Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
8/12/2015

Hitman

Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
IO Interactive
Genere
Azione
Distributore Italiano
KOCH Media
Data di uscita
8/12/2015

Lati Positivi

  • Tecnicamente solido.
  • Una vastità d'approcci tale da simulare la totale libertà.
  • Sistema di travestimenti più coerente.
  • 007 e Final Destination in un solo pacchetto.

Lati Negativi

  • Rischio ripetitività.
  • Richiede una connessione costante.
  • Reggere la formula alla lunga?

Hardware

Il primo episodio di Hitman è disponibile in download negli store digitali di PS4, Xbox One, Square Enix e Steam al prezzo di 14.90 €.

Multiplayer

Nessuna modalità disponibile. È tuttavia possibile creare e condividere Contratti con la community di giocatori.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto un codice per la versione completa di Hitman per PS4 grazie al quale abbiamo scaricato i 9 giga del primo pacchetto sulla nostra console.
Recensione

Un lavoro per professionisti

di Claudio Magistrelli, pubblicato il

La sfida che attende l'Agente 47 insomma non è delle più semplici, ma il nostro assassino senza nome (né capelli) sembra disporre di abbastanza strumenti per poterla affrontare al meglio. Questo primo pacchetto, il più corposo dei sei totali che verranno rilasciati, lo vede affrontare tre missioni, di cui due tutorial, intervallate da qualche filmato utile per contestualizzare gli eventi nel continuum della sua carriera. Il primo incarico ci porta a bordo di uno yacht su cui si sta svolgendo una festa mondana per eliminarne il proprietario, approfittando dell'imminente arrivo di un uomo d'affari con cui è previsto un incontro di lavoro. Dopo aver affrontato due volte questo scenario per saggiare con mano i diversi approcci concessi dal gioco veniamo poi trasferiti tra le mura di una base militare cubana dove è richiesta la nostra presenza per togliere di mezzo una volta per tutte una pericolosa spia sovietica. Completato con successo anche questo incarico, che rappresenta l'esame finale del nostro percorso formativo sia nella finzione del gioco che nella realtà, veniamo catapultati ai giorni nostri in una lussuosa tenuta nobiliare parigina dove è in corso una sfilata di moda di un famoso marchio controllato da due loschi figuri, vertici segreti di un'organizzazione criminale in procinto di rivelare i nomi di diversi agenti del MI6 attualmente operativi in incognito.

La quantità di dettagli e situazioni nella mappa parigina è davvero notevole. la speranza è che tutti episodi futuri sapranno mantenersi su un medesimo livello di qualità, offrendo al contempo situazioni a loro modo diverse. - Hitman
La quantità di dettagli e situazioni nella mappa parigina è davvero notevole. la speranza è che tutti episodi futuri sapranno mantenersi su un medesimo livello di qualità, offrendo al contempo situazioni a loro modo diverse.
I primi due scenari, più contenuti in termini di estensione, servono per prendere confidenza con le meccaniche di gioco, versioni più affinate di quanto già visto nel precedente Hitman: Absolution, in cui è ancora una volta il travestimento a farla da padrone. Mettersi nei panni di una delle diverse figure già presenti sulla scena ci consente così di passare inosservati attraverso alcuni varchi ed accedere in aree dove si trovano oggetti utili al nostro scopo. Il sistema di riconoscimento però è meglio implementato rispetto al passato: muovendoci con indosso la divisa del personale di bordo dello yacht ad esempio potremmo passare tranquillamente di fronte agli uomini della security, ma dovremmo evitare di sostare troppo a lungo nel campo visivo di un nostro collega per evitare che questo realizzi di non averci mai visto prima. Fino a un certo livello di sospetto si può rimediare nascondendosi tra la folla, mentre una volta riconosciuti la nostra missione verrà scombussolata da uno scontro a fuoco in campo aperto che ci porterà quasi inesorabilmente a ricaricare un precedente salvataggio
Se nelle due missioni tutorial la presenza di poche categorie di comprimari tra cui mimetizzarci – agenti di sicurezza e marinai/ingegneri – oltre a una dimensione ridotta dei locali ci ha reso la vita facile, la vera portata della sfida si palesa durante l'incarico parigino: una reggia di quattro piani, un dedalo di cunicoli sotterranei, una ampio giardino esterno, due obiettivi da eliminare distanti tra loro quasi sempre protetti da security, camerieri, ospiti, modelle, guardie e decine e decine di persone in ogni angolo. Non solo un discreto sfoggio tecnico – il motore grafico Glacier stupisce soprattutto per la quantità di NPC che riesce a gestire contemporaneamente in scena – ma anche una buona sfida per la mente.
La sensazione di libertà è supportata dalla vastità di opzioni a disposizione nelle singole situazioni che siamo chiamati ad affrontare - ingresso in scena, recupero del travestimento, superamento di un varco, e così via - le quali ramificandosi tra loro formano un ventaglio di trame alternative da seguire. In realtà il gioco fornisce alcuni percorsi semi-guidati, sotto forma di opportunità da cogliere ascoltando dialoghi specifichi, mentre le sfide offerte in un sotto-menù costituiscono una sorta di spoiler, per tornare al paragone con le serie TV, svelando una serie di copioni pre-stabiliti che conducono al completamento del nostro incarico, come il sabotaggio del sistema di sicurezza che dovrà collaudare la spia o la caduta apparentemente accidentale di un lampadario sulla coppia di stilisti durante un'evacuazione. Quel che resta al di fuori di questi canovacci sono omicidi squallidi, in cui sono la forza bruta e le armi le sole risorse a cui appellarsi, ma giocare d'astuzia senza esplodere mai un colpo regala molte più soddisfazioni, anche quando lo si fa a carte scoperte, consapevoli di essere pedine in un copione che lascia solo un certo spazio di manovra all'improvvisazione. Eppure è proprio in quei solchi che la narrazione interattiva lasciata nelle mani del giocatore mostra il suo lato migliore, schegge di fuori programma che si rivelano spesso a causa dell'esecuzione approssimativa di un passaggio a cui si è chiamati a porre rimedio con gesti istintivi, lampi di genio che regalano stuzzicanti brividi lungo la schiena.

