Genere
Azione
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 59,90
Data di uscita
19/6/2009

Ghostbusters

Ghostbusters Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Terminal Reality
Genere
Azione
PEGI
12+
Distributore Italiano
ATARI Italia
Data di uscita
19/6/2009
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
4
Prezzo
€ 59,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Lati Positivi

  • Trama tutto sommato intrigante
  • Atmosfera molto ben realizzata
  • Sempre in bilico fra tensione e ironia
  • Impatto grafico molto buono
  • Un vero spasso per i fan della serie!

Lati Negativi

  • Piccole imperfezioni tecniche, ma diffuse
  • Bastano circa dieci ore di gioco per completarlo
  • Varietà del gameplay migliorabile
  • Appeal ridotto per chi non conosce gli acchiappafantasmi

Hardware

La versione del gioco cui si riferisce il nostro test è quella sviluppata per PlayStation 3. Oltre alla console, per vivere l'avventura sarà sufficiente dotarsi di una confezione originale del gioco, oltre al relativo spazio per i file di salvataggio.

Multiplayer

La modalità multiplayer di Ghostbusters consente fino a un massimo di quattro giocatori di prendere parte all'avventura, andando di fatto a costituire il "quartetto" protagonista della campagna. Inutile precisare come, in compagnia di amici, il gioco riesca ad essere ben più divertente e appassionante di quanto già non lo sia giocato con il supporto dell'intelligenza artificiale.

Link

Recensione

E chi chiamerai?

Tra ironia e tensione, un’avventura emozionante.

di Jacopo Mauri, pubblicato il

I film della saga di Ghostbusters si sono sempre distinti per uno stile tutto particolare, in grado di alternare momenti di tensione a sprazzi di divertimento e ironia, il tutto infarcito da qualche salto sulla sedia. La forza di questa trasposizione è anche quella di riuscire a replicare in maniera fedele questo spirito generale, grazie alla presenza dei protagonisti delle pellicole e, ovviamente, della sceneggiatura “d’autore”.

Sussulti protonici

Ghostbusters non è niente di lontanamente paragonabile a giochi come F.E.A.R. e compagnia bella, eppure riesce a creare un grande senso di coinvolgimento emotivo, con fasi d'esplorazione in cui l’atmosfera si fa fredda e tesa, esplodendo poi in scontri con lo spettro di turno. Al di là di questo, tuttavia, la carica ironica dei protagonisti – e l’immortale vena sarcastica del dottor Venkman – stemperano al momento giusto i momenti di tensione, riportando il tutto su un piano di divertimento e azione.
Gran parte del merito va anche agli effetti sonori che, insieme alle musiche e alle continue battute dei personaggi, riescono a ricreare questa atmosfera ibrida, in cui senza soluzione di continuità si oscilla fra tranquillità e suspance, movimentando molto e di continuo l’incedere del gioco.

