Genere
Puzzle Game
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
14/6/2011

Imaginary Range

Imaginary Range Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
h.a.n.d.
Genere
Puzzle Game
Distributore Italiano
Marketplace Android
Data di uscita
14/6/2011

Lati Positivi

  • Il mix fra storia e interazione, a tratti, funziona
  • Bel design visivo
  • Musiche suggestive

Lati Negativi

  • Interattività delle vignette sottosfruttata
  • Minigiochi banali e derivativi
  • Narrazione mediocre
  • Accompagnamento sonoro limitato a musica e qualche effetto

Hardware

L'applicazione è disponibile gratuitamente su App Store iOS e Marketplace Android. Per realizzare questo articolo l'abbiamo provata su un iPod Touch di seconda generazione e su un Samsung Galaxy S II, senza riscontrare particolari problemi di funzionamento. Le prestazioni in termini di velocità nel caricamento di vignette e tavole sono ovviamente superiori sul device Samsung.

Multiplayer

Non sono state incluse opzioni multiplayer di alcun tipo.

Modus Operandi

Abbiamo scaricato l'applicazione su entrambe le piattaforme e abbiamo affrontato la storia completandola. Alla versione Android ci siamo dedicati durante un pomeriggio di viaggi in treno e metropolitana nella calda estate milanese, correndo fra l'altro il rischio di essere accoltellati da teppisti incuriositi dal nostro telefono nuovo di zecca. La versione iOS, invece, l'abbiamo affrontata nella comodità del divano casalingo.
Recensione

Racconto o videogioco?

Pagina dopo pagina, interagendo col fumetto.

di Andrea Maderna, pubblicato il

La proposta ludica di Imaginary Range è piuttosto basica e derivativa. I minigiochi sono di tre tipi diversi e propongono gameplay già visto in mille altre applicazioni per smartphone. Abbiamo una sorta di prova enigmistica in cui bisogna trovare elementi grafici nascosti all'interno di un'immagine particolarmente “densa”, un paio di varianti sulla formula del gioco del quindici, una sorta di versione iper-semplificata di Missile Command e il classico giochino che richiede di tracciare linee sullo schermo per dare la direzione a oggetti in movimento, per molti sinonimo di Flight Control. Ciascuno di questi minigiochi viene avviato tramite apposita icona presente in vignette chiave, e deve essere superato per poter proseguire nel racconto. Una volta letta l'intera storia, poi, si hanno a disposizione i minigiochi in una modalità extra, da affrontare a piacere per esibirsi in prestazioni perfette e accumulare gettoni con cui sbloccare i piccoli bonus della galleria di immagini.
Minigiochi a parte, ci è parsa in realtà più interessante l'idea degli oggetti “nascosti” nelle vignette, da recuperare e riutilizzare poi in situazioni specifiche. Non perché sia utilizzata in maniera particolarmente fantasiosa, ma perché rappresenta in effetti un elemento d'interazione interno al fumetto vero e proprio, piuttosto che esterno come sono i minigiochi, e costringe ad esplorare le tavole con attenzione, magari anche a un secondo passaggio, per recuperare quel che ci si era perso trascinati dalla lettura. Perlomeno in potenza, sembra un qualcosa di molto interessante, se sfruttato a dovere in ulteriori declinazioni di questa formula.

La visualizzazione per tavole, corredata da varie opzioni, ben si adatta al grande schermo del Galaxy S II o, ancora meglio, di un tablet come l'iPad - Imaginary Range
La visualizzazione per tavole, corredata da varie opzioni, ben si adatta al grande schermo del Galaxy S II o, ancora meglio, di un tablet come l'iPad

si può fare di più

A caval donato non si guarda in bocca, e infatti Imaginary Range va bene per quel che è. Certo, però, nell'ottica di un maggiore sfruttamento delle sue potenzialità, magari sotto forma di realizzazione episodica a pagamento, sarebbe il caso di lavorare molto meglio, e su entrambe le nature che costituiscono la produzione. Dal punto di vista dell'interattività, la formula dei minigiochi a spezzare la narrazione è quanto di più banale si potesse fare, e lo è oltretutto proponendo singole situazioni di gameplay già viste mille altre volte. Funziona meglio, come detto, perlomeno in potenza, il tentativo di introdurre interazione all'interno del fumetto vero e proprio, cosa che potrebbe trasformare il racconto in una sorta di avventura grafica a vignette. Magari siamo troppo ottimisti, ma vediamo del potenziale in uno sfruttamento più profondo e fantasioso di questo aspetto.
Dal punto di vista della narrazione, invece, siamo davvero ai minimi storici. La storia raccontata da Imaginary Range è quanto di più banalmente sciatto ci si possa aspettare da un manga mainstream: estremamente confusionaria pur in uno sviluppo che più esile ed essenziale non si potrebbe, rappresenta poco più che una scusa per mettere in scena dei disegni di discreta qualità e porre premesse risibili per questo o quel minigioco. Il problema è che l'esilità delle due componenti diventa un circolo vizioso. I minigiochi sono talmente poveri da non poter reggere da soli il peso della produzione, ma sarebbero sufficienti e anzi gradita aggiunta se messi a corollario di un fumetto di spessore. Solo che la narrazione è davvero poca cosa e non salva quindi lo scarso sforzo messo in piedi sul fronte dell'interattività. Se a tutto questo aggiungiamo il fatto che, rispetto ad altri fumetti digitali come il già citato Watchmen, l'accompagnamento sonoro è a livello di minimo sindacale, beh, è evidente che si poteva sperare in qualcosa di più.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
La sufficienza glie la diamo perché è gratis e mostra un discreto potenziale per applicazioni future, che dovranno essere però di ben altro spessore, soprattutto se proposte a pagamento.

Commenti

  1. evil_

     
    #1
    non lo trovo su android market
  2. giopep

     
    #2
    evil_non lo trovo su android market

    Uhm, non so che dirti, ho cercato in questo momento e l'ho trovato. Che telefono usi?
  3. evil_

     
    #3
    giopepUhm, non so che dirti, ho cercato in questo momento e l'ho trovato. Che telefono usi?

    galaxy s. cerco imaginary range e non esce nulla o_O
    addirittura l'ho trovato con appbrain appmarket ma quando clicco su "market" mi dice che non trova niente.
  4. evil_

     
    #4
    anche installarlo dal market via web non funziona, pazzesco :°D
  5. giopep

     
    #5
    Hahahahah, ma è completamente folle! Non so che dirti...
  6. evil_

     
    #6
    vivrò anche senza, fa niente ;)
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!