Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
20/9/2011

Gears of War 3

Gears of War 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Epic Games
Genere
Azione
PEGI
18+
Data di uscita
20/9/2011
Data di uscita americana
20/9/2011
Data di uscita giapponese
22/9/2011

Hardware

Gears of War 3 è atteso, ovviamente, su Xbox 360. Non ci sono notizie di una versione PC, improbabile dato che si sono perse le tracce anche di un'eventuale edizione Windows del secondo capitolo. Il gioco è entrato nell'ultima fase di sviluppo, la sveglia è puntata su marzo 2011.

Multiplayer

Oltre alla cooperativa per quattro giocatori, non mancheranno modalità competitive. Durante la nostra visita presso gli studi di Epic Games, però, è stata messa a fuoco soprattutto la campagna per giocatore singolo.
Eyes On

Per fare la guerra, serve un nemico

Fazioni in lotta e strumenti di offesa.

di Simone Soletta, pubblicato il

Il silenzio delle locuste, com'è ovvio, non è fatto per durare, e infatti fin dal primo livello ci ritroviamo ad abbracciare il nostro fedele Lancer: il problema, però, è che l'equilibrio del conflitto è variato notevolmente. Dopo l'affondamento di Jacinto, le locuste non sono messe meglio degli umani, anzi. Si trovano sostanzialmente alla disperazione, da un lato impossibilitate a recuperare le loro roccaforti sotterranee, dall'altro incastrate tra l'incudine del nemico umano e il martello della minaccia più pericolosa, i Lambent o Locuste Luminose.
Da quanto abbiamo potuto vedere durante la dimostrazione presso gli studi di Epic Games, sono proprio questi ultimi ad aver preso il sopravvento su Sera: enormi bestioni solcano l'aria, piccolissimi polipetti invadono le strutture e nuovi nemici, come il Drudge, scendono in campo per far capire che sopravvivere, su Sera, sarà davvero durissimo.
Portate alla disperazione, dicevamo, le locuste sono ancora più temibili, attaccano senza sosta e incalzano proprio perché i Lambent le spingono a trovare rifugi sicuri. E in mezzo a tutto questo si trovano gli umani, terza fazione allo sbando, senza cibo e costretta a ripescare anche le armi più vecchie - come un Lancer dei tempi delle Pendulum Wars - per potersi difendere.
E difendersi non è facile, quando ci si scontra con un Drudge, un nemico fatto apposta per tenere in scacco una squadra di quattro Delta armati fino ai denti. Così come gli infetti di Dead Space, un Drudge può mutare quando una delle sue parti viene separata dal corpo, e queste mutazioni sono varie e combinabili. Per esempio, una testa separata dal corpo del Drudge può continuare ad attaccare da terra sputando fuoco; le gambe rimaste collegate al tronco possono tramutarsi in artigli lunghissimi; le braccia lanciare cose verso i nostri eroi. La combinazione di queste mutazioni rende complicato l'approccio tattico alla battaglia, perché sfruttando le sue potenzialità un Drudge può davvero tenere a bada tutta una squadra di Gear armata fino ai denti! A questo dobbiamo aggiungere un problema in più: le coperture, sempre presenti e ancora parte determinante dell'esperienza ludica proposta, sono molto più fragili, tendono a sbriciolarsi, ad andare in mille pezzi e a perder così del tutto la loro efficacia.

materiali da difesa

È ovvio che per poter rintuzzare gli attacchi delle due fazioni nemiche, i Gears hanno bisogno di strumenti di offesa di provata efficacia. Oltre alle armi che abbiamo imparato ad apprezzare nei primi due capitoli della serie, in Gears of War 3 troveremo novità in ognuna delle categorie presenti, dai fucili alle granate.
Il Pendulum Lancer, per esempio, è un fucile dotato di baionetta (priva di motosega) semplicemente devastante a cortissimo raggio, capace di sparare raffiche potentissime ma caratterizzato da un rinculo molto pronunciato. Nelle intenzioni degli sviluppatori, questo nuovo Lancer è pensato soprattutto per controbilanciare, nelle sessioni multiplayer, la posizione dominante dello shotgun, davvero un'arma incredibilmente efficace negli scontri a corto raggio. L'inserimento del Pendulum Lancer ha portato anche a una rivisitazione delle caratteristiche degli altri due fucili: il Lancer "normale" sarà più efficace a distanza media, mentre per chi preferisce un attacco da lungo raggio è presente un Hammerburst modificato, al punto che la visuale "zoomata" è sostanzialmente predefinita (in precedenza si attivava il mirino con la pressione dello stick analogico sinistro).
Anche gli shotgun vedranno un nuovo ingresso con un fucile a doppia canna capace di sparare una rosa di colpi ampissima e devastante a corto raggio, anche se il tempo di ricarica molto lungo rende quest'arma una sorta di "scelta della disperazione" da utilizzare solamente quando le condizioni della battaglia lo rendono indispensabile. In multiplayer, potrebbe essere adatto soprattutto ai giocatori alle prime armi, grazie al fatto che non è necessario essere particolarmente precisi nella mira per riuscire a sfruttarne le caratteristiche.

granate e... fatality!

