Genere
Guida
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 64,90
Data di uscita
24/11/2010

Gran Turismo 5

Gran Turismo 5 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment Japan
Sviluppatore
Polyphony Digital
Genere
Guida
PEGI
3+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
24/11/2010
Data di uscita americana
24/11/2010
Data di uscita giapponese
25/11/2010
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 64,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Sono richiesti una console PlayStation 3, il gioco e almeno 8 gigabyte di spazio libero su disco per l'installazione di avvio facoltativa (che in realtà non apporta grossi benefici ai caricamenti). Sono supportati, oltre a volante e pedaliera, la telecamera PlayStation Eye per l'headtracking (muovete la testa per ruotare la visuale interna, invece di usare i tasti) e i televisori 3D. Infine, chi possiede la versione per PSP di Gran Turismo può importare diverse auto collegando le due console.

Multiplayer

Se disponibile un account PlayStation Network possiamo sfidare altri giocatori attraverso Internet, osservare le loro competizioni dal bordo pista o tenere traccia di tutte le novità dal mondo GT (video, notizie e DLC) direttamente dal menu principale. Non manca, per quanto scarsamente utilizzata, il ritorno della sfida per due utenti su schermo diviso e singola TV.
Recensione

Un altro giro di prova

Gare per tutti i gusti, tra novità e passato.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Il primo episodio della serie GT appariva incredibilmente complesso per la fine degli anni '90 sopratutto sul lato delle modifiche alle vetture e nella cura spesa per riprodurre ciascun veicolo. Oltre dieci anni dopo, Polyphony segue la stessa impronta ma non riesce ancora a far evolvere una struttura che, ormai, appare spesso superata e troppo superficiale. Ebbene sì, nelle righe seguenti andremo più a fondo in aspetti come il tuning, l'intelligenza artificiale e le nuove competizioni che aggiungono quel tocco di imprevedibilità ormai necessario a rinnovare questo marchio.

mai comprato auto di seconda mano

Come detto poc'anzi, anche in Gran Turismo 5 troviamo i concessionari di auto nuove o usate, l'officina per le modifiche alla vettura e l'apposita sezione in cui aggiungere nuove parti meccaniche. Pur semplificato come struttura e meccaniche, il tuning delle vetture funziona in modo piuttosto verosimile con tutte le dovute limitazioni di un videogioco. Sorprende, in positivo, vedere che possiamo capire come migliorare l'auto da un semplice giro di prova e andare a toccare settori specifici ottenendo proprio l'effetto desiderato. Si rivedono anche le modifiche estetiche, solo alettoni o tutta la carrozzeria per certi modelli, come la possibilità di cambiare colore applicando vernici speciali. Va precisato però che le modifiche sono comuni a tutte le auto e spesso talmente fantasiose da ricordarci che GT è prima di tutto una serie casual diretta al grande pubblico, e solo in seguito un titolo dedicato agli appassionati dell'auto. Che ovviamente hanno tantissimo materiale per divertirsi e passare mesi in compagnia della loro console, ma che arrivati al quinto episodio speravano in una direzione più simulativa. Invece, il gioco fa di tutto per semplificare l'esperienza all'inverosimile e far avvicinare al volante i profani delle quattro ruote, anche e sopratutto in pista. Basti pensare ai primi eventi che sono (ancora e come sempre) una semplice formalità con il gruppo dei piloti avversari distaccato di chilometri e la nostra vettura, in solitaria, che completa i suoi giri per poi raccogliere il classico premio in denaro. La stessa intelligenza artificiale dei piloti computerizzati è in gran parte basata su registrazioni di giri veloci, con le altre auto che seguono traiettorie prestabilite e raramente si ostacolano tra loro. Per fortuna, e sopratutto giocando con un volante, siamo spesso così concentrati sulla guida da non osservare troppo a lungo cosa combinano le altre vetture.

