Genere
Strategico in tempo reale
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
19,90 Euro
Data di uscita
12/10/2006

Heroes of Annihilated Empires

Heroes of Annihilated Empires Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
GSC Game World
Genere
Strategico in tempo reale
PEGI
12+
Distributore Italiano
KOCH Media
Data di uscita
12/10/2006
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
7
Prezzo
19,90 Euro

Lati Positivi

  • Ottimo mix GdR - RTS
  • Interessanti modalità di gioco
  • Varietà delle fazioni presenti
  • Buona realizzazione audio

Lati Negativi

  • Interfaccia poco "amichevole"
  • IA non sempre all'altezza
  • Design grafico discutibile

Hardware

Per giocare è necessario almeno un processore a 2 GHz, una scheda video GeForce FX5200 o ATI Radeon 9000 e 512 MB di memoria centrale. Raccomandati invece CPU 3 GHz, scheda video GeForce 6600 o ATI Radeon X800, affiancate a 1 GB di memoria di sistema. Scheda audio compatibile con DirectX 8.0, 2,5 GB di spazio per l'installazione e una connessione a Internet concludono l'opera.

Multiplayer

La modalità multiplayer consente ad un massimo di sette giocatori di sfidarsi tra loro, selezionando una delle quattro diverse razze a disposizione. La modalità schermaglia si affianche alle partite via Internet, ma anche alla possibilità di giocare tramite connessione diretta all'IP di un altro utente.

Link

Recensione

Strategia e GdR di nuovo insieme!

Il genere della "Strategia di Ruolo" secondo GSC Game World

di Jacopo Mauri, pubblicato il

Costruire un solido impianto strategico e arricchirlo di elementi GdR, intervallando momenti d'azione ad altri di riflessione. Far confluire le due filosofie di gioco in missioni ibride; salvo poi farle defluire per disegnare più marcatamente i confini, e restituire un'esperienza di gioco che oscilla fra estremi strutturalmente lontani, passando però attraverso un'infinità di sfumature. Questa, in poche parole, la missione di GSC Game World con il suo Heroes of Annihilated Empires.

STRATEGIA DI MASSA

La campagna per giocatore singolo sviscera bene il concetto di "Strategia di Ruolo", alternando sessioni in cui è necessario controllare esclusivamente il proprio alter-ego ad altre in cui è invece indispensabile costruire una base, raccogliere risorse e quindi procedere all'attacco dei nemici ricorrendo ad immensi eserciti. Proprio in questo senso la strategia di Heroes of Annihilated Empires è "di massa": il giocatore si trova a gestire un numero di unità estremamente elevato, con eserciti che possono raggiungere e superare le 800 unità, scontri davvero mastodontici e campi di battaglia che restano infestati da ossa e corpi senza vita.
Per certi aspetti sembra di tornare a un concetto di strategia di qualche tempo fa: risorse presenti in abbondanza (al limite dell'inesauribilità), consentono pratiche strategiche di posizionamento, con partite potenzialmente molto lunghe e decisamente in controtendenza rispetto alle pratiche attuali di scontri che siano rapidi e assolutamente frenetici. Tocca quindi alla componente ruolistica dinamicizzare i ritmi di gioco, apportando anche quel giusto tocco di profondità (oltre ovviamente alla varietà), in grado di dare maggior spessore a scontri che altrimenti sarebbero potuti apparire un po' troppo piatti.

TECNICA MAGICA E COMBATTIMENTO

Heroes of Annihilated Empires presenta una realizzazione tecnica altalenante: l'interfaccia di gioco non è il massimo in quanto a chiarezza e semplicità di utilizzo, sebbene svolga dignitosamente il proprio compito. Aspetto direttamente correlato è l'Intelligenza Artificiale che, a tratti molto perspicace, si rivela in altri frangenti alternativamente un po' troppo addormentata o, paradossalmente, troppo intraprendente, finendo in entrambi i casi, anche se per motivi diversi, col creare confusione fra le truppe. Peraltro, le routine che gestiscono le truppe avversarie non sono particolarmente sofisticate, con un atteggiamento piuttosto passivo nei riguardi delle azioni del giocatore.
Per quanto concerne gli elementi cosmetici, gli effetti sonori sono d'impatto (specialmente per la fazione dei non-morti), mentre le musiche di sottofondo sono pertinentemente evocative, data l'ambientazione generale. Graficamente bisogna confermare le impressioni già esternate nel precedente "Hands-On": l'impatto generale è più che buono, ma la commistione di elementi 2D e 3D in un mondo completamente 3D risulta, per quanto strutturalmente necessaria, decisamente meno "gestibile" dal punto di vista delle telecamere e quindi del controllo delle operazioni sul campo. Niente che comprometta la giocabilità, anzi, ma certamente la resa globale è lontana dagli standard tecnici a cui ci ha abituato ultimamente il mercato.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Heroes of Annihilated Empires è un ottimo esperimento che raggiunge il suo scopo: fondere GdR e RTS in una trama tecnica che ne conservi le caratteristiche salienti. Dotato di una profondità di gioco più che buona, di una realizzazione grafica originale (termine che include tanto i pro quanto i contro) e di modalità di gioco molto interessanti, non può che far sperare davvero bene per i futuri due capitoli della trilogia, di cui il presente costituisce senza dubbio il primo passo nella giusta direzione.