Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
7/2/2012

Gotham City Impostors

Gotham City Impostors Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Warner Bros. Games
Sviluppatore
Monolith Productions
PEGI
16+
Data di uscita
7/2/2012

Hardware

Gotham City Impostors sarà lanciato nel corso del 2012 come contenuto scaricabile per PC, PS3 e Xbox360.

Multiplayer

Gotham CIty Impostors sarà un titolo esclusivamente multigiocatore, con diverse modalità è un massimo di otto giocatori.

Modus Operandi

Nel corso del recente E3 abbiamo provato per una decina di minuti una delle modalità di gioco, denominata Psychological Warfare.

Link

Hands On

Il mio nome è Batman… forse!

Strani personaggi invadono Gotham City.

di Marco Ravetto, pubblicato il

All’interno dell’enorme stand di Warner Bros Interactive al recente E3, tra gigantografie del cavaliere mascherato e dei suoi nemici, sei postazioni di gioco erano dedicate a un secondo titolo ambientato nell’universo di Batman. Sicuramente meno attesa e pubblicizzata di Arkham City, la nuova produzione di Monolith Productions può contare su alcune caratteristiche uniche: sarà disponibile solo come contenuto scaricabile, offrirà esclusivamente una modalità multigiocatore e non utilizzerà nessuno dei personaggi storici della serie, ma affiderà il ruolo di protagonista a degli illustri sconosciuti, i cosiddetti Gotham City Impostors…

In Gotham City Impostors un massimo di otto giocatori si sfideranno online nei panni di seguaci di Batman e del Joker - Gotham City Impostors
In Gotham City Impostors un massimo di otto giocatori si sfideranno online nei panni di seguaci di Batman e del Joker

POTERE AGLI SCONOSCIUTI

Chi sono gli Impostors? La risposta è semplice. Gli Impostors sono cittadini comuni, magari un po’ stravaganti, che hanno deciso di formare due fazioni ispirate una a Batman e l’altra a Joker. I primi, i Bats, indossano la tipica maschera del cavaliere oscuro, mentre i secondi, i Jokerz, vagano per le strade della città con la faccia imbrattata di bianco e i capelli verdi. Malgrado non ci sia nessun collegamento diretto con i personaggi a cui si ispirano, gli Impostors nutrono un odio viscerale per le rispettive nemesi, odio che li conduce a utilizzare Gotham City come una sorta di gigantesca arena in cui combattere.
Ecco quindi che giganti palestrati si trovano di fronte a spilungoni senza un filo di muscoli, graziose fanciulle inseguono attempati panzoni in una lotta per la sopravvivenza resa decisamente più interessante dalla ricchezza dell’arsenale, che affianca armi classiche a modelli piuttosto originali, e dalla possibilità di sfruttare a proprio vantaggio alcuni elementi dell’ambiente circostante in base alle proprie caratteristiche fisiche. Ma andiamo con ordine…

IO SONO UN IMPOSTORE

Le meccaniche di gioco di Gotham City Impostors sono riconducibili ai classici sparatutto in prima persona, nei quali le fasi di combattimento si susseguono senza cali di ritmo e in cui lo studio di tattiche e l’attenzione maniacale negli spostamenti lasciano prepotentemente spazio agli inseguimenti e agli attacchi frontali. Azione allo stato puro, quindi, con strani protagonisti (personalizzabili sia per quanto riguarda il look che per alcune caratteristiche fisiche che ne influenzano agilità e velocità) e armi altrettanto insolite. L’arsenale a disposizione di ogni giocatore sarà suddiviso in quattro diverse voci, arma primaria, arma secondaria, oggetto di supporto e gadget, ognuna con un numero discreto di varianti a disposizione.
Le armi primarie e secondarie, per quanto più o meno stravaganti (anche per le armi sarà possibili operare alcune modifiche estetiche), sono accomunabili a classici fucili, mitragliatori, pistole e lanciarazzi. Dispongono di diverse funzioni e di caratteristiche peculiari, ma non si discostano più di tanto da quanto visto in decine di produzioni del genere. Più interessante invece il discorso relativo agli oggetti di supporto e ai gadget. Nella prima categoria, che richiede un periodo di ricarica dopo ogni utilizzo, troviamo bombe, boomerang, asce e addirittura ricariche energetiche, mentre la seconda racchiude tutti quei gadget che possono essere utilizzati per spostarsi nell’arena: la varietà è notevole, e si spazia dal classico rampino di Batman a un paio di pattini o addirittura a un aliante.

IN GIRO PER GOTHAM CITY

L’unica modalità che abbiamo avuto modo di provare, denominata “Psychological Warfare” era assimilabile al classico “Cattura la bandiera”. Compito delle due squadre (ognuna composta da tre giocatori) era recuperare una batteria e portarla in uno specifico punto della mappa, per attivare un macchinario capace (dopo trenta secondi di carica) di stordire tutti i membri del team nemico. Le impressioni ricavate dopo una decina di minuti di gioco sono state nel complesso positive. Il ritmo è buono, il sistema di controllo piuttosto preciso e la mappa in cui abbiamo combattuto, una sorta di parco di divertimenti, si sviluppava su un’area discretamente vasta, ricca di saliscendi, ponti, scale e trampolini che offrivano sia buone possibilità di fuga, sia interessanti prospettive in caso di inseguimenti.
Ha mostrato invece qualche imprecisione la realizzazione tecnica, anche se in questa fase di produzione è impossibile pensare di trovarsi di fronte a un titolo già perfetto. Rispetto all’oscurità che pervade Arkham City (e il suo predecessore), Gotham City Impostors punta su ambientazioni più colorate, con tinte sgargianti e soluzioni cromatiche a volte discutibili. Interessante il design dei personaggi, con una buona gamma di personaggi agghindati con maschere e pesantemente truccati.

La grafica di Gotham City Impostors sarà caratterizzata da colori sgargianti e da personaggi decisamente stravaganti - Gotham City Impostors
La grafica di Gotham City Impostors sarà caratterizzata da colori sgargianti e da personaggi decisamente stravaganti

PRESTO SUI NOSTRI SCHERMI…

Se, come si suol dire, il buon giorno si vede dal mattino, Gotham City Impostors è atteso da un futuro radioso. L’impatto iniziale con il titolo di Monolith Production è stato più che positivo e, lavorando con attenzione su alcuni aspetti (modalità di gioco, numero di mappe, sistema di evoluzione dei personaggi) Warner Bros Interactive potrebbe trovarsi un sorprendente hit tra le mani. Purtroppo non sono ancora disponibili informazioni riguardo la data d’uscita e il prezzo che, vista l’uscita solamente come contenuto scaricabile, dovrebbe comunque essere decisamente concorrenziale.


Commenti

  1. utente_deiscritto_5167

     
    #1
    Io spero in una furura versione retail. Odio i giochi solo online.
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    Shin XIo spero in una furura versione retail. Odio i giochi solo online.

    E' uno sparatutto multiplayer online. Il DD è la scelta più naturale.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!