a scuola guida con i professionisti

L'ancora di salvezza per Polyphony e per i fan di lunga data sono gli eventi speciali e le competizioni fuori dallo schema classico (e monotono) della serie Gran Turismo. Basta vincere poche gare e salire di qualche livello per iniziare a far pratica su eventi come la scuola guida NASCAR con Jeff Gordon o le sfide rally del campionissimo Loeb. A parte l'introduzione filmata del tutto trascurabile (una versione poligonale dei vari campioni ci illustra la loro disciplina), arriviamo subito a prove di abilità che verificano la nostra esperienza in auto e valorizzano al massimo il modello di guida. Dal modo giusto per usare la scia e iniziare i sorpassi in serie, al controllo della vettura in condizioni limite, sempre dovendo raggiungere risultati più che buoni a fine corsa (ovvero classificarsi primo, secondo o terzo). Simili alle patenti ma molto più varie, queste prove possono tenerci incollati allo schermo anche diverse ore, solo per l'alto livello di difficoltà e la cura investita nel riprodurre ciascun mini-evento. Fuori dal canonico percorso della carriera GT Life, troviamo varie caratteristiche accessorie in parte riprese dal quarto episodio (il Photo Mode e la modalità B-Spec per fare due nomi) e in parte inedite, come l'editor di circuiti semiautomatico. Impostando ambientazione e conformazione del tracciato, il gioco provvede a creare una pista nuova di zecca che possiamo condividere online con gli altri giocatori o usare per i nostri allenamenti. Senza dubbio era meglio un vero e proprio editor totalmente aperto alla nostra fantasia, ma questa soluzione offre comunque un buon livello di varietà (nei tracciati che si realizzano) ed è molto più rapida rispetto al tempo necessario per creare un circuito ex-novo.


Commenti

  1. Lupos aletheia

     
    #1
    cvd un concessionario virtuale
  2. evil_

     
    #2
    concordo con la recensione e sopratutto con il commento finale. e nonostante tutti i difetti, alcuni davvero clamorosi, io mi ci sto divertendo tantissimo, sopratutto con gli eventi speciali e le patenti (e guai se me le tolgono).
  3. Dark76

     
    #3
    Lupos aletheia ha scritto:
    cvd un concessionario virtuale
         si vede che ci hai giocato molto :asd:
    grande rece alez
    concordo e in particolare con la frase:
    Gran Turismo 5 è un grande gioco, con grandi pregi e grandi difetti.
    per me è un montagna russa tra picchi altissimi e inaspettati bassi profondi XD
  4. richi_one

     
    #4
    Come dico da tempo,avrebbero dovuto rinunciare all'idea di fare un'enciclopedia dell'auto.
    250 auto premium circa e basta....e avrebbero potuto sfruttare gli anni di sviluppo per migliorare ad esempio l'IA e l'online.
    Per il secondo però confido che le prossime patch lo miglioreranno.
  5. CeLoX

     
    #5
    bella rece!  e comunque dico che per chi vuole un gioco di guida realistico su ps3 non può scegliere che GT5
    Io lo sto giocando col pad perché sono un povero stolto, ma per curiosità vorrei sapere con che modello di volante è stato provato il gioco per la recensione.
  6. evil_

     
    #6
    Dark76 ha scritto:
    si vede che ci hai giocato molto :asd:  
     si sarà limitato alle 2 righe del messaggio, non si è accorto che c'è una recensione. o forse si.
  7. Bruciatore

     
    #7
    evil_ ha scritto:
    concordo con la recensione e sopratutto con il commento finale. e nonostante tutti i difetti, alcuni davvero clamorosi, io mi ci sto divertendo tantissimo, sopratutto con gli eventi speciali e le patenti (e guai se me le tolgono).
     Quoto, la recensione è scritta con obiettività, i difetti ci sono ma lo spirito di Gran Turismo non è stato tradito.

    Giocone.
  8. Bruciatore

     
    #8
    Una domanda: volevo acquistare il Kit Move con pseye per sfruttare l' headtracking, ma leggendo in giro è uscito fuori che questa funzionalità è disponibile solo nei time trial e non in tutto il gioco... Confermate?
  9. Fabbroz75

     
    #9
    I giapponesi sono storicamente tradizionalisti. GT5 ne è un esempio, hanno "pompato" GT per ps1 senza Evolverlo veramente. lo dimostrano i contenuti palesemente ripresi dagli altri episiodi, rispolverati e farciti qua e la con effetti piu' o meno riusciti e con una fisica ritoccata...
    Ma di evoluzione vera e propria non se ne sente l'odore...
    Attendiamo GT6...
    Ah.. "tradizionalmente" il secondo episodio su ogni console è sempre il migliore: GT2, GT4... GT6?
  10. CeLoX

     
    #10
    Bruciatore ha scritto:
    Una domanda: volevo acquistare il Kit Move con pseye per sfruttare l' headtracking, ma leggendo in giro è uscito fuori che questa funzionalità è disponibile solo nei time trial e non in tutto il gioco... Confermate?
     no, è disponibile solo in modalità Arcade, quindi gare e time trial fuori dalla modalità carriera. O almeno nella carriera a me non si attiva proprio la ps eye, poi boh.
Continua sul forum (1640)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!