Genere
Sparatutto
Lingua
Inglese
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
19/10/2007

Half-Life 2: Episode Two

Half-Life 2: Episode Two Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Valve Software
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
19/10/2007
Lingua
Inglese
Giocatori
1

Hardware

Half-Life 2: Episode Two verrà venduto insieme a Team Fortress 2 e Portal in una confezione denominata Orange Box, contenente anche come "bonus" l'intero Half-Life 2 ed Half-Life 2: Episode One. Questa confezione sarà disponibile per PC, Xbox 360 e PlayStation 3, ma gli utenti PC potranno anche acquistare i giochi singolarmente attraverso il sistema di distribuzione digitale Steam. I requisiti minimi di sistema della versione PC non dovrebbero essere dissimili da quelli degli episodi precedenti ma è probabile che per poter giocare con tutte le opzioni grafiche al massimo serva un computer abbastanza aggiornato.

Multiplayer

L'unico titolo dotato di modalità multiplayer, tra quelli discussi in questo articolo, è Team Fortress 2, che è anzi un gioco esclusivamente multiplayer. Le uniche modalità confermate sono il Capture the Flag e quella basata sul "controllo territoriale". Nonostante le classi siano nove, è possibile che il numero massimo di giocatori per ogni mappa venga ristretto a sedici per le versioni console e che rimanga, invece, di ventiquattro per la versione PC.
Eyes On

Tre al prezzo di uno

Con l'autunno arriva il freddo... e Gordon Freeman.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Come forse saprete, Episode Two giungerà nei negozi in versione PC e console attraverso una confezione unica contenente, oltre al gioco principale, anche due novità delle quali una attesa da parecchio tempo da tutti gli appassionati di shooter multiplayer; vediamo di che si tratta.

GIOCO DI SQUADRA

Non è esagerato dire che Team Fortress 2 è un gioco atteso da circa 10 anni. Il suo predecessore, un mod amatoriale per Quake, risale infatti al 1996 e appena due anni dopo l'intero team di sviluppo (tre ragazzi australiani) venne assunto da Valve Software per lavorare alla serie di Half-Life e al motore grafico Source Engine, producendo in concreto soltanto un aggiornamento del mod originale, denominato Team Fortress Classic, ancora oggi disponibile in distribuzione digitale su Steam.
La promessa di Team Fortress 2 sta insomma per essere mantenuta e la buona notizia è che già dai primi filmati il gioco sembra semplicemente strepitoso. Concettualmente, Team Fortress 2 è ancorato alla meccanica di molti shooter multiplayer a squadre per cui il giocatore non deve far altro che scegliere una classe di soldato e lanciarsi nella mischia. Le nove classi storiche di Team Fortress rivivono infatti nel secondo episodio ma, a detta degli sviluppatori, sono state largamente rimaneggiate per essere tutte ugualmente divertenti da giocare e ben differenziate tra loro.

METODO STANISLAVSKIJ

Rimarrà intatto, quindi, il fascino di un gameplay che costringe il giocatore a entrare nella mentalità della classe a cui appartiene per cercare di sfruttarne a fondo il potenziale: il cecchino ha bisogno di appostarsi ben lontano dalle sue vittime e in un posto riparato perché il suo fucile lo costringe a perdere molto tempo per prendere la mira e, eventualmente, ricaricare; il "piromane", all'opposto, deve poter tendere agguati da molto vicino o il suo lanciafiamme risulta del tutto inutile; ancora, i medici sono notoriamente una delle classi meno divertenti da giocare negli altri sparatutto a squadre, ma in Team Fortress 2 riservano piacevoli sorprese. Per dirla in breve: ogni classe è avvantaggiata rispetto ad alcune classi, ma svantaggiata rispetto ad altre.
Quella che invece appare la scelta più controversa e apparentemente futile, operata dal team di sviluppo, è il passaggio a uno stile grafico cartoon. A molti non piacerà, c'è da starne certi, mentre altri cercano ancora un superlativo adeguato per definirla. In ogni caso, il motivo per cui Team Fortress 2 adotterà questa grafica è puramente funzionale: in questo modo, infatti, sarà molto più semplice distinguere i personaggi delle varie classi e chiunque potrà riconoscere il piccolissimo Scout o il gigantesco Heavy Guy anche solo con la coda dell'occhio.

APRI E CHIUDI

E veniamo, in chiusura, all'oggetto più misterioso di tutti, tra quelli che troveremo "allegati" ad Half-Life 2: Episode Two. Misterioso, in realtà, più per la trama che per il gameplay, derivato da quello di un gioco freeware sviluppato da alcuni studenti del DigiPen Istitute of Technology e ancora liberamente scaricabile a questo indirizzo.
La trama di Portal, per quanto ne sappiamo, vede protagonista un personaggio femminile al debutto nell'universo di Half-Life, risvegliatasi all'interno di un laboratorio scientifico denominato Aperture Science Research Center e invitata ad attraversare una serie di prove (24 in tutto, per la durata di tre ore circa) per imparare a utilizzare la Portal Gun protagonista del gioco. Nel corso dell'avventura sarà anche possibile leggere una serie di informazioni, scritte da qualcuno in angoli nascosti del centro ricerche, che aiuteranno i giocatori più volenterosi a far luce sugli aspetti più oscuri della trama.
Non è chiaro se Gordon incontrerà la protagonista di Portal nel corso di Episode Two, ma Valve ci suggerisce che Portal non va considerato come qualcosa di troppo "esterno" alla trama principale e non è improbabile che questa specie di corso d'addestramento sia stato realizzato in vista di futuri utilizzi della Portal Gun, magari anche da parte dello stesso Gordon.