Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 64,99
Data di uscita
26/9/2007

Halo 3

Halo 3 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Bungie
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
26/9/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 64,99

Hardware

Ovviamente, il Mythic Map Pack è esclusiva per Xbox 360 ed è acquistabile tramite Xbox LIVE Marketplace. Richiede l'utilizzo del gioco base Halo 3.

Multiplayer

L'intera campagna per giocatore singolo può essere giocata via schermo diviso, su Xbox Live o in rete locale, con un massimo di tre compagni contemporaneamente. Per usufruire dei servizi online è richiesto l'ormai canonico abbonamento Xbox Live in versione Gold, anche se nella confezione è presente un bonus di 48 ore di prova.

Link

Recensione

Ecco il Mythic Map Pack!

Tre nuove mappe per la fame dei fan di Master Chief.

di Simone Soletta, pubblicato il

Come già avvenuto in precedenza per il Legendary Map Pack, Bungie e Microsoft rilasciano un set di espansione per quello che, dopo milioni di partite registrate online, rimane il punto di riferimento per gli FPS in ambito di console: Halo 3. Il nuovo Mythic Map Pack è di nuovo un add-on avaro di contenuti - tre sole mappe al costo di 800 Microsoft Points - per cui è per lo meno importante che la qualità di tali nuovi campi di battaglia sia davvero elevata. Dopo ore di gioco è abbastanza chiaro come gli sviluppatori abbiano voluto ben differenziare le tre aree, dedicando ciascuna di esse a specifiche modalità di gioco: nel caso specifico, Assembly è un classico campo per sessioni di Massacro, Orbital sembra proprio studiata per il Capture The Flag e relative varianti e Sandbox - come il nome stesso può fare intuire - è una vasta, spettacolare area desertica che risulta praticamente perfetta per le battaglie su larga scala e si sposa alla perfezione con la modalità Forge, come consigliato dagli stessi autori. Analizziamo in dettaglio le tre mappe inedite.

Assembly

Ampia mappa circolare ambientata in una struttura Covenant dalle classiche tinte viola, Assembly è una bella mappa ibrida che riesce ad alternare bene ampie zone aperte a passaggi più tentacolari e oscuri, risultando adeguatissima per sessioni di Massacro. Lo sviluppo verticale dell'area e la grande quantità di piattaforme sopraelevate la rendono davvero molto tattica.
Inoltre la buona disposizione delle basi durante le partite di Capture the Flag rende Assembly un'ottima alternativa per i patiti di questa particolare modalità. Anche con Re Della Collina e le sue varianti Assembly si è rivelata molto godibile. Fra le tre mappe proposte nel Mythic Map Pack è sicuramente la meno importante, quella che in effetti appare trascurabile in quanto abbastanza simile ad altre già disponibili, ma la sua qualità è comunque elevata, al di la dell'assenza di originalità.

Orbital

Quella che inizialmente sembra l'ennesima mappa per Massacro ambientata in una stazione spaziale - particolarmente familiare al primissimo livello di Halo 2 - Orbital rappresenta uno dei picchi qualitativi in termini di map design nell'universo di Halo. Il perché è presto detto: è studiata alla perfezione per garantire un campo di battaglia per il Capture the Flag e le varianti con basi: è vasta, asimmetrica e si estende bene orizzontalmente, suddividendosi praticamente su due livelli. Ma allo stesso tempo è studiata in modo che paratie e vetrate non coprano mai completamente la visuale: piazzando due soldati in precise aree delle basi è possibile tenere sotto controllo praticamente tutta l'area, avendo così un'idea della direzione da cui proverranno gli assalti e lasciando gli altri liberi di partire all'attacco.
Anche presa in considerazione per sessioni di Massacro - singolo o a squadre - risulta comunque una mappa parecchio divertente e ricca di tensione.

Sandbox

Termina questa tripletta di mappe inedite un'arena dal nome decisamente esplicativo. Non tanto perché è ambientata in un'ampia zona desertica, bensì perché si presta tantissimo a battaglie su larga scala, con tanto di Quad Brute Bike a portata di mano, nonché a sane sessioni di Forgia. Un campo di battaglia desertico circonda delle rovine completamente percorribili e su cui è possibile appostarsi, magari per cecchinare o per balzare sopra il mezzo di passaggio. Sottoterra, dalla base delle rovine, partono alcuni corridoi che si incrociano e riemergono in superficie in varie parti della mappa. Tutto intorno, misteriosi monoliti che ricordano da vicino Sauron de Il Signore degli Anelli sono pronti a fulminare (e non solo con lo sguardo) chi si avventura lontano dall'area di gioco. Ma, cosa più importante, a mezz'aria, in cielo, è disponibile una seconda, ampia area di gioco: questa prende particolare importanza durante le sessioni di Forgia, dal momento che è effettivamente possibile giocare due partite parallele tra "cielo e terra", coi giocatori che si attaccano a distanza e gli Spark impegnati a creare decine di oggetti (più che in ogni altra mappa di Halo 3). Una mappa sperimentale, ampia e che, da sola, può focalizzare l'attenzione di chi acquista questo map-pack.

Tanto o poco?

Fa sempre una certa "impressione" spendere 800 Microsoft points per tre mappe. In effetti bisognerebbe nuovamente dare una tirata di orecchie a Bungie/Microsoft, ree di una certa avarizia di contenuti e, soprattutto, di non aver ancora fornito un vero e proprio editor di arene, add-on ben più atteso dell'ennesimo tris di mappe a pagamento.
In ogni caso, limitandosi a giudicare quanto contenuto nel Mythic Map Pack bisogna apprezzare senza troppo entusiasmo Assembly, godere dell'eccellente design di Orbital e lasciarsi rapire dalla marea di possibilità offerte da Sanbox. Che sia poco o tanto sta alla vostra passione per il gioco deciderlo. Probabilmente chi ancora gioca regolamente ad Halo 3 si lancerà senza pensarci sul nuovo pacchetto, che diventerà pane per altre settimane (se non mesi) di gioco. Chi invece si è allontanato da Master Chief e compagni difficilmente ci tornerà con questa mini-espansione.