Genere
Avventura
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,90
Data di uscita
ND

Heavy Rain

Heavy Rain Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment Europe
Sviluppatore
Quantic Dream
Genere
Avventura
PEGI
18+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Lati Positivi

  • Grande atmosfera e coinvolgimento
  • Cast ben progettato e presentato
  • Buona varietà di situazioni
  • Impatto visivo spettacolare
  • Alta rigiocabilità

Lati Negativi

  • Comandi poco intuitivi
  • Narrazione talvolta noiosa
  • Troppi quick time event
  • Piuttosto breve

Hardware

Per giocare Heavy Rain sono richiesti una console PlayStation 3 e un controller compatibile, oltre a quattro gigabyte di spazio libero su disco fisso per l'installazione.

Multiplayer

Heavy Rain non prevede alcuna opzione multigiocatore ed è concentrato unicamente sullo scenario single-player.

Link

Recensione

"Giocare" ha molti significati

Tra tecnica e percorsi multipli, una sola strada.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Per quanto riguarda gli aspetti prettamente "giocati" è chiaro ed evidente che Heavy Rain non offra lo stesso livello di interazione e controllo diretto dei videogame tradizionali, per la chiara scelta di favorire gli aspetti cinematografici, approfondire il cast e immergere l'utente nella sceneggiatura attraverso le immagini. Tali scelte sono l'arma a doppio taglio più affilata della storia, sopratutto quando parliamo di videogiochi, ma il risultato ottenuto da Quantic Dream riesce comunque a non limitare l'utente alla posizione di semplice spettatore, recuperando soluzioni vecchie di decenni (come i finali multipli) e altre idee più originali.

vivere il racconto, e poi riviverlo... ancora

Detto che Heavy Rain è un unico e singolo percorso dalle scene di apertura al finale, come un classico film, le molte scene che vanno a formare il racconto si possono superare in vari modi, cambiando le sequenze mostrate a schermo e talvolta lo stesso avanzamento della trama.
Se infatti le fasi "da laser game" non permettono ampi spazi di manovra (o premete il tasto indicato, o rifate tutto dall'inizio) le scene in stile adventure ci lasciano più liberi di interpretare un evento a modo nostro. Capita infatti di trovarsi a poter scegliere diverse strade in uno stesso ambiente, più risposte in una conversazione o azioni che potranno decidere la vita o la morte di un altro personaggio. Ciò rende interessante il ricaricare una stessa scena o crearsi più salvataggi per analizzare tutte le possibili varianti. Se le differenze non appaiono mai radicali, sulla distanza possono emergere le conseguenze di una scelta fatta alcune ore prima, a dimostrazione dell'enorme cura spesa nell'unire ogni "filo conduttore" e collegarlo all'intera struttura narrativa.
D'altra parte, non si perde mai la sensazione che Heavy Rain sia avviato su un preciso binario che segue dall'inizio alla fine in quanto, pur con tutta la libertà concessa, il modo per far avanzare la storia è sempre uno ed unico (e la durata non certo superlativa). Questa sensazione arriva osservando certe fasi molto lineari e prive di elementi interattivi, oppure la ripetizione continua di alcuni quick time event che si ricordano solo per la frustrazione e l'obbligo non scritto di superarli.

