate già corretto infatti...:P
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!