Enigmi spettrali

In aggiunta a questo va rimarcata l’interessante esperienza che il gioco è in grado di offrire nella sua struttura multisfaccettata: molto lavoro è stato fatto per rendere più “videoludica” l’impostazione del film, come ad esempio nella dotazione di armi che, pur partendo sempre dallo zaino protonico, offrono interessanti soluzioni alternative da utilizzare contro avversari specifici.
Ancora, è possibile sfruttare le armi in proprio possesso per risolvere piccoli enigmi, come nel caso del “lacciomelma” molto utile per spostare oggetti fluttuanti, o del classico “flusso protonico” che all’occorrenza diventa una sorta di lazo con cui sradicare travi che impediscono il passaggio.
Il divertimento è poi assicurato dal procedere della trama, dalla spettacolarità conferita dal taglio cinematografico scelto in alcune situazioni, nonché dalla possibilità di diventare, a tutti gli effetti, un vero acchiappafantasmi. Dare la caccia agli spettri, ricorrendo di tanto in tanto al rilevatore, per coloro i quali dovessero avere amato i film, così come le serie animate, si rivelerà un’esperienza in grado di concretizzare sogni e giochi d’infanzia.
La buona realizzazione grafica del tutto (che vale anche per i modelli tridimensionali dei protagonisti, con una nota di colore alla sincronizzazione del parlato-labiale) si presenta poi come il tocco finale, conferendo al tutto un aspetto coinvolgente ancor prima che strettamente realistico: lo spettacolo quasi pirotecnico scaturito dall’uso del fucile protonico è una vera gioia per gli occhi, e davvero regala la sensazione di poter replicare in prima persone le gesta degli eroi “di quando eravamo piccoli”.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Il cosiddetto progetto “Proton” è infine giunto al suo compimento, per la gioia di tutti gli appassionati della serie. Interessante la storia, così come tutta l’impalcatura tecnica che sostiene il gioco: tra dimensioni parallele, ectoplasmi e forze sovrannaturali, il giocatore si trova a vivere un’esperienza di tutto rispetto, e in grado di regalare diverse ore di divertimento. Sicuramente da consigliare a chi, da bambino, si improvvisava acchiappafantasmi ricostruendo a mano i più svariati gadget. Vista la buona qualità generale, anche chi non avesse mai seguito la serie potrebbe trovare in Ghostbusters un ottimo pretesto per iniziare a conoscerla: fermo restando che i primi saranno ben più benevoli nel chiudere un occhio sulle piccole imperfezioni tecniche di cui il gioco non è privo.

Commenti

  1. Kacacevic

     
    #1
    mio all'uscita
  2. utente_deiscritto_19700

     
    #2
    Kacacevic ha scritto:
    mio all'uscita
     
    mi  accodo alla fila.....e mi piazzo bel bello davanti al negozio il 24/6 per prenderlo appena apre.
  3. Solidino

     
    #3
    la versione italiana è doppiata? Hai testato quella?
  4. Andhaka

     
    #4
    Must buy assoluto!!! Bello, brutto, divertente, noioso non ha importanza!!
    Cheers
  5. robbe_881

     
    #5
    già preso, apetto con ansia che arrivi!
    busters makes me feel good!
  6. Il Vero Demone

     
    #6
    MIO !!!:sbav:
  7. dis-astranagant

     
    #7
    Versione 360 region free confermata?
  8. robbe_881

     
    #8
    dis-astranagant ha scritto:
    Versione 360 region free confermata?
     in teoria si, c era una notizia di next a proposito, quindi credo sia ufficiale. in piu qualcuno dice che sia in multilingua (ma questa è solo una voce).
  9. utente_deiscritto_19700

     
    #9
    robbe_881 ha scritto:
    in teoria si, c era una notizia di next a proposito, quindi credo sia ufficiale. in piu qualcuno dice che sia in multilingua (ma questa è solo una voce).
     
    la recensione di next dice che la versione da loro provata e' eng sub-ita.Io spero sia in italiano ma anche se fosse,per l'ennesima volta,vi ripeto :

    NON VI ILLUDETE CHE CI POSSANO ESSERE LE VOCI ORIGINALI ITALIANE.Due doppiatori sono morti......e cmq mi pare alquanto improbabile che si ingaggino doppiatori professionisti,che costano,per doppiare un videogioco.Salvo rarissimi casi,vedi per esempio i simpsons,ci si ritrova sempre con la voce del gatto doraemon.
  10. robbe_881

     
    #10
    alexspooky ha scritto:
    la recensione di next dice che la versione da loro provata e' eng sub-ita.Io spero sia in italiano ma anche se fosse,per l'ennesima volta,vi ripeto :
    NON VI ILLUDETE CHE CI POSSANO ESSERE LE VOCI ORIGINALI ITALIANE.Due doppiatori sono morti......e cmq mi pare alquanto improbabile che si ingaggino doppiatori professionisti,che costano,per doppiare un videogioco.Salvo rarissimi casi,vedi per esempio i simpsons,ci si ritrova sempre con la voce del gatto doraemon.
     hai fatto bene a precisare, comunque a me non interessa la lingua (l ho scritto nel post precedente solo per informazione) tant è che lo preso dall UK prima che sentissi quei rumors.
Continua sul forum (440)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!