accendete il maxischermo e spegnete le luci

Un termine in voga qualche anno fa era "fotorealistico" e si adatta perfettamente allo stile grafico di Heavy Rain. Pur con alcune incertezze (qualche modello poligonale spigoloso e alcuni rallentamenti) il gioco nel suo complesso arriva a sfiorare celebrità come Uncharted 2 per dettaglio grafico e realismo delle immagini, toccando vette inattese nella riproduzione degli ambienti esterni. La pioggia e le superfici bagnate, in particolare, hanno un impatto visivo davvero incredibile per come sembrano "vere" grazie anche all'illuminazione usata per dare profondità agli ambienti rendendoli simili a set cinematografici. Dal punto di vista tecnico, osservando la realizzazione nel suo complesso, non c'è quasi nulla da recriminare se non un doppiaggio in italiano altalenante, ottimo per alcuni personaggi e deludente per altri, ma in generale poco vario in rapporto all'alto numero di "attori" su schermo. Sul fronte opposto, la musica è di ottima fattura sia come qualità, sia nel modo dinamico con cui evidenzia le fasi importanti della storia. Anche nei momenti meno significativi, l'intervento della colonna sonora ci avverte che sta per succedere qualcosa, o che un'azione appena compiuta avrà presto conseguenze importanti. La affiancano in modo puntuale moltissimi effetti e rumori di fondo che caratterizzano le ambientazioni, a loro volta molto numerose. Il semplice numero di scenari ricostruiti, enorme, arricchisce l'interesse verso la prossima scena, perché di rado viene ripetuto o usato più volte uno stesso ambiente.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Heavy Rain non è il sacro Graal dei film interattivi ma non è nemmeno l'ennesimo "filmone" fatto passare per videogioco. Gli obiettivi prefissati dal team di David Cage erano forse troppo ambiziosi ma il risultato finale è davvero molto vicino al bersaglio, soprattutto per il fatto di non annoiare (quasi) mai il giocatore e dargli comunque la possibilità di influire sul racconto. I limiti che emergono dai quick time event e dai controlli rivedibili non toccano infatti altri settori nei quali il titolo emerge in tutto il suo splendore, come il design di ambienti e personaggi o l'eccezionale spessore narrativo. Precisando che questo non è un videogame in senso stretto, ma un'esperienza interattiva-emotiva quasi unica nel suo genere, dobbiamo riconoscere a Quantic Dream una qualità che latita spesso in questo settore: il coraggio di osare.

Commenti

  1. evil_

     
    #1
    argh, e me la pubblichi quando devo andare a casa? X(
    vabbè, la leggerò stasera.
  2. Myau

     
    #2
    Uh, che bello! Una recensione. Che faccio... la leggo o non la leggo?
  3. SixelAlexiS

     
    #3
    Myau ha scritto:
    Uh, che bello! Una recensione. Che faccio... la leggo o non la leggo?
      azz... 3 pagine, avranno spoilerato tutto allora :DD
  4. joint

     
    #4
    Oh aleZ, e la metti su così, a tradimento?  :DD
    Vado a leggerela
  5. krona3

     
    #5
    Bellissima recensione, il gioco sembra superiore alle mie aspettative.
    Solo non ho capito se le varie scelte portano a NOTEVOLI cambiamenti nella trama, o solo a dialoghi in più, cut-scene diverse, roba così...
  6. Nick lo Sfregiatore Magico

     
    #6
    Ottima recensione, per me arrivano conferme per un acquisto che ormai avevo deciso da parecchio tempo :approved:
  7. utente_deiscritto_19106

     
    #7
    spoilera qualcosa o no??? Perchè se la risposta è affermativa nn leggo nulla
  8. utente_deiscritto_19700

     
    #8
    Sara' mio al primo che lo mettera' sul mercatino convinto di prendere una cosa e trovandosi con l'altra.

    E Posso scommetere che saranno tanti.
  9. krona3

     
    #9
    SharkFRA ha scritto:
    spoilera qualcosa o no??? Perchè se la risposta è affermativa nn leggo nulla
        Dipende cosa sai.
    Spoiler gravi no, ma descrive l'inizio del gioco, le modalità dell'assassino, i personaggi giocabili.....insomma dipende da quanto è in alto la tua scimmia:))
  10. SixelAlexiS

     
    #10
    alexspooky ha scritto:
    Sara' mio al primo che lo mettera' sul mercatino convinto di prendere una cosa e trovandosi con l'altra.
    E Posso scommetere che saranno tanti.
     Non fai prima a farlo uscire su 360... ... ... ;'D ?
Continua sul forum (2062)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!