Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
Inizio 2012

Tom Clancy's Ghost Recon: Future Soldier

Tom Clancy's Ghost Recon: Future Soldier Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Sviluppatore
Ubisoft
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
Inizio 2012

Hardware

Tom Clancy's Ghost Recon: Future Soldier è in lavorazione su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Multiplayer

Per ora è annunciata soltanto la modalità cooperativa per quattro giocatori, ma altre opzioni dedicate a Internet verranno svelate nei prossimi mesi.
Eyes On

Fantasmi in azione mimetica

Ghost Recon diventa ancor più tecnologico.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Nella già agguerrita battaglia per il primato del genere "shooter bellico" sta per inserirsi o, meglio, tornare un marchio importante come Ghost Recon che è rimasto nelle retrovie per qualche anno dopo il pur notevole Advanced Warfighter 2.
Tanto per non smentire i sottotitoli "altisonanti" che da sempre caratterizzano la serie, parliamo in questo caso di Future Soldier ovvero combattimenti ambientati una ventina di anni nel futuro, con mezzi e tecnologie che sembrano fantascienza, ma spesso non lo sono per niente.

tutta l'invidia di solid snake

La mimetizzazione ottica annunciata nel primo trailer è ovviamente già diventata il simbolo di questo episodio, ma a parte gli scherzi (e i riferimenti a Metal Gear Solid) una veloce ricerca su Internet conferma che non è più un elemento da cinema. Vari esperimenti e prototipi hanno infatti dimostrato che la combinazione di fotocamere (che proiettano l'immagine dell'ambiente) e materiali sintetici arriva a creare un effetto molto vicino all'invisibilità e particolarmente utile nelle zone di combattimento.
Nel gioco, verrà utilizzata per nascondersi all'occhio del nemico in modo più sicuro, ma non ci renderà invisibili o infallibili: sparando o facendo rumore perderemo completamente l'effetto di "fusione" con il terreno circostante. Altri gadget futuristici a nostra disposizione sono per esempio l'esoscheletro e il drone meccanizzato, disponibili sempre o in momenti specifici del gioco. Il primo è una semplice evoluzione delle protesi moderne che non si limitano a sostituire gli arti ma li potenziano: vestendo questi accessori esterni, il nostro soldato potrà portare molto più equipaggiamento restando agile, così da avere maggiore mobilità in chiave "action". Al contrario dei precedenti episodi, infatti, oltre a sparare saremo chiamati a lottare negli scontri ravvicinati anche a mani nude, usando varie derivazioni delle arti marziali oltre a capriole, scivolate e altri spostamenti rapidi.
Tornando alle novità tecnologiche, il drone telecomandato ritorna dai vecchi episodi ma lo fa in maniera più cinematografica: parliamo stavolta di un mini blindato che oltre a fornire armi e potenziamenti, è armato e pronto a darci una mano contro il nemico. Da notare che il tipo di arma e opzioni tattiche disponibili dipenderà dalla classe selezionata, così da rendere tutti i ruoli (cecchino, ricognitore, commando e supporto tecnico) più interessanti.

quattro spettri collegati tra loro

Passando al gameplay, la prima novità sull'ultimo capitolo, e sull'intera serie, è una struttura molto più vicina agli sparatutto in terza persona e lontana dagli shooter più o meno "simulativi". I combattimenti si svolgono infatti all'interno di zone relativamente piccole con scontri più o meno ravvicinati, dove al giocatore è richiesta una maggiore prontezza di riflessi e abilità nello sfruttare le coperture del caso. La profondità tattica, peraltro diminuita drasticamente già nelle ultime uscite, viene sostituita quasi del tutto dai riflessi e dalla capacità di sopraffare il nemico con il proprio istinto. Ciò nonostante, gli scenari di guerra e la dinamica delle varie missioni sono stati studiati ancora con l'aiuto di veri veterani dell'esercito USA, quindi la componente "realismo" non è stata del tutto abbandonata (perlomeno sul lato visivo e narrativo).
Come accenna il titolo del paragrafo, sarà presente il multiplayer in cooperativa per quattro giocatori, che potranno e dovranno agire come una squadra, con la possibilità che gli altri utenti entrino o escano dalla partita in qualsiasi momento (se connessi alla rete). Anche in solitaria, avremo al nostro fianco tre soldati controllati dall'intelligenza artificiale, ma non potremo dar loro ordini, per una precisa scelta di gameplay.
Infatti, gli sviluppatori hanno voluto puntare sulla velocità degli scontri e sulla spettacolarità delle battaglie, sacrificando dove necessario la strategia e le sue attese. Naturalmente, il team creativo promette che l'intelligenza artificiale sarà ai massimi livelli e in grado di comportarsi proprio come avviene nei conflitti reali.

l'Europa è piena di problemi

Sul lato della sceneggiatura, ci troveremo impegnati nel classico scenario fantapolitico a base di macchinazioni segrete e attacchi terroristici, stavolta concentrati sul territorio europeo. Il punto di partenza della trama vede il governo russo destituito da un gruppo separatista (ma non era già successo nei primi capitoli?) e gli USA, stranamente, pronti a correre in aiuto del loro ex avversario. Diversamente dai precedenti episodi, ma come avviene ormai in tutti gli shooter bellici moderni, vivremo la storia in prima persona e non più come semplici filmati di intermezzo o finte trasmissioni TV.
Ciò significa che si attraversano sezioni di gioco fortemente "scriptate" in cui lo scopo ultimo della missione è impressionare l'utente e farlo sentire davvero parte della storia con esplosioni, scene di guerra su scala globale e colpi di scena ad ogni angolo.
Anche questa scelta dimostra chiaramente come Ghost Recon sia pronto a saltare sul carrozzone targato Call of Duty provando a buttare giù chi guida il treno e cioè Infinity Ward. Con il rischio, magari, di trovarsi nel medesimo vagone affollato da tutti gli altri concorrenti e dover condividere lo stesso pranzo. Ne sapremo di più nei prossimi mesi, visto che solo una prova diretta e le impressioni ricavate "live" sapranno dirci quanta azione (e personalità) c'è veramente nel nuovo Future Soldier.

NOTA: al momento della pubblicazione non sono disponibili immagini di gioco, le foto che vedete a corredo dell'articolo sono tratte dal secondo trailer ufficiale (con attori in carne e ossa).


Commenti

  1. Great75

     
    #1
    Buona questa anteprima...ancora più invogliato all'acquisto.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!