Genere
ND
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
6/3/2009

Tom Clancy's H.A.W.X.

Tom Clancy's H.A.W.X. Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

PEGI
12+
Data di uscita
6/3/2009
Data di uscita americana
3/3/2009
Data di uscita giapponese
23/4/2009
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8

Lati Positivi

  • Immediato, divertente e graduale nel lasciarsi domare
  • Tecnicamente, nel complesso, più che discreto
  • Storyline fantapolitica intrigante
  • Offerta di gioco completa tra campagna e multiplayer

Lati Negativi

  • Comparto grafico ancora migliorabile in alcuni aspetti
  • Colori un po' slavati su PS3

Hardware

Tom Clancy's Hawx è disponibile su PlayStation 3, Xbox 360 e PC: per la recensione abbiamo testato il gioco sulla console Sony. In tutti i casi per giocare sono richiesti il gioco originale, la piattaforma di appartenenza e un joypad compatibile. Si segnala la possibilità di impartire alcuni comandi vocali: se si vuole sfruttarla si consiglia l'utilizzo di un headset con cuffia e microfono integrati.

Multiplayer

Tom Clancy's Hawx prevede un completo versante di gioco online dove è possibile confrontarsi e cooperare con altri assi dei cieli virtuali nei combattimenti proposti.

Link

Recensione

Ancora un volo e poi smetto...

La corte marziale emette il suo verdetto!

di Matteo Camisasca, pubblicato il

L'impressione generale che abbiamo tratto giocando a Tom Clancy's Hawx è che la missione affidata da Ubisoft ai ragazzi di Ubisoft Bucarest sia stata compiuta e con onore: anche se la versione PlayStation 3 (quella da noi specificamente provata) è ufficialmente la meno brillante del lotto dal punto di vista tecnico/grafico - pur attestandosi questo versante su livelli più che discreti anche in casa Sony - è il complesso di tutta la produzione ad appagare.

Incollati allo schermo, pad alla mano

La storia, in linea con lo stile fantapolitico di Clancy, benché esile ha il suo mordente e in più di un momento dà il via a eventi inattesi, per i quali scatta la voglia di sapere come evolvono e si concludono. Interessante è anche la longevità: la campagna principale è composta da una ventina di missioni e la durata complessiva è assai variabile secondo come la si affronta e secondo i livelli di difficoltà prescelti (il plurale non è a caso, visto che la difficoltà è selezionabile prima di ciascuna delle missioni); oltre ad essa sicuramente è reale la possibilità di una certa rigiocabilità, anche solo di alcune singole missioni già provate, sia per guadagnare punti esperienza (e quindi sbloccare nuovi velivoli e armamenti) sia per sperimentare come un diverso aereo possa comportarsi in una certa situazione - magari andando anche a sfidare sé stessi nei casi più difficili con i veicoli più anziani e meno sofisticati, o utilizzando armamenti non ottimali.
Dopodiché (ma anche prima di tutto, secondo i gusti) non va dimenticato l'ampio versante multigiocatore, nel quale gli appassionati delle sfide online troveranno di che dilettarsi a fondo. Non solo le missioni della campagna principale sono affrontabili in cooperativa con altri compagni d'ala - un modo di viverle davvero divertente e azzeccato - ma è anche possibile competere in veri e propri duelli aerei con altri avversari umani, sia da soli sia organizzati a squadre. Abbiamo sperimentato queste possibilità su PlayStation Network senza riscontrare particolari problemi salvo il caso sporadico di qualche blocco a fine partita, mentre nessun problema di lag o di altra natura sì è manifestato in-game, con nostra grande soddisfazione.
Pochi sono gli aspetti che hanno attentato al nostro divertimento: a questa voce ascriviamo una migliorabile calibrazione della curva di difficoltà, ma soprattutto - ma è una questione di giusto personale - le missioni con obiettivi scanditi da un limite di tempo. È qualcosa che personalmente detestiamo, ma d'altro canto in un contesto come quello messo in campo da Hawx, ove l'urgenza di intervenire in certe situazioni è il sale degli eventi, non si poteva e doveva fare altrimenti.

I dettagli di Hawx

Abbiamo fatto cenno all'inizio al versante tecnico e merita ancora qualche parola ad hoc: il risultato globale è di buon livello, penalizzato su PlayStation 3 dai "consueti" colori un po' slavati tipici di molte produzioni sulla console Sony e da un certo aliasing, ma non marcatissimo. Quel che piace dell'impatto visivo è il dettaglio profuso nel modellare il mondo di gioco sia quando si vola ad alta quota, sia anche - a tratti soprattutto - volando rasoterra. Lì si apprezzano la vegetazione, la buona riproduzione dell'acqua, i singoli edifici discretamente realizzati e organizzati in modo coerente: volare sopra Rio de Janeiro o sulla zona portuale di Tokyo, per fare due esempi, dà veramente la sensazione di essere in quel contesto. Ottima è poi la riproduzione del cielo, delle nubi volumetriche, del bagliore del sole che acceca lo sguardo. Dove invece c'è ancora da lavorare sodo è sul livello di dettaglio delle unità a terra, o in mare, spigolose e poco rifinite benché funzionali nel loro essere bersagli che nella maggior parte dei casi vanno in pezzi sotto il nostro fuoco quando sono appena un gruppetto di pixel sullo schermo.

Come un vero Top Gun

Quel che però ci è piaciuto più di tutto in Tom Clancy's Hawx è quanto il gioco sia stato capace di farci cadere in piena sospensione dell'incredulità, regalandoci la sensazione di trascorrere svariate ore da provetto asso dell'aviazione militare in un futuro ormai prossimo e nemmeno troppo irreale. Il nuovo brand di Ubisoft, in conclusione, ha dunque a nostro avviso tutte le carte in regola per affermarsi e per affiancare i suoi molti fratelli targati Clancy in un nuovo filone di successo.
Certo, il momento in cui esce questa nuova produzione non è dei più felici, data la crisi in corso, ma non possiamo far altro che augurare a Hawx ogni bene, ringraziandolo per il divertimento che ci ha dato e che continua a suscitare in noi. Tanto che abbandonata la tastiera, allacciamo il casco, abbassiamo la fighissima visiera riflettente e... torniamo a volare!

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Missione compiuta per Tom Clancy's Hawx! L'ultima e nuova creatura di Ubisoft spicca il volo con convinzione, regalandoci un calibrato mix di azione militare aerea, narrazione fantapolitica e sostanza di gioco. La consistente offerta tra campagna e modalità multigiocatore si traduce in una realizzazione ricca di contenuti a tutti i livelli, a partire dallo sfaccettato sistema di controllo, per arrivare all'ampia mole di velivoli e armamenti che si possono sperimentare giocando a Tom Clancy's Hawx. Anche l'implementazione è complessivamente valida, con alcuni appunti già rimarcati nel corso dei tre articoli che compongo questa recensione. Nel complesso una buona prova per Ubisoft che - se da un lato si lascia sempre più tentare dalla tendenza alla serializzazione, tipica di tutti i grandi publisher - dall'altro si conferma capace di sperimentare strade nuove nel suo catalogo promuovendo ai massimi gradi nuove proprietà intellettuali come questa.

Commenti

  1. Matteo Camisasca

     
    #1
    la discussione prosegue qui
    http://community.videogame.it/forum/t/326474/
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!