Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
27/10/2015

Halo 5: Guardians

Halo 5: Guardians Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
343 Industries
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Microsoft
Data di uscita
27/10/2015

Hardware

Halo 5: Guardians è atteso solo su Xbox One entro fine 2015.

Multiplayer

Così come ogni altro capitolo di Halo, anche il quinto episodio offrirà un vastissimo comparto multiplayer aperto a sfide di ogni genere.

Modus Operandi

Abbiamo preso parte alla beta multiplayer di Halo 5: Guardians grazie a un codice per l'accesso anticipato fornitoci da Microsoft.
Hands On

Spartan di nuova generazione

Abbiamo analizzato per voi la beta multiplayer del nuovo Halo di 343 Industries!

di Davide Persiani, pubblicato il

È inutile negarlo: tra tutti i brand che ormai da anni fanno rima con Xbox, Halo è sempre stato quello di maggior successo, e non stupisce dunque che Halo 5: Guardians abbia suscitato un entusiasmo davvero pazzesco sin dalla sua primissima apparizione pubblica. Dopo l'ottimo lavoro svolto con Halo 4 e successivamente con The Master Chief Collection, i ragazzi di 343 Industries aspettano infatti solo il momento della definitiva consacrazione, e stando a ciò che abbiamo avuto modo di vedere nel corso della beta multiplayer del gioco, Halo 5 potrebbe davvero rappresentare un passo importantissimo per questa storica saga.

SPARTAN DI NUOVA GENERAZIONE

La beta ci ha permesso di testare la modalità Massacro all'interno di sole due mappe, ovvero Truth ed Empire, ma nonostante l'evidente limitatezza dei contenuti proposti in questa fase preliminare, la qualità del lavoro svolto dal team di sviluppo ci è parsa evidente sin dai primissimi minuti. Sebbene la struttura generale del prodotto sia essenzialmente (e giustamente) la stessa dei precedenti capitoli, è infatti impossibile non rendersi conto di come gli sviluppatori abbiano lavorato per rendere l'esperienza ancor più godibile e stimolante di quanto fosse lecito attendersi.

Tante sono infatti le sottili e spesso impercettibili migliorie applicate dal team di sviluppo per garantire sfide sempre più intense ed equilibrate, e se a questo aggiungiamo una serie di nuove meccaniche volte ad accrescere la profondità strategica dell'esperienza, è facile rendersi conto di quale sia l'effettivo potenziale del progetto. La novità più significativa riguarda senza dubbio l'introduzione dei propulsori, grazie ai quali è possibile eseguire rapide schivate in ogni direzione.

Attraverso la pressione di un semplice tasto è infatti possibile piombare brutalmente su un nemico o lanciarsi dietro a una copertura per evitare di essere fatti a pezzi, e a questo si aggiungono ben due tipologie di attacco corpo a corpo del tutto inedite: il Colpo in Picchiata, un attacco ad area eseguibile a mezz'aria, e la Carica Spartan, un potente assalto diretto attivabile dopo aver preso velocità in corsa. Novità apparentemente marginali, ma che pad alla mano si traducono in un notevole incremento delle già notevoli variabili tattiche di cui il gioco dispone.

Il design delle mappe si prospetta più che soddisfacente. L'alternanza tra ampi spazi aperti e ambienti circoscritti garantisce situazioni sempre diverse. - Halo 5: Guardians
Il design delle mappe si prospetta più che soddisfacente. L'alternanza tra ampi spazi aperti e ambienti circoscritti garantisce situazioni sempre diverse.

Per ciò che concerne il level design, le sole due mappe proposte in questa beta non possono chiaramente essere sufficienti per valutare il lavoro svolto dal team di sviluppo, ma nel complesso l'impressione è che la strada intrapresa sia quella giusta. Truth, essenzialmente una rivisitazione della mappa Midship di Halo 2 (riproposta poi anche in Halo 3 con il nome di Heretic), sembra rappresentare un vero e proprio anello di congiunzione tra il passato e il futuro della saga rivelandosi perfetta per ospitare frenetici combattimenti ravvicinati. Empire, mappa a più ampio respiro, ha invece brillato per la sua complessità strutturale, dimostrandosi adatta a qualsiasi stile di gioco, sia esso basato su attacchi dalla distanza o su violenti assalti ravvicinati.

Le uniche perplessità riguardano tuttavia il comparto tecnico, leggermente al di sotto delle aspettative. Sebbene la natura incompleta del progetto non possa chiaramente essere ignorata, l'impatto visivo con la realtà di gioco non è stato così stupefacente come ci saremmo aspettati. I modelli, per quanto curati e fluidi nelle animazioni, appaiono infatti molto simili a quelli dei precedenti capitoli del brand, e lo stesso dicesi per le mappe, tutte molto ben curate ma ancora ben lontane da quegli standard di assoluta eccellenza tecnica che contraddistinguono molti titoli first party per Xbox One. I passi avanti rispetto ad Halo 4 e alla più recente Master Chief Collection ci sono e si vedono, ma la sensazione è che ci sia ancora ampio spazio per i miglioramenti.

Il sistema di puntamento è stato anch'esso rifinito e ottimizzato rispetto al passato, assicurando scontri a fuoco ancor più intensi di quanto già non fossero quelli di Halo 4. - Halo 5: Guardians
Il sistema di puntamento è stato anch'esso rifinito e ottimizzato rispetto al passato, assicurando scontri a fuoco ancor più intensi di quanto già non fossero quelli di Halo 4.

IL DEBUTTO SI AVVICINA

In conclusione questa prima settimana di testing ci ha dunque soddisfatto parecchio, e nonostante permanga qualche piccola perplessità sul valore tecnico del progetto, sembra proprio che Halo 5: Guardians abbia tutte le carte in regola per proporre un'esperienza unica nel suo genere. Le migliorie in termini di gameplay hanno infatti contribuito a rendere ogni sfida ancor più appassionante di quanto già non fossero quelle dei precedenti capitoli del brand, e non vediamo l'ora di poter mettere le mani su una versione più completa del gioco, per valutare nel dettaglio il lavoro svolto da 343 Industries.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!