Indie Games

Indie Games

Stiamo attraversando il rinascimento dei giochi indipendenti. Spesso sviluppati da poche persone e con mezzi esigui rispetto a una super-produzione, sono riusciti più volte a tenere testa a mega-progetti milionari. Qui parliamo di Braid, Castle Crashers, Fez e di tutti gli altri giochi indipendenti.
Rubrica

Senza dimenticare il costume da pollo!

Altri due giochi indie che ci sentiamo di segnalare...

di Stefano Castelli, pubblicato il

Ok, mettendo da parte il tono nostalgico (sigh!) che ha accompagnato i primi due giochi segnalati questo mese, passiamo a qualcosa di più attuale, sia a livello di meccaniche di gioco che sul fronte prettamente tecnico. Partendo da un gioco decisamente inquietante...

Process

Una metropolitana che corre veloce in cunicoli bui. Un incidente che avverrà tra pochi minuti. E voi che siete gli unici a poterlo impedire. È la semplice e incisiva premessa di Process, l'angosciante gioco in prima persona in lavorazione negli studi russi di TrainYard, in uscita su PC entro il 2011. Le atmosfere di gioco sono riassunte benissimo in questo trailer, mentre in realtà si conosce poco delle meccaniche che animeranno l'avventura. Considerata la presenza di sviluppatori in comune, possiamo ipotizzare un gameplay analogo a quello dell'altrettanto inquietante Phobos 1953, a partire dall'assenza di un'interfaccia grafica per aumentare ulteriormente l'immersione nell'esperienza.

Le metropolitana di Process corre ad alta velocità nell'oscurità. Tra poco deraglierà. E voi ci siete dentro. Auguri! - Indie Games
Le metropolitana di Process corre ad alta velocità nell'oscurità. Tra poco deraglierà. E voi ci siete dentro. Auguri!

Resta ovviamente da capire se il gioco sarà davvero lungo soltanto venti minuti (il tempo annunciato dagli sviluppatori che ci separa dal deragliamento) o se l'incidente stesso sarà solo l'inizio di un'avventura più articolata. In ogni caso scopriremo tutto entro la fine dell'anno, quando Process sarà rilasciato gratuitamente anche in lingua inglese.

BROKEN DIMENSIONS

Già che abbiamo appena citato un gioco freeware, permetteteci di indirizzarvi verso un altro videogame gratuito, con la differenza che stavolta non dovrete neppure attendere la data di uscita. Meglio ancora, non dovrete neppure scaricarlo e installarlo, essendo realizzato interamente in Unity e dunque fruibile subito tramite un semplice browser (una volta installato il plug-in gratuito). Si tratta di Broken Dimensions, un platform game tridimensionale, sviluppato da Twisted Team, in cui impersoneremo un ragazzino travestito da pollo in cerca di dolcetti durante la notte di Halloween. Il malcapitato bimbo pennuto busserà alla porta della casa sbagliata (una sorta di magione maledetta) e si ritroverà bloccato in un dedalo di stanze popolate da entità di vario genere e persino colme di trappole e meccanismi letali. Fortunatamente l'amichevole fantasma di una bella signora verrà in nostro aiuto e ci spiegherà come piegare la forza di gravità al nostro volere.

Manipolare la gravità è la meccanica di gioco principale in Broken Dimensions. Prego notare anche il pregevole abito da pollo del protagonista... - Indie Games
Manipolare la gravità è la meccanica di gioco principale in Broken Dimensions. Prego notare anche il pregevole abito da pollo del protagonista...

Il gioco si controlla tramite mouse e tastiera, coi pulsanti WASD usati per spostare il protagonista, la barra spaziatrice per saltare e il mouse per ruotare la visuale. Premendo il tasto destro del mouse, attiveremo la modalità di controllo della gravità e potremo ruotare a piacimento l'area di gioco, spostando così ostacoli e creando passaggi alternativi per il protagonista, con soffitti che diventano muri o pavimenti a seconda delle necessità. Questo potere va usato con una certa intelligenza, dal momento che una volta usciti dalla modalità di controllo la gravità avrà effetto su tutti gli oggetti che ci circondano, col rischio di trovarci magari travolti da macigni o pezzi di trappola. Il design dei livelli è ben studiato e richiede un certo ragionamento prima di proseguire nell'avventura (che si rivela anche abbastanza lunga). Insomma, un gioco gratuito che vale decisamente la pena provare, il cui unico difetto secondo noi è l'assenza di compatibilità con un joypad.


Commenti

  1. Stefano Castelli

     
    #1
    Ehi! Provate 'sto Broken Dimensions perché è davvero carino. E intrippante, per uscire da certe stanze ci ho passato venti minuti buoni.
  2. Mdk7

     
    #2
    Process pare proprio gustoso...
  3. Stefano Castelli

     
    #3
    Mdk7Process pare proprio gustoso...
    In effetti... hai mica provato Phobos?
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!