Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
26/9/2014

Hyrule Warriors

Hyrule Warriors Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Tecmo
Genere
Azione
Distributore Italiano
Nintendo Italia
Data di uscita
26/9/2014

Lati Positivi

  • Il carisma della serie Zelda.
  • Diverse possibilità di upgrade dei personaggi.
  • Tornano i luoghi degli Zelda classici.
  • Checkpoint ben posizionati.
  • la Modalità Avventura è una piacevole alternativa al massacro.

Lati Negativi

  • Alla lunga ripetitivo, come ogni musou.
  • Mancano Versus e online.

Hardware

Hyrule Warriors è un'esclusiva per Nintendo Wii U, in arrivo nel vecchio continente a partire dal 19 settembre, in versione retail (normale o edizione limitata con la sciarpa di Zelda) o in digitale tramite il Nintendo eShop. Per scaricare la copia digitale sono necessari 7.8 GB su hard disk.

Multiplayer

L'unico multiplayer concesso da Hyrule Warriors permette a due utenti di condividere una partita sulla stessa Wii U, uno tramite lo schermo del GamePad, l'altro utilizzando TV e un Wii Remote.

Modus Operandi

Ci siamo addentrati nei campi di battaglia di Hyrule grazie a un codice gentilmente fornitoci da Nintendo Italia, concentrandoci inizialmente sulle due modalità che a nostro parere offrono la maggiore profondità (Leggenda e Avventura), applicando poi le strategie belliche apprese nella modalità Sfida.
Recensione

Un guerriero di nome Link

L'hack 'n' slash di Tecmo Koei vince la ripetitività affidandosi al carisma.

di Claudio Magistrelli, pubblicato il

A spazzare anche il più piccolo dubbio rimasto circa la natura di Hyrule Warriors ci ha pensato qualche giorno fa Aonuma-san, capoccia di Tecmo Koei, che nel corso di un'intervista a Nintendo Life ha rivelato come la decisione di impostare il gioco sulle meccaniche del franchise Warriors limitando le influenze dell'universo di Zelda a elementi di contorno sia stata presa da Shigeru Miyamato in persona. E quel che dice Miyamoto tra le mura del quartier generale di Nintendo diventa legge.

TUTTO SECONDO PROGRAMMA

Se quel che vi aspettate da Hyrule Warriors dunque è un nuovo capitolo di Dynasty Warriors che le skin di Link e soci applicate ai personaggi, la vostra previsione non si discosta poi molto dalla realtà. Quello che sorprende, piuttosto, è il fatto che questa formula non faccia venire voglia di arruolarsi in uno qualunque dei grossi eserciti presenti nel gioco per sperare che il proprio destino di carne da cannone interrompa finalmente il tedio che le meccaniche ripetitive della serie solitamente instillano nel giocatore occidentale dopo un paio d'ore.

Chi potrebbe mai nascondersi dietro la malvagia invasione demoniaca di Hyrule? - Hyrule Warriors
Chi potrebbe mai nascondersi dietro la malvagia invasione demoniaca di Hyrule?

Dal nostro punto di vista, se Hyrule Warriors riesce a divertire ben più a lungo rispetto a un qualunque altro capitolo della serie Warriors (spin-off a tema Gundam o Ken il Guerriero inclusi) il merito è tutto del carisma Zelda e del suo universo, probabilmente più in sintonia con la nostra sensibilità rispetto alla riproduzione di battaglie sicuramente importanti per la storia del Giappone, ma ben poco note dalle nostre parti. D'altra parte, a conferma di questa teoria, le meccaniche di fondo del gioco sono le stesse che ritroviamo ormai da più di un decennio nella serie di musou targati Tecmo Koei.

SOTTO A CHI TOCCA

Come d'abitudine, la modalità Leggenda – equivalente del classico story-mode – ci mette di fronte a una serie di scenari collegati tra loro da una trama che pesca a piene mani dallo sviluppo classico di un episodio canonico della serie di Zelda, da affrontare nei panni di Link, Impa o uno degli altri personaggi disponibili. Il criterio di scelta deve basarsi sull'arma e sull'elemento più efficace nel contesto della mappa che stiamo per affrontare, dettaglio che per altro il gioco si premura di sottolineare in fase di briefing. Una volta scelto il nostro alter ego si scende nel campo di battaglia, dove migliaia di nemici non aspettano altro se non cadere vittima dei nostri colpi. La varietà di attacchi è ridotta a due soli varianti, colpo debole e forte, ma la loro combinazione può dare vita a combo spettacolari e devastanti man mano che si sale di livello e si acquisiscono armi più potenti.

