Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 64,99
Data di uscita
26/9/2007

Halo 3

Halo 3 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Bungie
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
26/9/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 64,99

Hardware

Halo 3 sarà disponibile il 26 settembre unicamente per Xbox 360.

Multiplayer

Il gioco proporrà modalità multigiocatore per un massimo di sedici giocatori e una modalità cooperativa per un massimo di quattro utenti, sia in locale sia attraverso Xbox Live.

Link

Intervista

XCN domanda, Bungie risponde

I ragazzi di Bungie a "trecentosessanta gradi" su Halo 3.

di Redazione , pubblicato il

Non stiamo realizzando un gioco come Battlefield e anzi, per essere onesti, crediamo che il numero migliore di giocatori sia un po' più basso, attorno a dodici. Un numero meno ampio di partecipanti permette alle squadre di lavorare davvero bene insieme e tutti hanno modo di contribuire agli obiettivi comuni, quindi abbiamo progettato la porzione multigiocatore di Halo 3 tenendo a mente questa scala di grandezza.

Frank o' Connor: In alcune delle mappe più piccole anche sei giocatori possono sentirsi bloccati. La ferocia e la velocità di Halo renderebbe semplicemente ingestibili battaglie più grandi.

XCN: Che tipo di contenuti per il download state pianificando? Possiamo attenderci nuove mappe per il multiplayer e qualche bonus per la campagna per giocatore singolo?

Frank o' Connor: Non abbiamo annunci ufficiali da fare per queste caratteristiche, al momento, e queste risponderanno certamente alle richieste dei giocatori... anche se in generale pensiamo di sapere fin d'ora cosa ci chiederanno!

XCN: Come pensate che la comunità dei giocatori sfrutterà le nuove funzioni relative ai filmati?

Brian Jarrard: Siamo curiosissimi di vedere cosa sapranno realizzare usando gli strumenti che metteremo a disposizione in Halo 3. Sono molto potenti e crediamo che i filmati verranno usati per molti scopi, dai team che analizzano i replay delle loro partite per migliorare i loro punti deboli a utilizzi molto più creativi, in stile YouTube, fino a raggiungere i livelli di realizzazioni come Red vs. Blue. Siamo certi che questa caratteristica si rivelerà essere molto importante per mantenere i giocatori fedeli ad Halo 3.

XCN: La storia di Halo avrà un seguito dopo Halo 3? Nel caso, andrà a completare porzioni del percorso narrativo visto nei giochi e sui romanzi oppure tornerà "indietro nel tempo" per raccontare gli eventi che hanno portato al primo gioco?

Frank o' Connor: Certamente non ci saranno questioni lasciate in sospeso alla fine di Halo 3, ma la "mitologia" del mondo di Halo continuerà a esistere. Questa verrà esplorata in molti modi, da giochi nuovi come Halo Wars fino al progetto su cui sta lavorando Peter Jackson, senza dimenticare i romanzi. Stiamo molto attenti su chi esplora il mondo di Halo e su come lo fa, ma potete star certi che ci sarà chi lo farà.

XCN: Qual è stata per voi la sfida più difficile nello sviluppo di Halo 3?

Frank o' Connor: Fondamentalmente è stato rispondere alle necessità di personale che il gioco ha richiesto.

Brian Jarrard: Abbiamo dovuto assumere tantissime nuove persone, e quando quelli che stai cercando sono i migliori in assoluto questo può rivelarsi un processo lungo e difficile da completare. Abbiamo un team assunto a tempo pieno composto da 120 persone e un certo numero di collaboratori esterni che hanno lavorato e lavorano al gioco. Gestire una squadra di queste dimensioni garantendo progressi costanti è stata sicuramente la cosa più difficile nello sviluppo di Halo 3.

XCN: Avete pensato all'idea di realizzare un remake o una continuazione di Marathon una volta che avrete terminato con Halo?

Frank o' Connor: Marathon Durandal è oggi disponibile su Xbox Live Arcade; un remake realizzato internamente da Bungie non è al momento nei nostri piani. Stiamo lavorando duramente per cercare di completare Halo 3 e per garantirgli il supporto necessario dopo la pubblicazione. Alcune persone hanno lavorato sui giochi di Halo per dieci anni ormai, e quindi è naturale che ci sia voglia di novità per il prossimo progetto. Detto questo, di omaggi e collegamenti con Marathon ce ne sono parecchi nella trilogia di Halo, se guardate con attenzione...