Anche il comparto granate vede un nuovo ingresso, una sorta di molotov o granata incendiaria che ha l'innegabile vantaggio, rispetto alle altre, di esplodere a contatto invece di attendere un determinato lasso di tempo prima di attivarsi. Fantastica quando lanciata contro un gruppo di nemici!
Infine, citiamo tra le nuove armi il Digger Launcher, una sorta di pistolona capace di sparare una granata organica nel terreno. Questa granata scava un tunnel sotterraneo fino a incontrare il nemico inquadrato, per poterlo così eliminare anche quando si trova al riparo dietro a una protezione.
Rispetto al passato, ogni singola arma presente nel gioco sarà impreziosita da una "execution", le mosse - particolarmente cruente - che abbiamo imparato a conoscere in precedenza e che terminano con una sorta di "fatality" lo scontro con il nemico. Lo svantaggio nell'uso di queste particolari mosse è quello di rendere il giocatore vulnerabile per due-tre secondi durante loro esecuzione, motivo per cui nel titolo precedente non ne è stato fatto un uso intensivo da parte dei giocatori. In Gears of War 3 Epic Games introdurrà un sistema di bonus legato proprio a queste mosse, capace di analizzare anche il contesto in cui vengono eseguite. Un'execution portata all'ultimo nemico presente in una battaglia comporterà bonus minori rispetto a una eseguita nel mezzo di un conflitto; il problema è che al momento non sappiamo ancora di che genere saranno questi bonus. I ragazzi di Epic stanno ancora lavorando su questo aspetto, e quindi dovremo avere ancora un po' di pazienza.

"mi metto il vestito buono"

Pazienza di cui non è certo dotato Marcus Fenix quando sale sul Silverback, un potentissimo esoscheletro che si renderà disponibile durante l'avventura, dove potremo montare diversi tipi di armi (lanciarazzi, lanciafiamme, mitragliatrici) e lanciarci senza timore nella battaglia, pronti a fare strage di locuste. Grazie a un sistema di scudi, anche i compagni di squadra possono sfruttare le caratteristiche corazzate del Silverback, ma sarà necessaria una grande attenzione per gli attacchi alle spalle: l'esoscheletro, infatti, è sostanzialmente imbattibile sul lato frontale, ma lascia letteralmente scoperta tutta la parte posteriore del suo pilota. Basta una granata ben piazzata per eliminarlo, e quindi è sempre necessario utilizzarlo con molta attenzione e coprirsi le spalle.


Commenti

  1. Matteo Camisasca

     
    #1
    Fantastica anteprima, complimenti Sole!
  2. $$$$$

     
    #2
    Matteo Camisasca ha scritto:
    Fantastica anteprima, complimenti Sole!
       Davvero. Ho visto la luce.

    (scusate :()

    Letta in due fiati. "... con Gears of War 3 andremo oltre, rappresentando la lotta per la sopravvivenza di un intero genere e dello stesso pianeta Sera". Molto bene.
  3. teoKrazia

     
    #3
    Interessante il discorso "salto temporale", un espediente che permette di buttare in campo svariata roba nuova e interessante il fatto che Cliff B, a quanto pare, non è rimasto impermeabile alle influenze della concorrenza, inglobando elementi da Dead Space, per esempio. Saggio uaglione, è così che crescono i generi. ;)

    E poi Dom con la barbazza rulla.
  4. Matteo Camisasca

     
    #4
    Il coop a quattro nella campagna: era ora!
  5. Da Hammer

     
    #5
    Io non ho finito nemmeno il primo...
  6. Naruto

     
    #6
    Matteo Camisasca ha scritto:
    Il coop a quattro nella campagna: era ora!
      
    questa si che è una notiziona.
    comunque dall'anteprima mi è sembrato di capire che il gioco vuole offrire di più a livello di single e cooperativa (ma non deathmatch) per aumentarne la rigiocabilità. ottimo direi, perchè comunque la coop di gears è una delle migliori esperienze online di questa generazione, in 4 poi sarà totale :sbav:
  7. teoKrazia

     
    #7
    Però pretendo...

    ...una roba tipo il mitico 'sacchetto della spesa' da portare in due nel secondo. Situazioni del genere, in quattro, sarebbero delirio puro. XD
  8. mauz

     
    #8
    Da Hammer ha scritto:
    Io non ho finito nemmeno il primo...
     Te credo, il single era di una piattezza mortale. :D
  9. Naruto

     
    #9
    teoKrazia ha scritto:
    Però pretendo...
    ...una roba tipo il mitico 'sacchetto della spesa' da portare in due nel secondo. Situazioni del genere, in quattro, sarebbero delirio puro. XD
       
       
    tu sei pazzo :DD
    cioè già in 2 quel pezzo era tragico.. in 4 non oso proprio immaginare cosa potrebbe accadere :D
  10. Tristan

     
    #10
    Naruto ha scritto:
    tu sei pazzo :DD
    cioè già in 2 quel pezzo era tragico.. in 4 non oso proprio immaginare cosa potrebbe accadere :D
       Quoto :DD
    Comunque ottimo, promette benone :sbav:

    P.S.: si sa qualcosa sul terzo romanzo di traviss? I primi due li ho apprezzati molto..
Continua sul forum (17)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!