Genere
ND
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
25/4/2005

Jade Empire

Jade Empire Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
BioWare
Data di uscita
25/4/2005
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
1

Lati Positivi

  • Trama ricca e complessa
  • Universo di gioco meraviglioso
  • Artisticamente strepitoso

Lati Negativi

  • Non troppo lungo per essere un GdR
  • Tempi di caricamento un po' eccessivi
  • Il mondo poteva essere più interattivo

Hardware

Per giocare a Jade Empire è necessaria una confezione originale del gioco in edizione europea, una console Xbox PAL e un joypad.

Multiplayer

Non sono previste modalità multigiocatore.

Link

Recensione

Jade Empire

Dopo Baldur's Gate e KOTOR, BioWare firma un altro grande GdR, stavolta pensato per console e ambientato in una sorta di Cina fantasy. Per la prima volta alle prese con un universo di gioco del tutto originale, questa casa di sviluppo si rivela ancora una volta capace di sfornare un prodotto spettacolare. Andiamo a esaminare perché Jade Empire è il più grande GdR disponibile su Xbox!

di Marco Nicolò Perinelli, pubblicato il

Anche in KOTOR i combattimenti erano in tempo reale, ma in qualche modo ancora basati sui turni. Il giocatore poteva scegliere una serie di attacchi da effettuare in sequenza, e poi si godeva lo sviluppo dell'azione. In Jade Empire, tutto quello che avrete sarà purissima azione. Niente turni, niente tempi di riflessione e scelta: velocità, riflessi e buona conoscenza di combo e tecniche vi salveranno dai nemici più potenti. Ci sono quattro stili di combattimento che potrete assegnare al D-pad per averli più a portata di mano, e cambiarli rapidamente durante il gioco, visto che contro alcuni nemici uno stile funzionerà meglio di un altro, e alcuni potrebbero rivelarsi addirittura inoffensivi. Tuttavia, potrete scegliere qualsiasi dei vostri stili e applicarlo a un combattimento. Inoltre si potranno effettuare numerose “combo armoniche”, sfruttare il Ki (energia spirituale) per colpi speciali, più potenti, oppure per guarirsi, e utilizzare un particolare amuleto (nella quest principale c'è anche la ricerca dei frammenti di questo amuleto che vi appartiene di diritto) in cui inserire gemme magiche capaci di migliorare caratteristiche e abilità del personaggio. Se qualche volta i combattimenti possono sembrare un po' irrazionali e confusi, va anche detto che sono molto divertenti e non lasceranno troppo delusi neanche gli amanti di una strategia combattiva più pianificata. L'azione del gioco si concentra tutta nei combattimenti, a parte dei divertenti mini-giochi che vi vedranno alla guida di un mezzo volante simile a un'enorme zanzara. In quei casi, vi ritroverete improvvisamente catapultati in uno sparatutto a scorrimento verticale della vecchia scuola, in stile 1942. Certo, non sarà uno dei poemi in bit della Treasure, ma resta un grande regalo che toccherà il cuore di tutti noi vecchi videogiocatori.

UN GIOCO DA FAVOLA

L'intera storia di Jade Empire si svolge in un'ambientazione decisamente suggestiva, le cui locazioni spaziano dalle campagne sparse d'alberi e tempietti alle paludi abitate da briganti, a villaggi e città che fervono di attività, a caverne oscure abitate da mostri e spiriti inquieti e ostili. Insomma, gli ambienti di gioco sono molto variati e spettacolari, oltre ad essere notevoli per livello di dettaglio e precisione grafica. Nel reparto grafico, in effetti, si assiste in Jade Empire a un notevolissimo miglioramento rispetto al precedente lavoro di BioWare, Knights of the Old Republic, sia nella rappresentazione degli ambienti, sia negli effetti speciali che accompagnano le spettacolari manifestazioni dei diversi stili di combattimento, sia nelle animazioni corporee e facciali dei personaggi, ciascuno dei quali è ben caratterizzato e diverso dagli altri. Qualche piccola pecca, del resto, non manca. Alcune animazioni sono troppo frequenti e ripetitive (imparerete presto a odiare quel movimento del braccio che porta i personaggi impegnati in un dialogo a grattarsi la testa come se fossero cogitabondi su una questione!) e i rallentamenti ci sono e si sentono, neanche troppo occasionali, quando i combattimenti con molti personaggi coinvolti riempiono lo schermo di azione. Inoltre, il mondo di gioco non è quasi per niente interattivo. Le porte non si aprono (tranne quelle poche che rappresentano l'entrata verso una nuova locazione), gli oggetti non si muovono e non si usano, tranne pochi forzieri o botti che si possono aprire per prenderne talvolta del bottino. Questo è un vero peccato, considerando che si tratta anche di un passo indietro rispetto al passato, cosa che a nostro avviso non dovrebbe mai succedere.
Un altro fastidio è rappresentato dai tempi di caricamento che accompagnano inevitabilmente il passaggio da una locazione all'altra nel corso dell'avventura. Si tratta di tempi di attesa effettivamente un po' troppo lunghi, addirittura più di quelli che si trovavano in KOTOR A parte questi difetti, tutti piuttosto marginali, il gioco non si fa assolutamente rimproverare, non solo nella grafica, ma anche e soprattutto nel sonoro. Le voci dei personaggi sono molto ben recitate e ascoltarle è un vero piacere, anche quando si tratta della strana lingua inventata completamente da BioWare per dare più spessore all'ambientazione del gioco. Gli effetti sonori aggiungono suggestione ai passaggi più drammatici e ai combattimenti più spettacolari, per non parlare delle musiche, tutte altamente evocative e tutte perfette per narrare l'atmosfera sognante e leggendaria di questo incredibile titolo.

