Genere
ND
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
200 Euro
Data di uscita
6/2/2004

GeCube Radeon 9600 XT

GeCube Radeon 9600 XT Aggiungi alla collezione

Datasheet

Data di uscita
6/2/2004
Lingua
Manuale in Italiano
Giocatori
0
Prezzo
200 Euro

Lati Positivi

  • Buona qualità costruttiva
  • Memorie a 650 MHz

Lati Negativi

  • Manca l'OverDrive
  • Niente coupon per Half-Life 2

Hardware

La scheda GeCube è stata provata su un Pentium 4 a 2,2 GHz con 512 MB di memoria PC2100 Corsair, montati su scheda madre i845D. L'hard disk utilizzato per i test è stato un IBM GXP da 60 GB Ultra ATA 100. Come sistema operativo si è naturalmente scelto Windows XP Professional, mentre i driver utilizzati sono stati i Catalyst 3.10.
Recensione

GeCube Radeon 9600 XT

Radeon 9600 XT, alias RV360, è l'ultimo esponente della linea per la fascia media di ATI. C'è il supporto per OverDrive, ma grazie alla tecnologia costruttiva a 0,13 e al dielettrico low-k, il balzo in frequenza è ancora più significativo di quello di Radeon 9800 XT. Vediamo in dettaglio l'offerta GeCube, che si caratterizza anche per memorie un po' più veloci della norma.

di Antonino Tumeo, pubblicato il

Il pacchetto presenta, oltre alla scheda, il CD dei driver, l'adattore DVI-VGA nel caso si volesse connettere un secondo monitor con ingresso VGA, l'adattore combo con uscite S-Video e VideoComposito per il TV-Out, e il manuale multilingua. Nel bundle viene fornito anche un gioco piuttosto recente, Black Hawk Dawn, mentre manca il coupon per ottenere il tanto desiderato Half-Life 2 alla sua (sempre più incerta) uscita. ATI dà la possibilità a tutti i suoi partner di usufruire del bundle con Half-Life 2 (per ora sostituito dal coupon) con le schede XT, sia 9600 che 9800, ma se con il prodotto di punta praticamente nessun produttore vi rinuncia, con le 9600 XT molti di più sono quelli che hanno preferito declinare l'offerta o, proprio come GeCube, l'hanno presentata solo per un periodo limitato (nel caso del produttore della scheda in esame, fino alla fine di dicembre 2003). Con questo coupon, comunque, finchè il nuovo gioco Valve Software non sarà disponibile, registrandosi su Steam sarà possibile ottenere anche il ricco Valve Premier Pack, composto da Half-Life, Counter Strike, Team Fortress Classic, Deathmatch Classic, Half-Life: Opposing Force e Ricochet. Non appena Half-Life 2 sarà disponibile, si potrà ricevere il gioco o scaricandolo o direttamente su CD, mentre ovviamente non si potrà più richiedere il Premier Pack.

I TEST

E' certamente interessante vedere se questa Radeon 9600 XT di GeCube mantiene le attese, e si dimostra un po' più veloce rispetto alle sue concorrenti dirette grazie a quei 50 MHz in più sulla memoria. E tutto sommato ciò si verifica: le differenze non sono così abissali, ma è sempre rilevabile un certo spunto in più rispetto alla soluzioni equivalenti che invece si attengono perfettamente alle specifiche ATi. Le Radeon 9600 PRO sono, comunque, inesorabilmente battute: i 500 MHz del core danno un colpo deciso alle pur ottime prestazioni che venivano fornite dal chip precedente.
Si riapre, dunque, il confronto con le GeForce FX 5700 Ultra, che con l'architettura ottimizzata derivata da NV35 e l'utilizzo di memorie DDR2 hanno permesso ad nVidia di ripresentarsi positivamente sulla scena del middle level.
I giochi Direct3D come da tradizione si trovano molto bene sull'hardware ATI: Unreal Tournament 2003 "risponde" fornendo risultati di eccellenza e, se coordinato a una buona CPU, ci garantisce prestazioni tali da non rimpiangere schede di fascia ben più alta. L'attivazione dei filtri, grazie anche a quel poco di banda di memoria in più a disposizione, risulta un po' meno "esosa", e con una larga schiera di titoli c'è l'effettiva possibilità di giocare con buona soddisfazione con le impostazioni che riteniamo "ottimali" per questi mesi: 1024x768 con AntiAliasing 4X e Anisotropic Filtering a 8 o ancora meglio 16X.
Il Rolling Demo di X2 The Threat fa vedere che non sempre è necessaria una scheda di "punta" per poter essere soddisfatti dalle esperienze di gioco, e anche il pesante Halo risulta abbastanza giocabile anche a risoluzioni più decenti di 640x480 e 800x600.
I benchmark sintetici per DirectX si trovano ancora meglio, e ci fanno anche presumere che le soluzioni con memorie a velocità ancora maggiore (come la Xtreme Edition di GeCube) potrebbero ancora fare meglio: AquaMark3, 3D Mark 2001 e 3D Mark 03 forniscono così risultati un po' più alti rispetto alla media delle "normali" Radeon 9600 XT. In particolare, l'ultimo test di FutureMark trae, come ormai abbastanza noto, grosso beneficio dall'eccellente supporto per shader 2.0 messo a disposizione dalle architetture ATI per strappare ottimi valori. I pregi dell'architettura di shading sono messi molto bene in luce da ShaderMark 2.0, in gradi di portare a termine tutti i suoi test, con valori alti, solo sulle schede di casa ATI.
I titoli OpenGL, da tradizione, si trovano un po' meglio su hardware nVidia, ma i numeri ottenuti con la Radeon 9600 XT di GeCube sono di grandissimo rispetto e in grado di avvicinare più la fascia alta che quella bassa, soprattutto una volta che si attivano i filtri, situazione nella quale ancora una volta le architetture ATI riescono a dare oggigiorno qualcosa di più (in termini di prestazioni e qualità) rispetto alle soluzioni della concorrenza. Così Return To Castle Wolfenstein e Wolfenstein Enemy Territory garantiscono numeri che potranno fare la felicità degli appassionati dei due titoli, e che indicano prestazioni molto buone con i titoli che utilizzano i motori id Software, mentre Serious Sam: The Second Encounter ci fornisce numeri in linea con le attese e sufficientemente buoni da suggerire che anche il prossimo motore Croteam potrà funzionare discretamente bene su questa scheda.
Da sottolineare anche i risultati con il test OpenGL un po' più "professionale", SPEC ViewPerf 7.1.1, che indica l'ottimo lavoro che ATI sta facendo per migliorare di giorno in giorno il supporto per questa API.
Come già spiegato sopra, la scheda GeCube non supporta OverDrive per l'overclock dinamico, cionostante i margini per un overclock più "manuale" sembrano abbastanza buoni: l'ottima qualità costruttiva e una memoria che sembra poter raggiungere frequenze un po' superiori a quelle di targa scelte per questo prodotto, danno spazio per spremerla ancora un po'.

