Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
9/11/2007

Gears of War

Gears of War Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Epic Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
9/11/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8

Hardware

Per giocare Gears of War è richiesto almeno un PC con processore a 2,4 GHz e 1 GB di RAM, oltre a una scheda video GeForce 6600 o Ati X700 (come minimo). Solo per gli utenti Windows Vista con schede DirectX 10 è disponibile l'AntiAliasing mentre lo spazio su disco richesto ammonta a ben 12 GB. Provato su un AMD 4200 X2 con 2 GB di RAM e scheda video GeForce 7900GT, il gioco ha offerto prestazioni soddisfacenti a dettaglio medio-alto, alla risoluzione di 1280x720 pixel.

Multiplayer

Un massimo di otto giocatori può prendere parte al gioco online nella modalità Versus, mentre due utenti in contemporanea possono attraversare tutta la campagna per giocatore singolo impersonando i relativi protagonsiti.

Link

Recensione

Marcus Fenix, un anno dopo

La guerra alle Locuste si trasferisce su PC, aggiornata.

di Alessandro Martini, pubblicato il

L'arrivo in casa Windows di un successo per console come Gears of War porta con sé l'inevitabile dose di timori e preoccupazioni per l'utente PC, allarmato dalla possibile inadeguatezza del proprio hardware.
Paure che, malgrado un'installazione lunga quasi un'ora, sono stavolta del tutto infondate, grazie all'esperienza maturata negli anni dallo sviluppatore Epic Games, i creatori (non dimantichiamolo) di successi come Unreal Tournament proprio su Personal Computer.

GLI INGRANAGGI DI UNA CONVERSIONE

Del gioco, grazie alla prima versione per Xbox 360, si sa tutto e il contrario di tutto in merito a funzionamento e gameplay: per questa ragione è bene osservare le novità aggiunte alla versione PC piuttosto che prolungarsi nella ripetizione di concetti già più volte espressi.
I cinque livelli addizionali per la campagna single-player, innanzitutto, non solo risultano perfettamente inseriti nel contesto narrativo (malgrado la storia rimanga tutt'altro che indimenticabile), ma presentano una cura più che dignitosa a livello di progettazione.
Senza svelare particolari importanti, possiamo dire che le nuove missioni offrono alcuni passaggi davvero indimenticabili (per quanto ripresi in parte da altre sezioni in quanto a scenario e texture) grazie a colpi di scena ben studiati e intermezzi aggiuntivi inediti anche nel doppiaggio.
Oltre a questo, già corposo, extra, bisogna menzionare la presenza di tutte le aggiunte pubblicate nei mesi scorsi tramite Xbox Live come le mappe addizionali per il multiplayer e la modalità Annex sempre dedicata al gioco in rete.
In più su PC, è presente la modalità esclusiva Re della Collina (King of the Hill) oltre all'editor di livelli che facilita la prossima apparizione di mod (modifiche amatoriali) come scenari, personaggi e altre novità create direttamente dai fan.

TASTIERA E MOUSE CONTRO JOYPAD: PAREGGIO

Il principale cambiamento, soprattutto per chi ha giocato a lungo la prima versione, si trova nei comandi che naturalmente supportano il duo mouse e tastiera oltre al controller per Xbox 360 (con le relative vibrazioni).
Dopo l'inevitabile periodo di adattamento ai tasti, certamente più macchinosi da raggiungere rispetto ai pulsanti di un controller, si apprezza il lavoro svolto sul fronte dell'immediatezza e della precisione, grazie all'intramontabile mouse. La maggiore puntualità nella mira si apprezza soprattutto nel gioco online, mentre la facilità di movimento offerta dalle leve analogiche (di un controller) rende questa soluzione più adatta al single-player.
Entrambe le soluzioni restano sempre disponibili e perfettamente supportate in ogni momento, così che possiate passare dalla tastiera al joypad in un attimo, magari provando ad affrontare una stessa sezione, o un avversario in rete, con uno schema-comandi differente.

BENTORNATI SU GAMES FOR WINDOWS LIVE

Una buona fetta di utenti PC erano timorosi sulla presenza di Games for Windows Live in questo titolo, il secondo ad offrire tale supporto dopo Shadowrun.
La versione "per computer" di Xbox Live risulta invece più flessibile e meno invasiva di quanto si potesse credere, applicando un numero tutto sommato minimo di limitazioni. Infatti, solo le funzioni legate agli Amici e alla conservazione dei record rimangono esclusive della versione a pagamento, mentre tutte le opzioni multiplayer principali si possono utilizzare liberamente, previa registrazione o trasferimento del vostro account che esiste su Xbox 360.
Ad alcuni utenti Windows desterà sorpresa la vista degli Obiettivi, del punteggio "rep" e della propria scheda con tanto di immagine Avatar, tutti elementi caratteristici del mondo Xbox qui trasferiti in appositi menu richiamabili separatamente.