PER CHI NON SI ACCONTENTA

Il fatto di poter scegliere il proprio allineamento morale (con conseguente rivelazione di alcune tecniche di combattimento e non di altre), di poter arrivare a soluzioni diverse nelle varie missioni proposte dal gioco, e ovviamente di ottenere finali differenti a seconda del comportamento tenuto nel gioco, comporta una longevità non comune per Jade Empire, GdR per il resto atipico nella lunghezza effettiva della missione principale, che non va oltre le 20-22 ore di gioco di media. Il gusto di riprovare a giocare per scoprire cosa succede in base a scelte diverse, che portano a parti dell'avventura mai scoperte in precedenza, a missioni aggiuntive non viste la prima volta, o semplicemente a un nuovo finale, è decisamente notevole. Questo aggiunge indubitabilmente valore a un gioco che già di per sé ha i suoi motivi per diventare un classico per tutti i possessori di Xbox che siano anche appassionati di GdR, e non solo. Potrebbe rappresentare un ottimo modo di entrare in un nuovo mondo per chi fino a questo momento non è mai riuscito ad avvicinarsi all'universo dei giochi di ruolo, considerandoli troppo complessi. Con la sua decisa svolta verso l'azione pura (e ben curata: i combattimenti sono veramente divertenti), la sua trama coinvolgente e la sua ambientazione avvincente, Jade Empire è un ottimo biglietto di introduzione al GdR.
Se poi tutto questo non vi sembra ancora abbastanza, sappiate che esiste di Jade Empire anche una Limited Edition con contenuti aggiuntivi abbastanza interessanti. Ci sono due demo giocabili, Forza Motorsport e MechAssault 2. Quanto a quest'ultima, vi farà piacere sapere che la demo è giocabile sia in single player che in multiplayer, via System Link e anche in Live! Troviamo poi un documentario sul Making Of del gioco, realizzato originariamente da G4 Video Game Television. Niente di così speciale, soprattutto considerando che la qualità video del filmato è molto bassa, nonostante sia doppiato con perizia in italiano. Infine, probabilmente l'unico vero motivo per cui qualcuno potrebbe essere tentato di acquistare questa edizione limitata di Jade Empire, c'è la possibilità di giocare con un personaggio aggiuntivo. Si tratta del Monaco Zeng, il personaggio Maschile-Magico che non c'è in effetti nella scelta iniziale del gioco. A dire il vero, ha le stesse abilità di partenza della sua controparte femminile, presente invece nella versione normale di Jade Empire, compresi anche gli artigli modello Wolverine. In fin dei conti, se proprio vogliamo dirlo, la versione limitata di Jade Empire non ha così tante ragioni d'essere. A parte il personaggio in più, che sembra volutamente strappato alla versione standard solo per dare valore alla limited. Questioni di marketing… “Limited” a parte, Jade Empire resta un grande tributo ai giochi di ruolo, un prodotto che dimostra brillantemente due grandi verità. Primo, che BioWare è uno dei più grandi sviluppatori di Giochi di Ruolo in attività e che, volendo, sa muoversi alla grande anche con un titolo “console only”. Secondo, che i GdR occidentali, checché ne dicano fanatici e otaku, non hanno nulla da invidiare a quelli nipponici (anzi...).

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Jade Empire è un Gioco di Ruolo pesantemente votato all'azione, con combattimenti in tempo reale e un intero universo di gioco del tutto originale e decisamente suggestivo. Il suo punto di forza maggiore sta nella libertà (mai eccessiva) che lascia al giocatore, che potrà permettersi non solo di personalizzare il suo eroe o la sua eroina, ma anche di sviluppare il personaggio a sua completa discrezione e di optare per un comportamento irreprensibile e morale o piuttosto per uno più votato al male e al mero raggiungimento del potere e dei propri scopi. Tutto questo con notevoli cambiamenti nelle tecniche di combattimento, nei rivolgimenti e nei colpi di scena della trama e nei finali possibili. Intrigante nelle ambientazioni, spettacolare nella grafica e nella colonna sonora, l'ultimo lavoro di BioWare ci trasporta in un mondo alternativo fatto di maestri di arti marziali, città grandiose, spazi immensi, trame segrete, assassini appartenenti a sette leggendarie e fantasmi inquieti da liberare prima che sia troppo tardi, il tutto presentato ottimamente e con minuta attenzione ai particolari, dalla lingua parlata da alcuni personaggi (un idioma completamente inventato per l'occasione) ai mini-giochi alle numerosissime missioni aggiuntive. Pochi e trascurabili i difetti, per un titolo che non potrà non appassionare i fan dei GdR e dei precedenti lavori della casa di KOTOR.