Blog

Seconda giornata

Seconda giornata alla GDC.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Secondo giorno di GDC, secondo appassionante recap della mia attività. Lo leggiamo solo io, chi lo corregge prima della pubblicazione e la manciata di fidatissimi parenti, amici, amanti e debitori che si collegano quotidianamente per darmi soddisfazione. Ma, insomma, meglio che niente.

Dunque, oggi:
- a colazione mi sono limitato, ingurgitando solo una tonnellata di morbidi biscottini e un po' di succo d'arancia. In compenso sto bevendo litri di caffeina all'americana, con simpatiche conseguenze sul mio processo di digestione e smaltimento dei rifiuti. Però le ciambelline glassate di 2K erano ottime;
- mi sono schiantato tre volte di fila contro lo stesso lampione mentre giocavo a Mafia II. Morendo sul colpo ogni volta. Dovendo ricominciare da capo la missione ogni volta;
- ho pranzato con un menù Triple Whopper Cheese Large di Burger King (accompagnato da sei Chicken Fries). Solo quando mi hanno consegnato fra le mani una damigiana di coca cola mi sono ricordato che caspita intendono, qua nella terra di Abramo Lincoln, quando scrivono “Large”. Intendono LARGE. Sono le 23:00 e non ho ancora terminato l'arduo processo di digestione;
- ho rosicato perché il Solettone mi ha riportato la maglietta di Big Daddy dalla presentazione di Kick-Ass. Io volevo la maglietta di Hit Girl;
- per vari motivi, non ho avuto modo di assistere a neanche una conferenza della GDC. Questo mi rende una persona infinitamente peggiore rispetto a ieri. Domani mi rifaccio;
- ho finalmente messo le mani sul dildo fluorescente di Sony. Che poi alla fin fine è il Wiimote fatto un po' meglio, con il Nunchuck fatto un po' peggio, ma che funziona in combinata mista. A me mi piace, anche se, boh, insomma, eh, che mai ci si giocherà? Gli FPS? Dai, su, eh, giocati così non sono FPS. Negli FPS non muovi il mirino, muovi l'inquadratura. Essù. Eddai. Eccheccaspita (ciao Teokrazia, questa era tutta dedicata a te: a me in realtà degli FPS frega davvero pochino).

Prima, quando l'ho scritto, non erano veramente le 23:00. Ora sono le 23:00. Quasi. No, in realtà sono le 22:57. Ma sì, insomma, ci siamo. Alla conferenza Sony un tizio di IGN indossava una maglietta con stampato sopra il codice d'errore del Millennium Bug di PS3. Pare che in molti l'abbiano guardato male. Abbiamo pronti tanti begli articoli da pubblicare, ma l'intera popolazione di San Francisco è connessa a Internet dal nostro albergo e stiamo impiegando quattro ore a caricare tre articoli e una manciata di video. Il mondo ci vuole male. Domani però ci sono un sacco di belle conferenze e la serata degli award. Il mondo, in fondo, ci vuole bene. Però, essendoci gli award, arriveremo in camera più tardi del solito e faremo tardissimo a scrivere articoli. Il fondo, in mondo, ci vuole mele. Comunque non è vero. Io ho il trucco. Domani vinco bene. Perché di fondo, il male, ci bene vuole. Vieni avanti.


Commenti

  1. Jacky

     
    #1
    A vedere quel dannato panino mi vien voglia di E3...
  2. aleZ

     
    #2
    grande maderna, incipit favoloso.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!