XCN: Red vs Blue: qual è il vostro colore preferito?

Brian Jarrard: Il mio è certamente Blue.

Frank o' Connor: Io sono daltonico, quindi non posso rispondere.

XCN: La campagna per giocatore singolo di Halo 3 avrà caratteristiche mai viste prima che pensate verranno adottate da altri sviluppatori in futuro?

Brian Jarrard: Per essere onesti, non stiamo cercando di reinventare nulla con Halo 3. Stiamo cercando di evolvere la serie fino a una conclusione logica e appagante. Questa sarà la migliore versione di Halo, la più vasta della serie, e quindi non stiamo cercando di inserire caratteristiche "mai viste prima" nel senso di idee completamemente nuove. Piuttosto, immaginate il nuovo gioco come un Halo proiettato su una scala mai vista prima.

XCN: Il finale di Halo 3 risponderà a tutte le domande lasciate in sospeso nei due giochi precedenti?

Frank o' Connor: Sì, la maggior parte delle domande troveranno una risposta nel corso di Halo 3, ma alcuni nuovi dubbi potrebbero essere sollevati...

XCN: Dopo Halo 3 esplorerete nuove strade? Avete il timore di restare collegati per sempre a questo franchise e che la gente vi considererà in futuro "i ragazzi di Halo" anche se svilupperete giochi diversi?

Brian Jarrard: È certo che resteremo collegati a Halo, ma non è qualcosa che ci preoccupa. Piuttosto, la prossima volta che affronteremo un nuovo genere, Halo sarà per noi un "marchio di qualità".

Frank o' Connor: Non credo che diventeremo uno studio riconosciuto unicamente per gli sparatutto. Come ci evolveremo dal punto in cui siamo arrivati ora è tutto da vedere, ma onestamente siamo diventati famosi per uno strategico in tempo reale e non per un FPS. Possiamo certamente fare altre cose e penso che riusciremo a realizzare giochi altrettanto validi e di successo.

XCN: Troveremo in Halo 3 personaggi già visti nei romanzi (Dr. Halsey, Spartan III...)

Frank o' Connor: Tempi e luoghi sono totalmente diversi, non vedrete in Halo 3 personaggi dei romanzi che non siano già comuni oggi. Questo genere di separazione è sempre stata intenzionale.

XCN: Lavorerete su uno sparatutto completamente nuovo per PC e Macintosh come intendevate fare inizialmente con Halo?

Brian Jarrard: Non abbiamo piani in questo senso al momento e, in generale, siamo sempre stati agnostici riguardo alle varie piattaforme. Quando lavoriamo su un nuovo gioco cerchiamo di farlo al meglio in ogni caso.

XCN: Cosa ne pensate del merchandise che circonda Halo 3? Avete voce in capitolo su quello che viene prodotto e avevate previsto tutto questo materiale?

Brian Jarrard: Non direi che il materiale disponibile sia poi molto: teniamo d'occhio tutto quello che viene fatto e in generale approviamo solamente i prodotti che i membri del team vorrebbero comprare e possedere. Stiamo molto attenti a non saturare il mercato e lavoriamo sempre con partner capaci di fornire prodotti di altissima qualità.
Tutto quello che viene creato deve essere coerente con la nostra "bibbia di riferimento" e cerchiamo di fare in modo che chi crea il merchandise condivida la nostra stessa passione. Qui a Bungie abbiamo un approccio abbastanza scettico quando si tratta di merchandise, ed è per questo che il nostro sistema "Vorrei comprarlo?" si dimostra efficace.

XCN: Troveremo nel gioco finito la funzione "premi la croce digitale in alto per parlare"?

Frank o' Connor: Abbiamo fatto quache variazione nel "premi per parlare" in modo che tutti possano configurare il gioco a loro piacimento. Ora è una funzione molto flessibile e siamo fiduciosi che chiunque potrà organizzare il suo profilo di comandi preferito.

XCN: Cosa pensano i vostri amici e la vostra famiglia a proposito della vostra "Halomania"?

Brian Jarrard: In generale sono contenti, ma probabilmente non capiscono fino in fondo tutto il chiasso e l'attenzione che fanno da contorno ad Halo. Un nostro caro amico è proprietario di una caffetteria qui vicino ed è un grande fan di Halo: abbiamo stabilito un accordo di non divulgazione con lui, perché vuole disperatamente evitare qualsiasi possibile anticipazione sul gioco prima dell'uscita!