CONCLUDENDO

Impressiona positivamente la Radeon 9600 XT di GeCube. La memoria con frequenza leggermente più alta delle specifiche di design riesce negli intenti della società di fornire, a parità di costi, una soluzione un po' più veloce rispetto alla media della concorrenza. Schede meno "blasonate" basate su questo chip grafico rimangono quel tanto che basta indietro, e anche lo scontro con i buoni prodotti basati su GeForce FX 5700 Ultra ha esiti favorevoli per la soluzione GeCube. Infatti, se in generale (perlomeno senza AntiAliasing e Anisotropic Filtering attivati) le "normali" schede basate su Radeon 9600 XT forniscono risultati praticamente identici a quelli delle GeForce FX 5700 Ultra, già con questa soluzione GeCube riesce a rimanere davanti con un po' più di "decisione", anche se il sorpasso completo e più netto viene forse compiuto solo dalla Xtreme Edition con memorie a frequenze ancora più alte rispetto alle normali specifiche di riferimento.
L'ottima qualità costruttiva poi, unita ad un prezzo che risulta molto buono soprattutto per quei 50 MHz in più sulla memoria che vengono praticamente "gratis" rispetto alle soluzioni equivalenti, e corroborata dalla presenza nel bundle di Black Hawk Dawn (anche se avremmo veramente gradito anche la presenza del coupon per Half-Life 2), la rendono certamente una soluzione ancora più appetitosa sia per i giocatori più appassionati che però non ritengono necessario o non possono investire su una soluzione di punta, o per gli utilizzatori più smaliziati che desiderano sempre riuscire a ottenere il massimo possibile e anche di più dai soldi spesi.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
GeCube si presenta al pubblico di Nextgame.it in una delle migliori maniere possibili: propone un prodotto interessante, basato su un chip di sicura qualità con il Radeon 9600 XT, e lo rende ancora più appetitoso corredandolo di memorie leggermente più veloci rispetto alle specifiche di riferimento, forse per "sopperire" alla mancanza di OverDrive. Questa piacevole "modifica" permette alla scheda GeCube GC-R96XTGU di superare i prodotti equivalenti basati sulla stessa GPU e consente a un prodotto basato su chip ATI di riconfermare la leadership nella fascia media, benché l'arrivo della GeForce FX 5700 Ultra abbia un po' livellato la situazione (cosa che, ai fini della concorrenza, non è certo un male, visto che anzi dà finalmente ottime e varie opportunità di scelta pure in questo settore del mercato). Ci chiediamo comunque se l'utilizzo di OverDrive avrebbe potuto ancora migliorare la situazione e quanto meglio possa ancora fare la Xtreme Edition con i suoi 740 MHz sulla memoria. Si tratta in definitiva di un buon prodotto, che arriva a un prezzo decisamente interessante e dimostra di poter essere un buon viatico per l'affermazione del marchio GeCube anche nel nostro mercato, ed è senza dubbio una soluzione che chiunque necessitasse di una scheda in grado di dare soddisfazioni anche nel medio periodo, ma non volesse imbarcarsi nelle spese necessarie per assicurarsi uno dei prodotti di punta, deve tenere in considerazione. Ci dispiace un po' per la mancanza nel pacchetto del coupon per Half-Life 2 (presente su tutte le schede basate su Radeon 9600 XT di GeCube fino allo scorso dicembre), ma non si può avere tutto...