Genere
Sportivo
Lingua
ND
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
10/2/2012

Grand Slam Tennis 2

Grand Slam Tennis 2 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Canada
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Data di uscita
10/2/2012

Hardware

Grand Slam Tennis 2 uscirà nel corso del 2012 per PlayStation 3 e Xbox 360. La versione per la console Sony supporta il controller Move.

Multiplayer

Esistono numerose modalità multiplayer. Quelle offline supportano fino a un massimo di quattro giocatori, mentre il limite scende a due per quelle online.

Modus Operandi

Abbiamo provato la versione PlayStation 3 nel corso di un evento stampa organizzato da Electronic Arts a Londra.

Link

Hands On

Sui campi del realismo

Electronic Arts riprende in mano la racchetta da tennis.

di Alessandro De Luca, pubblicato il

A circa due anni dal lancio del primo Grand Slam Tennis, EA Canada ci propone un nuovo gioco di tennis. Tuttavia, l’impostazione scelta per questo seguito è piuttosto diversa: il primo Grand Slam Tennis era solo per Wii ed era uno dei primi giochi a sfruttare il Wii Motion Plus, che permetteva una simulazione più realistica del controllo della racchetta. La grafica stilizzata nascondeva una simulazione tennistica molto accurata, completa e appagante. Grand Slam Tennis 2 lascia la console di casa Nintendo per approdare su Xbox 360 e PlayStation 3 e la maggiore potenza di calcolo a disposizione degli sviluppatori si è tradotta in un aspetto grafico più realistico e dettagliato. Forte delle licenze ufficiali dei quattro tornei del Grande Slam, con quello di Wimbledon in esclusiva, e di molti grandi nomi del presente e del passato tra i quali scegliere, Grand Slam Tennis 2 si propone di ripetere il successo del predecessore. Nel corso dell'evento EA Showcase di Londra abbiamo avuto l’occasione di provare con mano il gioco in versione PlayStation 3, sia con il controllo tradizionale via joypad, sia con Move (la versione Xbox 360 non sfrutta Kinect).

Questione di controllo

I membri del team di sviluppo di Grand Slam Tennis 2 presenti all’evento hanno posto particolare attenzione su quello che loro chiamano Total Racket Control: nelle loro intenzioni, questo sistema di controllo della racchetta dovrebbe permettere al giocatore di eseguire in ogni occasione il colpo desiderato. Come da tradizione dei giochi sportivi di Electronic Arts, con il joypad il controllo della racchetta è assegnato allo stick destro oppure ai tasti. Colpi piatti, top spin e backspin si realizzano muovendo la stick in avanti, indietro oppure combinando questi due movimenti, mentre destra e sinistra, ovviamente, indirizzano la palla nella direzione desiderata. Un colpo vincente però non è solo una questione di colpire la palla il più forte possibile verso l’angolo lontano, ma è anche necessario farlo al momento giusto per sfruttare la forza della palla e il movimento del braccio del tennista. La modalità di controllo con lo stick è piuttosto intuitiva e richiede solo qualche minuto per adattarsi al tempismo necessario per portare i colpi. L’unico appunto che ci sentiamo di fare è che forse il backspin, che si porta spostando rapidamente la leva indietro e poi in avanti, potrebbe essere più immediato da realizzare e durante la nostra breve prova ci siamo trovati leggermente a disagio nell’usarlo. I controlli tradizionali con i tasti invece non riservano sorprese e assegnano ogni colpo a un tasto differente.


Commenti

  1. SixelAlexiS

     
    #1
    Quindi in pratica il Move ha lo stesso supporto farlocco alla m+ tipo Virtua Tennis 4?

    Ancorato su un punto fisso nello spazio in pratica... giusto?

