Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 64,99
Data di uscita
26/9/2007

Halo 3

Halo 3 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Bungie
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
26/9/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 64,99

Hardware

Halo 3 è disponibile unicamente per Xbox 360. In assenza di disco rigido, i caricamenti del gioco sono meno agili e non è possibile utilizzare la modalità Cinema. Nessun problema, invece, per la Fucina, che consente di modificare a proprio piacimento le mappe per il multiplayer.

Multiplayer

Halo 3 offre due modalità multiplayer: una cooperativa, per giocare fino a un massimo di quattro le missioni della Campagna principale, e una competitiva le cui modalità (Massacro, Teschio, Re della Collina, Conquista la Bandiera, Assalto, Territori, Juggernaut, Infezione e VIP) saranno oggetto di un apposito approfondimento.

Link

Recensione

Halo 3 in video

Un'occhiata alla nuova modalità "Cinema" del gioco di Bungie.

di Simone Soletta, pubblicato il

Non è una funzionalità del tutto nuova, ma mai come oggi la realizzazione e la pubblicazione di video di gameplay è stata alla portata di tutti. Di "demo" basate unicamente sui dati numerici tratti dal motore di gioco, infatti, il mondo PC è zeppo da anni, alcune di queste sono addirittura diventate dei veri e propri benchmark per valutare l'impatto dei successivi miglioramenti della configurazione del PC. Nulla di tutto questo si era mai visto su console e integrato in modo così intelligente: vediamo come funziona la modalità "Cinema" di Halo 3.

REGISTRARE LE PARTITE

Halo 3 è in grado di salvare sul disco rigido i dati numerici delle nostre partite, sia della Campagna per giocatore singolo, sia del Multiplayer. Questi dati raccolgono tutto quello che succede durante la partita, la posizione e il movimento di qualsiasi poligono: si tratta di una mole di dati non indifferente, ma di certo non grande quanto un filmato vero e proprio. Realizzare un filmato non compresso di una sessione di gioco impegna infatti svariati Gigabyte, mentre un livello intero di Halo 3, salvato usando unicamente i dati numerici, può occupare una grandezza nell'ordine della decina di Megabyte.
Un bel vantaggio, ma non è l'unico: una volta lanciata la riproduzione del "filmato", infatti, ci troveremo immersi nello stesso mondo tridimensionale vissuto durante il gioco, del tutto interattivo. Si può quindi fermare la riproduzione in qualsiasi momento, "scollegare" la telecamera da Master Chief e gironzolare liberamente sulla mappa, per inquadrare l'azione da un altro punto di vista, oppure per apprezzare gli effetti del nostro ultimo colpo da cecchino. E, magari, anche scattare una fotografia!
In multiplayer questa funzione è utilissima per comprendere al meglio come gli avversari interpretano le mappe, per capire come mai si finisce sempre a gambe all'aria in determinate zone, come ha fatto l'avversario a dominare per tutta la partita un determinato punto di forza.
La modalità Cinema, insomma, può essere anche didattica per quei team che vorranno migliorare le proprie prestazioni analizzando e rianalizzando, come farebbe un "mister" calcistico durante le sue sessioni tattiche, i movimenti della squadra sul campo di battaglia.

IL GIOCATORE È IL REGISTA, IL GIOCO L'OPERATORE

La cosa più intelligente di questa soluzione è il modo con cui le registrazioni vengono effettuate. L'utente non deve fare nulla, semplicemente Halo 3 registra sempre e comunque quello che avviene nel mondo del gioco. Non si rischia, insomma, di perdere un'azione spettacolare perché si è dimenticato di avviare "il videoregistratore": al termine di ogni partita o sessione di gioco si può andare nella Sala d'Attesa "Cinema", scorrere gli ultimi filmati realizzati, dare una rapida occhiata e, eventualmente, salvarli per sempre sul disco rigido della console.
Le partite multiplayer, poi, possono godere di un ulteriore livello di interazione: i filmati possono essere tagliati e montati a piacimento, per realizzare veri e propri film delle proprie partite... a meno che non si vogliano creare cortometraggi, e già sbaviamo al pensiero di quello che potranno fare con questo strumento gli autori di Red vs. Blue!
Realizzare filmati di grande impatto, però, non avrebbe molto senso se non si potesse metterli in comune con altri utenti. Ebbene, Bungie ha pensato anche a questo, e ogni giocatore potrà inviare ai server dello sviluppatore un massimo di sei filmati (25 MB al massimo), da mettere in comune grazie a semplici messaggi su Xbox Live. Chi avesse poi necessità di spazio maggiore, potrà iscriversi al servizio Bungie Pro, che per 750 Microsoft Points all'anno espande a 24 il numero di file e a 250 MB lo spazio su disco.

COSA NON FUNZIONA?

La modalità Cinema di Halo 3 è davvero una buona idea, che però ha ancora qualche spazio di miglioramento. L'impossibilità di saltare direttamente a un certo minutaggio, durante i filmati tratti dalla campagna, è un bel problema, perché ogni volta che si vuole rivedere un certo momento di un livello (e alcuni possono durare anche un'ora) è necessario utilizzare la funzione avanti-veloce, nemmeno troppo rapida. E una volta passato il punto desiderato, non c'è possibilità di "riavvolgere" il video per tornare indietro, cosa che costringe nuovamente a ripartire dall'inizio. Basterebbe offrire al giocatore la possibilità di inserire un valore numerico temporale (visto che probabilmente la scansione lineare dei dati numerici non permette il riavvolgimento) per eliminare il problema.
Per il resto, pollici in alto per una modalità che, oltretutto, ci offre la possibilità di apprezzare con calma la grande cura che i designer di Bungie hanno profuso per la realizzazione di modelli poligonali e routine di illuminazione semplicemente perfette.