Genere
Azione
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 49,99
Data di uscita
5/12/2008

Grand Theft Auto IV

Grand Theft Auto IV Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Rockstar Games
Sviluppatore
Rockstar North
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
5/12/2008
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
32
Prezzo
€ 49,99

Lati Positivi

  • Video editor ben implementato
  • Si controlla senza fatica con mouse e tastiera
  • Rimane l'ottimo gioco che conoscevamo

Lati Negativi

  • Requisiti hardware proibitivi
  • Telecamera non facile da padroneggiare
  • Funzioni inutilmente sparpagliate in vari menu

Hardware

L'hardware raccomandato da Rockstar è il seguente: processore Intel Core 2 Quad 2,4 GHz o AMD Phenom X3 2,1 GHz, 2 GB di RAM sotto Windows XP e 2,5 GB sotto Vista, 18 GB di spazio su hard disk, scheda video GeForce 8600 o Radeon HD3870 con almeno 512 MB di memoria e scheda audio compatibile DirectX 9. Provato su una configurazione non ottimale, per via del processore Core 2 Duo a 2,6 GHz, non siamo mai riusciti ad andare oltre i 15 frame per secondo instabili, con scatti continui e incessante lavorio dell'hard disk in sottofondo.

Multiplayer

A parte il limite di giocatori elevato a 32, e la possibilità di giocare gratuitamente attraverso il servizio Games for Windows - Live, la componente multigiocatore di Grand Theft Auto IV rimane quella di sempre, ricchissima di modalità e potenzialmente infinita. Nel corso della nostra prova, però, non siamo riusciti a entrare che in un paio di partite, facendo anche parecchia fatica a trovare sfidanti in rete e soffrendo di frequenti disconnessioni.

Link

Recensione

Pronti, partenza, crash!

Avete fatto il vaccino antinfluenzale al computer?

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Veniamo a quello che è forse l'argomento più scottante in relazione a questa conversione, ovvero la - già tanto vituperata sui forum di internet - realizzazione tecnica, a partire dai requisiti hardware proibitivi fino ai numerosi bug che aspettano una prima patch e che ne richiederanno probabilmente altre. Premesso che la versione da noi provata è quella disponibile su Steam, dobbiamo ammettere di non aver avuto alcun problema ad avviare il gioco sotto Windows Vista a 64 bit, se escludiamo la noia di installare una serie di software addizionale (tipo il .NET Framework di Microsoft) e quella di dover effettuare ben tre "log in" prima di ogni partita: Steam, Rockstar Social Club e Games for Windows Live, nell'ordine. A tal proposito ricordiamo che, tra attivazione anti-pirateria e pervasività dei suddetti servizi online, è caldamente consigliato avere una connessione sempre attiva a internet mentre scorrazzate per Liberty City. Se già siete tra quelli che non riescono nemmeno a far partire il gioco, armatevi invece di molta pazienza e provate a capire cosa non va: a ogni messaggio di errore corrisponde infatti una causa ben precisa e non c'è nulla di irrisolvibile.

il requisito hardware scorre forte in te

Una volta scesi in strada a Liberty City, ahinoi, la questione "requisiti hardware" è balzata improvvisamente in testa alle nostre preoccupazioni, rivelando in tutta la sua drammaticità la differenza architetturale tra le odierne console HD e un comune PC di fascia media, non tanto in termini di potenza computazionale "bruta" quanto di parallelismo, ovvero la capacità di gestire molti compiti più o meno gravosi in contemporanea: pensiamo al traffico cittadino, così ben rappresentato nel gioco di Rockstar, all'andirivieni di passanti dotati di percorsi e comportamenti autonomi (ma anche reattivi alle azioni del giocatore), alla simulazione fisica e "comportamentale" sempre presente e a tanti altri calcoli vari ed eventuali.
Il tutto, ed è forse il dato più importante ai fini dell'interpretazione del risultato prestazionale, non sembra affatto risentire delle modifiche alle impostazioni grafiche, limitate dalla dotazione di memoria della scheda video: anche forzando texture più dettagliate e sforando il suddetto limite, il frame rate resta praticamente invariato, segno che la scheda video è quasi "sfaccendata" (si fa per dire) mentre la CPU suda le proverbiali sette camicie.
In un mondo perfetto ci saremmo aspettati da Rockstar una conversione più "ragionata", magari pubblicata con più calma e in grado di sfruttare meglio la potenza di calcolo della GPU in termini "general purpose" (vedi le tecnologie Nvidia PhysX e quelle analoghe di casa ATI), nonché possibilmente priva di bug. Per adesso dobbiamo accontentarci di quello che abbiamo tra le mani, ovvero un gran gioco, arricchito di un enorme potenziale come strumento espressivo (grazie al video editor) ma impietoso nel ricordarci che l'hardware del nostro PC invecchia insieme a noi.

i'm singing in the rain

Dopo cotanta premessa di natura tecnico-prestazionale, rimane effettivamente poco da dire sul valore estetico di quest'opera, che non sia già stato detto nella recensione della versione console: a patto di potersi permettere di "viaggiare" con i dettagli grafici impostati al massimo, Liberty City è - ancora oggi - uno spettacolo che non ha eguali nel panorama dei videogiochi: per quanto un po' derivativa vista la sua palese ispirazione a New York, è anche tremendamente affascinante per l'inedita complessità che vi è stata infusa. Che vi piacciano o meno i giochi d'azione free roaming - e in questo caso siamo al cospetto dell'esponente più celebrato nel suo genere - sarà difficile resistere al fascino di questo sontuoso manifesto dello stile e del gameplay di casa Rockstar.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Se qualche mese fa avevamo concluso che fosse "un crimine non giocarci", non possiamo certo rimangiarci la parola adesso che Grand Theft Auto IV ha guadagnato addirittura un editor per i video, in grado di trasformare ogni partita in un film di Scorsese - a patto di avere anche il talento di Scorsese, beninteso. Rimane l'incognita delle prestazioni: non avvicinatevi nemmeno alla confezione se non siete sicuri di avere a casa un processore quad core e 2 GB di RAM, conditi magari da una scheda video di fascia alta; e se potete aspettare che escano le dovute patch, anche meglio: Niko non ha alcuna fretta e Liberty City è sempre lì che vi aspetta.

Commenti

  1. babalot

     
    #1
    utilizzate questo thread per discutere la recensione, se vi va:

    http://community.videogame.it/forum/t/314941/
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!