Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
20 novembre 2012

Hitman Absolution

Hitman Absolution Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
IO Interactive
Genere
Azione
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
20 novembre 2012

Hardware

Hitman: Absolution uscirà il prossimo anno su PlayStation 3, Xbox 360 e PC.

Multiplayer

Non sono previste modalità multiplayer.

Modus Operandi

Abbiamo visto il gioco a una presentazione a porte chiuse tenuta all’E3 2011, durata circa mezzora.

Lati Negativi

Eyes On

Sopravvivenza urbana

Quando farla franca è un'arte.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Scomposte le linee nemiche, si può approcciare una prima minaccia rimasta isolata, strangolandola alle spalle, mentre un paio di stoccate musicali danno risonanza ai gesti più determinanti dell’omicidio. Raccolta una corda, la si sfrutta per togliere la vita a un altro poliziotto, mentre un terzo lì nei paraggi si chiede dove sia finito, interrompendo il suo giro per andare a cercarlo velocemente, salvo poi tornare ai suoi doveri, in una deviazione che appare convincente nel suo approssimarsi a quello che succederebbe nella realtà di tutti i giorni, e che speriamo vivamente rimanga tale anche fuori dal contesto di una presentazione come questa. Una piccola statuetta suggerisce a 47 le modalità della prossima eliminazione: sfasciata in testa a un poliziotto che si trovava una balconata, colpendolo mentre si stava aggrappati al suo bordo.

Come in ogni Hitman, si potranno trascinare via i cadaveri - Hitman Absolution
Come in ogni Hitman, si potranno trascinare via i cadaveri

Il protagonista si arrampica poi ancora più in alto, raggiungendo una posizione più elevata, dove sostanzialmente “sparisce”, e può seguire i movimenti dei nemici rimasti, che di lì a poco si spostano verso un altro stanzone, ricongiungendosi ad altri colleghi, assieme a cui cominciano a discutere il da farsi. 47 li segue, si sbarazza di uno di loro e gli sottrae la pistola. Poi si avvicina silenziosamente alla cerchia di tutori della legge e interrompe bruscamente la loro riunione prendendone in ostaggio uno. I suoi compagni rimangono spiazzati: occorre approfittare di questo momento per pensare alla prossima mossa. Sono davvero troppi, impensabile tentare di aggredirli, nonostante lo scudo umano. Decide perciò di sfruttare la titubanza degli antagonisti per allontanarsi piano piano, in direzione dell’uscita. Si ritrova in una tromba delle scale a cielo aperto, bagnata dalla pioggia. C’è aria di Blade Runner. Quello che fino a pochi istanti prima era una polizza sulla vita diventa un inutile fardello, per cui viene liquidato, un gesto che scatena la reazione dei nemici, che aprono violentemente il fuoco. Standosene riparato, 47 ne uccide qualcuno, ma il confronto è impari, per cui occorre inventarsi nuovamente qualcosa. Con un balzo riesce ad aggrapparsi ad alcune macerie e a raggiungere il piano di sopra, da cui fa rovinare un oggetto pesante, bloccando i nemici.
Sfondata una porta, si ritrova all’esterno, al cospetto della skyline di questa enorme città senza un nome, immersa in un clima tempestoso. Non c’è tempo di stare lì ad ammirare la vista, dato che un elicottero ci individua e comincia a vomitarci addosso tutto l’affetto della sua mini-gun. Si scappa verso la prima ancora di salvezza a tiro di gambe, una piccionaia. L’elicottero non si fa nessun problema a sacrificare qualche volatile per consegnare alla giustizia il nemico pubblico numero uno, e apre il fuoco, a tutto spiano, facendola a pezzi. 47 si trova così costretto ad attraversarla in velocità, cercando di non esporsi troppo, mentre attorno a lui l’aria si satura di pezzi vetri, schegge di legno, cocci, proiettili e l'abbacinante luce dei fari segnaletici del velivolo delle forze dell’ordine. Presa abbastanza rincorsa, con un balzo atletico, opportunamente ripreso con esaltante stacco di camera, atterra sul tetto del palazzo di fronte. Pieno di poliziotti. Si riesce a farne fuori uno e gli si rubano i vestiti. L’elicottero, che ronza ancora lì nei paraggi, continuando a fare bella mostra degli effetti di illuminazione sprigionati dai suoi fari, non è più un problema.

Il gioco è mosso dal Glacier 2 - Hitman Absolution
Il gioco è mosso dal Glacier 2

Si entra nella palazzina, passando per l’appartamento di alcuni ragazzi comprensibilmente terrorizzati per quello che sta succedendo là fuori. Superate un paio di stanze, però, si capisce il reale motivo della loro preoccupazione: una stanza piena di piante di marjuana e tutto quel ronzare di sbirri nel vicinato non vanno molto d’accordo. La stessa presenza di 47, vestito ancora da poliziotto, li getta ulteriormente in agitazione. Fortunatamente il nostro, a differenza loro, non si fa prendere dal panico quando di lì a poco irrompono in casa dei poliziotti veri. Saluta, passa oltre e si dirige sul pianerottolo, dove si vedono molti altri agenti di polizia in procinto di fare irruzione negli appartamenti dello stabile. La caccia all’assassino sta proseguendo come un fiume in piena. 47 mantiene il sangue freddo anche quando sulla strada per l’ascensore quello che sembra un ufficiale lo squadra dalla testa ai piedi, poco convinto, per attimi che sembrano lunghissimi minuti, e lui distoglie lo sguardo, abbassa la visiera del cappello e passa oltre. Una volta raggiunto il piano terra, lo trova letteralmente pullulante di poliziotti e forze speciali, intenti ad organizzarsi per acciuffare l’assassino.
A pochi passi dall'uscita uno di loro lo ferma e gli fa una domanda. Altri momenti di gelo che sembrano eterni. 47 gli risponde qualcosa, il tizio annuisce. Ce l’abbiamo fatta, possiamo abbandonare tranquilli il palazzo.

Una volta in strada ad attenderci troviamo ancora la pioggia battente e alcuni passanti. La telecamera comincia ad allargarsi, e questi diventano tanti, tantissimi. 47 può finalmente far perdere le sue tracce, diventare uno, nessuno, centomila. Di nuovo fragore orchestrale alla Inception, ad accompagnare la panoramica. Fine della presentazione. Tanto di cappello.


Commenti

  1. efus

     
    #1
    Titolo attesissimo per me, e spero capolavoro assoluto. Adoro il nostro pelatissimo 47, spero in una grande varietà di missioni, una trama lunga ed avvincente (non può finire in 6 ore) e soprattutto TANTE TANTE ARMI! Chiedo troppo? :toghy:
  2. utente_deiscritto_20206

     
    #2
    Minchia, ma da dove è uscito fuori? Che bellissima sorpresa :)
  3. teoKrazia

     
    #3
    Yep, uno dei miei giochi dell'E3, decisamente. :)
  4. Meno D Zero

     
    #4
    il fatto che nel video ingame "rubato" sul tubo, il primo gioco che mi è venuto in mente guardandolo è stato l'ultimo splinter cell, bè per me è solo un bene.
  5. joint

     
    #5
    E' una vita che aspettavo 47, finalmente.
  6. LIVI

     
    #6
    o mammini.... ma da quanto è che ti aspettavo????????
  7. Zendo

     
    #7
    interessante...vedremo
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!