    Non come il Ping Pong di SC:

    http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=G-m_hZCN2H8

    a 4:44 si vedono le differenze.
  2. giopep

     
    #2
    Sì, direi che siamo lì. E continua comunque ad essere una questione di gesture, più che di reale riproduzione dei gesti: non è che venga rilevato quello che fai col polso, l'impugnatura, e alla fin fine i colpi li decidi con movimenti precisi e prestabiliti (tant'è che il pallonetto lo fai tenendo premuto un tasto, non facendo il movimento giusto).
    E, boh, capisco che farti giocare DAVVERO a tennis non avrebbe senso, sarebbe forse troppo difficile, però magari qualcosina in più...
  3. SixelAlexiS

     
    #3
    Bah... soliti cialtroni insomma ^^

    Ok... fatto stà che basterebbe anche un controllo all'Ape Escape, ovvero 1:1 ma senza la profondità, per far una gran simulazione... fidati, dopo non sarebbe difficile da giocare.
  4. jpeg

     
    #4
    In foto è spettacolo, ma appena si muove... Top Spin 4 ancora in vetta, secondo me.
  5. jpeg

     
    #5
    Appena provata la demo...

    Presentazione 'alla EA', sempre al top: grafica pregevole, modelli poligonali finalmente perfetti, interfaccia pulita e stilosa, senza contare i tocchi di classe sparsi ovunque (voci campionate e un sacco di piccole animazioni 'personali', raccattapalle che si danno il cambio, giudici che scansano le palline...).

    Peccato che, pad alla mano, il tutto - secondo me - crolli abbastanza miseramente per via di animazioni stranissime, che alternano movimenti davvero naturali ad altri totalmente fasulli e scriptati, con transizioni assai poco piacevoli da guardare...
    Il ritmo di gioco, poi, manca di quell'inerzia, della realistica 'pesantezza' di Top Spin 4, risultando fin troppo sincopato e singhiozzante, una specie di via di ibrido tra Virtua Tennis e lo Smashqualcosa di Namco...

    Boh, a pelle mi lascia tanto perplesso e mi sa di gran spreco di graficona e licenze...
  6. L W Scorpion

     
    #6
    ..e soprattutto,anche sbagliando il tempo del colpo,la palla non esce mai..

    E' un arcadone duro e puro.
  7. jpeg

     
    #7
    L W Scorpion..e soprattutto,anche sbagliando il tempo del colpo,la palla non esce mai..
    Vero, l'ho notato al secondo giro (al primo ero troppo intento a capire come servire con continuità, grazie a quel sistema di battuta a dir poco strampalato).

    Che poi, anche lì... Non c'è comunque il flow tipicamente picche-pacche di un Virtua Tennis, dal quale bene o male te lo aspetti: ho provato quel leggero senso di fastidio tipico dell'ibridazione malriuscita, del gioco che alla fine non è nè carne nè pesce.
    E mi dispiace un sacco, perchè - visivamente - Nole e Nadal per la prima volta somigliano DAVVERO alle rispettive controparti reali (e non a mostri radioattivi come nel 99,999999% dei giochi di tennis sul mercato) e l'atmosfera, il senso di presenza sul campo, mi sembrano decisamente al top.
  8. AVV.

     
    #8
    mostri e pure radioattivi? XD
  9. jpeg

     
    #9
    AVV.mostri e pure radioattivi? XD



    Abbastanza, dai... :rotfl:
  10. SixelAlexiS

     
    #10
    hahahahhaa, le animazioni sono RIDICOLE XD

    Scatti improvvisi senza senso e orrendi da vedere, busto immobile e gambe che sfarfalleano... non ho retto neanche contro la macchina sparapalle e sono uscito... brr... il sistema di tiro poi...

    Decisamente peggio di VT4, e non credeso fosse possibile... lo provo con il Move va, ho voglia di altre risate.

    edit: provato... meglio di Top Spin 4, almeno qui la palla si direziona col Move e non con la levetta del navigation XD
    Ma siamo ancora al mero input Wii style... swing orizzontale per il colpo normale, dal basso verso lalto per il top spin, dall'alto veso l'alto la tagliata... mera sostituzione di tasti con dei gesti, altamente inutile oltre che poco performante.

    Cmq il gioco non ce la fa proprio, Top Spin 4 rimane lì... anzi, m'ha fatto venir voglia di rigiocarlo in 2 online con fratemo :D
Continua sul forum (11)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!