Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
€ 42,99
Data di uscita
20/3/2009

Grand Theft Auto: Chinatown Wars

Grand Theft Auto: Chinatown Wars Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Data di uscita
20/3/2009
Data di uscita americana
17/3/2009
Giocatori
1
Prezzo
€ 42,99

Lati Positivi

  • GTA moderno con un look classico
  • Grande libertà e spessore
  • Forti dosi di umorismo
  • Touch screen sfruttato bene

Lati Negativi

  • Talvolta caotico
  • Spaccio di droga evitabile
  • Multiplayer limitato

Hardware

Sono richiesti una console portatile Nintendo DS e il gioco originale Grand Theft Auto: Chinatown Wars. La connessione a Internet è opzionale e viene sfruttata per lo scambio di oggetti e la pubblicazione delle proprie statistiche.

Multiplayer

Due giocatori, solo in rete locale e con due copie del gioco, possono prendere parte alle battaglie sulle strade, sfidarsi a bordo di auto sportive o completare obiettivi nell'apposita sezione multiplayer.

Link

Recensione

Ridere tra una sirena e l'altra

Cartoni animati e humour nero di pura qualità.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Un primo sguardo a immagini e video fa subito pensare che Rockstar Games sia tornata alle origini del marchio Grand Theft Auto, recuperando magari (e come avviene spesso da altre parti) un motore grafico "antico" per riadattarlo al Nintendo DS. Così non è, ed infatti la tecnologia che muove questa versione utilizza un misto di grafica 3D, elementi bitmap e cel-shading nonché telecamere molto più versatili e varie dei primi capitoli usciti ai tempi su PC e console a fine anni '90. Pur con gli immancabili, per questa serie, cali di frame rate nelle situazioni più caotiche, l'intera struttura "tecnica" si muove in modo ottimale per questo formato, riuscendo a offrire qualche chicca veramente inattesa.

GTA IV come punto di partenza

C'è subito da sottolineare che la mappa e gran parte dei quartieri visitabili (aperti all'esplorazione dall'inizio) tornano da Grand Theft Auto IV recuperando anche diverse affissioni, pubblicità e costruzioni viste in questo episodio, disponibile - lo ricordiamo - solo per PlayStation 3, Xbox 360 e PC. Come dimensioni e libertà di movimento, siamo quindi a livelli molto alti per un gioco su portatile, considerato che nemmeno le condizioni meteo e lo scorrere del tempo sono stati eliminati da questa versione, con il relativo guadagno in termini di varietà estetica.
Restando in campo tecnico, quello che invece ha subito tagli notevoli è il sonoro, limitato a una serie di tracce strumentali quando ci troviamo sui veicoli ed effetti campionati pur simpatici, ma molto ripetitivi (come le frasi dei passanti, poche e spesso ripetute).
Altri giochi hanno dimostrato che il Nintendo DS, con un buon sistema di compressione, può ospitare pezzi cantati e non era male riscoprirlo anche in GTA: Chinatown Wars, magari limitando la scelta a poche tracce. D'altro canto, soprattutto negli intermezzi legati alla storia, le musiche risultano adatte all'ambientazione sfruttando spesso strumenti di stampo orientale, collegati all'ambientazione e ai protagonisti. C'è inoltre da ricordare il modo ingegnoso e spesso sorprendente con cui è utilizzato il touch screen, anch'esso parte della realizzazione tecnica. Le fasi "tattili" si integrano perfettamente con il resto del gioco sia nell'estetica sia nel funzionamento e questo è, in linea generale, il maggiore traguardo "tecnico" raggiunto dagli sviluppatori.

l'umorismo è sempre un'arma letale

Come giocabilità e longevità, l'estensione notevole della mappa associata alle molte attività secondarie, senza dimenticare le missioni principali, garantisce una lunga permanenza della scheda nel vostro DS. Ciò che potrebbe, ogni tanto, allontanarvi dal gioco è un insieme di piccoli fastidi legati all'inquadratura e correlati all'eccessivo "caos" presente su schermo anche nel normale spostamento in strada. Se infatti calcoliamo un traffico di auto sempre notevole, e un motore grafico fin troppo ricco di edifici e dettaglio, possiamo capire che talvolta risulti complesso distinguere ciò che avviene sul display, anche a causa della risoluzione limitata.
La telecamera in costante rotazione non aiuta su questo fronte nella guida dei veicoli, soprattutto le auto più scattanti nelle strade strette, quando involontariamente si creano incidenti che attirano la polizia, con relativo ed immancabile inseguimento. Come in tutti i GTA, comunque, i "dispetti" del motore grafico passano in secondo piano mentre ci si immerge nella trama e nei relativi personaggi, tanto più che la vena provocatoria e il carattere spensierato dei primi capitoli tornano con prepotenza in questa versione.
Infatti, c'è da sottolineare il forte umorismo (ricco naturalmente di volgarità) presente nei dialoghi, che spesso vi faranno sbellicare dalle risate. Non solo Huang Lee, il protagonista, disprezza chiunque gli dia lavoro e l'intera città, ma non esita a qualificarli nei dialoghi con battutine degne delle migliori strisce sui giornali. Tale aspetto, unito allo spessore dei contenuti presenti sul lato "giocato" rende questo episodio un passaggio immancabile per tutti i fan della serie e un titolo fortemente consigliato a chi, forse due o tre persone, non ne ha mai sentito parlare.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Aggirando i limiti tecnici della console e riuscendo a sfruttare a dovere il suo schermo tattile, Grand Theft Auto: Chinatown Wars si propone come una delle migliori uscite disponibili al momento su DS, e un acquisto fortemente consigliato a tutti i fan di GTA. Restano da migliorare, nei futuri e immancabili seguiti, il sistema di inquadrature talvolta caotico, l'audio leggermente sottotono e una prospettiva troppo "affollata" per uno schermo così piccolo. Sono invece esclusi dalle critiche lo spessore complessivo del gioco e soprattutto il divertimento che potete ricavarne, in fin dei conti l'aspetto che più conta in una produzione di questo tipo.

Commenti

  1. Matteo Camisasca

     
    #1
    la discussione prosegue qui
    http://community.videogame.it/forum/t/325167/

    [Modificato da Matteo Camisasca il 22/03/2009 11:06]

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!