L'utilizzo di strumenti tipici (arco, bombe, boomerang...) della serie Zelda è furbescamente legato a piccoli mini-puzzle, rappresentati da nemici o ostacoli che possono essere abbattuti solo sfruttando le loro debolezze. - Hyrule Warriors
L'utilizzo di strumenti tipici (arco, bombe, boomerang...) della serie Zelda è furbescamente legato a piccoli mini-puzzle, rappresentati da nemici o ostacoli che possono essere abbattuti solo sfruttando le loro debolezze.

L'eliminazione dei nemici inoltre riempie una barra che, una volta piena, ci consente di eseguire un attacco speciale particolarmente potente, mentre la raccolta di oggetti sul campo di battaglia permette di ricorrere a un incantesimo che potenzia temporaneamente le abilità del nostro generale. Oltre ai normali attacchi poi potremo contare su una serie di oggetti quali bombe, boomerang o arco utili in generale, ma indispensabili in determinati frangenti quando rappresenteranno l'unico modo per eliminare oggetti o nemici particolari.

In genere l'obiettivo di inizio missione è qualcosa di piuttosto semplice e generico, non molto più articolato di "sconfiggi il nemico X", ma ben presto qualche imprevisto arriva a complicare la situazione. Può trattarsi dell'irruzione di un'armata nemica in un punto cruciale del campo di battaglia, una pioggia di massi da fermare controllando una zona sopraelevata o la comparsata di un boss o un mini-boss per offrire una variazione sul tema alla macelleria di minions che occupa buona parte del tempo a nostra disposizione. Spesso dunque ci si troverà a trotterellare di qua e di là per la mappa nel tentativo di tamponare le diverse situazioni di emergenza che ci vengono segnalate sulla mini-mappa a video, non necessariamente collegate agli obiettivi: può capitare più semplicemente ad esempio che un'area sotto il controllo del nostro esercito stia per essere riconquistata dal nemico. Il sistema di checkpoint è piuttosto generoso e in caso di sconfitta sul campo non sarà necessario ripercorrere lunghi tratti della missione già svolta per riprendere da dove il gioco si era interrotto.

le musiche pescano dal repertorio di Zelda, ma come tradizione della serie Dynasty Warriors seguono l'andamento della battaglia, sottolineando i momenti più intensi. - Hyrule Warriors
le musiche pescano dal repertorio di Zelda, ma come tradizione della serie Dynasty Warriors seguono l'andamento della battaglia, sottolineando i momenti più intensi.

SCENARI DI GUERRA

I luoghi che ci troveremo a visitare sono quelli tipici delle avventure di Link, inclusi vari scenari di alcuni capitoli classici (come Ocarina of Time e Majora's Mask) resi disponibili da una svolta nella trama che non vi spoileriamo e rivisti in chiave musou. Naturalmente puzzle ed enigmi sono quasi del tutto assenti (quindi questa volta Il Tempio dell'Acqua vi sembrerà una passeggiata) a eccezione di alcuni scontri con i boss che richiedono l'uso di un oggetto o di una tecnica specifica per essere superati, senza tuttavia richiedere mai sforzi cerebrali eccessivi.

Snodi fondamentali per l'avanzata della nostra armata di cui noi rappresentiamo la punta di diamante sono gli avamposti, strutture che generano soldati per l'armata che li controlla. Per impossessarsi di queste aree, e quindi interrompere il flusso di unità nemiche, bisogna sbarazzarsi di un certo numero di nemici in quella zona fino a consumare completamente una barra a video: a quel punto verrà segnalata la comparsa del capo nemico che, una volta eliminato, ci consegnerà il controllo dell'avamposto. Oltre alla masnada di vittime sacrificali che cadranno a migliaia sotto i colpi della nostra spada (oppure della nostra asta, o incantesimo...), ogni tanto sulla mappa compaiono anche nemici più potenti che una volta sconfitti lasciano al suolo dei materiali da utilizzare in fase di upgrade per realizzare oggetti in grado di migliorare le abilità offensive o difensive dei nostri personaggi, mentre le rupie raccolte nel corso degli scontri possono essere utilizzate nel bazar per far salire di livello i nostri personaggi, non oltre però il livello raggiunto dal più potente del gruppo.

La mappa della modalità avventura è divisa in caselle. Prima d decidere la propria mossa è necessario riflettere bene sul loro contenuto e sugli oggetti in nostro possesso. - Hyrule Warriors
La mappa della modalità avventura è divisa in caselle. Prima d decidere la propria mossa è necessario riflettere bene sul loro contenuto e sugli oggetti in nostro possesso.