To Be CONtINUeD

Se Life is Strange o The Walking Dead si affidano a dei cliffhanger per accalappiare il giocatore in attesa dell'uscita dell'episodio successivo, Hitman deve rivolgersi ad altre strategie aggrappandosi unicamente alla rigiocabilità delle sue parti. Un componente indispensabile soprattutto in chiave futura, quando il singolo pacchetto conterrà una sola missione che, se simile a quella parigina, potrà essere completata una prima volta impegnandosi per meno di un paio d'ore.

Il primo dei contenuti esclusivi per PS4 verrà rilasciato a breve, insieme ad aggiunte settimanale disponibili su ogni piattaforma. - Hitman
Il primo dei contenuti esclusivi per PS4 verrà rilasciato a breve, insieme ad aggiunte settimanale disponibili su ogni piattaforma.
Come già detto però, ogni uccisione può giungere da numerose direzioni diverse e nel caso la fantasia non vi supporti ci pensano Sfide ed Obiettive a suggerire nuove opportunità che spaziano dall'eliminazione con la classe di un perfetto 007 alla fatale combinazione di eventi di un Final Destination. A condire la portata principale troviamo poi i Contratti, variazioni sul tema in cui ci è richiesto di eliminare altri bersagli tra gli NPC degli scenari già affrontati in precedenza a cui si aggiunge un'ulteriore variante nella modalità Escalation, in cui il proprio incarico deve essere ripetuto più volte con l'aggiunta di ulteriori richieste via via più complesse, su cui pesa tuttavia il rischio ripetitività legato alla necessità di doversi muovere sempre all'interno delle pur vaste sale della tenuta francese.
Segnaliamo, infine, anche la presenza di una componente online che consente di creare Contratti personalizzati da condividere con altri utenti e la pubblicazione settimanale di Bersagli Esclusivi, Contratti disponibili per un breve lasso di tempo durante il quale si avrà una e una sola possibilità di mettere a tacere per sempre il nostro obiettivo. La spiacevole controindicazione di queste feature è che il gioco richiede la connessione costante ai server Enix: nel caso questa salti per qualunque motivo vi ritroverete impossibilitati a proseguire a rispediti senza appello al menù principale.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Come già avvenuto per Life is Strange, il voto che trovate in questa pagina è riferito esclusivamente alla nostra esperienza col primo capitolo del gioco. Sospenderemo poi il nostro giudizio in occasione della valutazione dei successivi fino alla recensione dell'episodio finale, quando tireremo le somme sul titolo nel suo complesso. Per il momento la vastità della prima missione vera e propria ci ha lasciato sensazioni positive, supportata da una libertà di manovra solo simulata, ovvero canalizzata in una serie di percorsi che il gioco ci invita garbatamente a seguire, ma sufficientemente dissimulata al punto da apparire come un piacevole inganno. Il banco di prova per la riuscita del progetto sarà rappresentato dalla capacità degli sviluppatori di offrire episodi sempre simili tra loro, ma in fondo mai troppo simili, singolarmente abbastanza solidi e vasti da soddisfare il giocatore fino all'uscita di quello successivo. Per tirare una linea e parlare di Hitman nel suo complesso ci risentiamo tra qualche mese, nel frattempo però continueremo a commentare l'uscita di ogni singolo episodio.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!