CHI CERCA LA SFIDA, CHI L'AVVENTURA

Oltre a quella principale sono disponibili altre tre modalità che offrono piccole e grandi variazioni sul tema. La prima è la Modalità Libera, che consente semplicemente di affrontare un qualunque capitolo della Modalità Leggenda scegliendo il personaggio che più ci aggrada tra quelli disponibili senza alcun vincolo. Più interessante invece è la variazione strategica offerta dalla Modalità Avventura, che presenta una mappa in stile 8-bit su cui muoversi facendo attenzione al contenuto delle caselle e utilizzando con sapienza gli oggetti conquistati sul campo di battaglia. Una volta scesi sul campo di battaglia si torna alla visuale in 3D, ma al posto di battaglie campali ci troveremo ad affrontare schermaglie più contenute con obiettivi specifici o particolari restrizioni.

L'ultima modalità disponibile è la Sfida, aggiunta tramite upgrade gratuito nei giorni scorsi nella versione giapponese (in vendita già da un paio di mesi) e arrivata in contemporanea anche all'interno della nostra copia review. Come suggerisce il nome, si tratta di una serie di sfide da superare secondo dei requisiti indicati a inizio missione, che possono spaziare da una quantità di nemici da eliminare entro un tempo limite a dei piccoli quiz da risolvere uccidendo il bersaglio cripticamente descritto. Buone idee insomma, non certo rivoluzionarie, ma sufficienti a garantire un minimo di varietà per allungare il tempo speso in compagnia del gioco e spezzettare il completamento della campagna, che per natura è estremamente ripetitiva. Spiccano tuttavia assenze eccellenti, come il Versus o una qualunque modalità online.

Nel bazar possiamo migliorare le abilità offensive e difensive dei nostri personaggi confezionando stemmi con gli oggetti raccolti sul campo di battaglia. - Hyrule Warriors
Nel bazar possiamo migliorare le abilità offensive e difensive dei nostri personaggi confezionando stemmi con gli oggetti raccolti sul campo di battaglia.

PER AMORE DELLA TRIFORZA

Concludendo la nostra panoramica sul gioco con un accenno al comparto tecnico, in generale piuttosto buono, ma caratterizzato da alcuni alti e bassi. In linea di massima Hyrule Warriors sfoggia una grafica notevole, pur rimanendo sempre in quella terra di mezzo tra vecchia e nuova generazione. I modelli e gli effetti sono decisamente buoni, e anche la gestione delle diverse unità a schermo avviene con piacevole fluidità, tuttavia più volte abbiamo registrato la comparsa di gruppi di nemici alle nostre spalle, non presenti pochi attimi prima quando guardavamo in quella direzione. Non sappiamo dirvi se si tratti di un artificio usato per evitare di sovraccaricare di calcoli la CPU, o piuttosto di una scelta stilistica tesa a scongiurare di ammassare troppe unità in uno spazio angusto generando inevitabili compenetrazioni.

A ogni modo si tratterebbe di una pecca su cui si potrebbe anche lasciar correre, non fosse che nelle situazioni più concitate questa metodologia di generazione dei nemici impedisce di raggiungere in breve tempo il numero di morti necessarie a completare una sfida o al completamento della barra per l'attacco speciale. Non sono certo questi i difetti che vi impediranno di apprezzare appieno Hyrule Warriors una volta deciso di accettare la ripetitività delle meccaniche di un musou per amore della Triforza.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
I limiti di Hyrule Warriors sono quelli che in qualche modo ci aspettavamo: se i ripetitivi combattimenti contro centinaia e centinaia di fantocci non vi sono mai andati a genio, la probabilità che in questo caso finiscano per soddisfarvi è direttamente proporzionale alla vostra passione per l'universo di Zelda. Perché, diremo un'ovvietà, ma nel caso in cui non abbiate mai apprezzato la serie di Dynasty Warriors e derivati, l'unico motivo per dedicarsi a Hyrule Warriors è una passione sfrenata per la mitologia di Zelda. Per i meno estremisti, però, questo Hyrule Warriors potrebbe rivelarsi una discreta sorpresa perché il carisma di Link e soci riesce ad aggiungere un certo interesse alle lunghe battaglie campali, mitigandone la connaturata ripetitività. A conti fatti, l'esperimento può dirsi sicuramente riuscito con successo, e il gioco che ci si trova davanti è esattamente quello che era lecito attendersi, senza grosse sorprese né particolari delusioni, anche se qualche modalità in più (magari online) non ci sarebbe certo dispiaciuta.

Commenti

  1. Giacomo Contratto

    #1
    Ottima recensione! :) Il problema ora è riuscire nell'ardua impresa di attendere questo venerdì per poterne godere pad alla mano!! ;D
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!