Genere
Azione
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
59,90 Euro
Data di uscita
19/3/2004

James Bond 007 Everything or Nothing

James Bond 007 Everything or Nothing Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
Electronic Arts
Genere
Azione
PEGI
12+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
19/3/2004
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
59,90 Euro

Hardware

Il gioco è in lavorazione su PlayStation 2, GameCube e Xbox.

Multiplayer

Il gioco comprenderà modalità multigiocatore per un massimo di quattro partecipanti, sia cooperative che competitive. E' probabile che il recente rinvio al 2004 sia dovuto all'inserimento di modalità multiplayer online, fruibili esclusivamente su PS2.

Link

Anteprima

James Bond 007 Everything or Nothing

L'assenza di un nuovo film con James Bond poteva forse arrestare la vena creativa di Electronic Arts? Certo che no, per cui ecco il nuovo videogame sull'agente segreto più famoso del mondo, interamente basato su una sceneggiatura originale scritta per l'occasione. Azione stealth, sparatorie e sezioni di guida metteranno a dura prova questo nuovo Pierce Brosnan virtuale.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Interessante innovazione rispetto ai precedenti giochi della "saga" è anche l'introduzione di una massiccia dose di arti marziali: James potrà dare sfogo delle sue doti di combattente in numerosi scontri corpo a corpo, riportando in primo piano un aspetto di 007 molto caratteristico dei suoi film, ma decisamente trascurato nei recenti videogame. Durante i combattimenti James sarà anche in grado di interagire con l'ambiente circostante, usando per esempio sedie e bottiglie come armi e proteggendosi con altri elementi disponibili.
Probabilmente, nella visione dei designer di Electronic Arts, la visuale in prima persona dei recenti giochi su 007 ha portato il pubblico a disinteressarsi un po' del personaggio stesso: al contrario, titoli come Metal Gear Solid o Splinter Cell elevano il protagonista a un ruolo superiore, rendendolo una vera star del gioco anziché un semplice mezzo di interazione con l'ambiente virtuale. Dunque, per una figura importante e versatile come quella di James Bond potrebbe giovare molto di questo "cambio di prospettiva".

SFORZO CREATIVO & MONETARIO

James Bond 007: Everything or Nothing è evidentemente un videogioco che ha alle spalle un budget molto elevato. Electronic Arts non ha di certo lesinato sulle spese, a cominciare dal nutrito carnet degli attori che "partecipano" a quest'ultima avventura di 007. Si parte ovviamente con Pierce Brosnan, oramai diventato volto ufficile dell'agente 007 (lo ha interpretato in ben sei film): l'attore è stato riprodotto con grandissima fedeltà, sia per quanto concerne le animazioni facciali (sebbene dalle immagini sembri mantenere continuamente un sorriso sornione anche mentre gli sparano addosso) sia per i movimenti veri e propri (lo stesso Brosnan ha partecipato a sessioni di motion capture ed è stato coinvolto da vicino nello sviluppo iniziale del gioco).

Con una certa malizia qualcuno potrebbe obiettare che, pur con la sua elegante presenza, Brosnan non è mai riuscito ad avvicinarsi alla classe e al carisma dei Sean Connery, il primo vero James Bond cinematografico: si può sempre sperare, in futuro, in un nuovo videogame che metta nuovamente l'attore scozzese nei panni del suo personaggio più amato.
Brosnan non è comunque l'unico volto noto di Hollywood a comparire in James Bond 007: Everything or Nothing: il cast è, al contrario, ben più nutrito. L'anziano John Cleese presterà nuovamente il suo volto per Q, il geniale inventore degli strumenti in dotazione agli agenti doppio-zero, mentre il ruolo della Bond-Girl di turno spetta a Shannon Elizabeth, che fornirà le sue procaci forme per un personaggio comprimario di nome Serena St. Germaine (utilizzabile nel gioco vero e proprio e nelle modalità multi-giocatore). Anche l'attrice Dame Judy Dench "interpreterà" di nuovo "M", la diretta superiore di Bond, mentre i ruoli di "cattivi" spettano a William Dafoe (nella parte del malvagio Nikolai Diavolo: un nome, un programma...) e a Heidi Klum (che impersona Katya Nadanova, compagna di Diavolo).
I fan più affezionati di James Bond possono annotare il ritorno di un personaggio storico della saga: l'inquietante attore Richard Kiel donerà nuovamente il suo volto a Squalo, uno degli avversari più rappresentativi della saga di James Bond, dall'inconfondibile dentatura omicida. La presenza di Squalo è possibile grazie al mastodontico accordo contratto tra Electronic Arts e MGM Interactive, che pone nelle mani del gigante dei videogame i diritti di tutti i venti film di James Bond (nonché di tutti i romanzi scritti da Ian Fleming), con scadenza nel 2010: possiamo dunque aspettarci ulteriori operazioni simili negli anni venturi.

Nomi d'eccezione anche per il comparto sonoro del gioco: la cantante Mya comporrà infatti una canzone appositamente per l'occasione, cantata su musica composta da Sean Callery (responsabile dell'intera colonna sonora del gioco): la partecipazione di Mya al gioco non si fermerà al "solo" accompagnamento sonoro, in quanto un secondo importante personaggio femminile (dall'esplicativo nome di Mya Starling) avrà fattezze modellate sulla sua persona. Un dispiegamento di forze simili raramente si è incontrato nella produzione di un videogame: la speranza è che a ciò corrisponda un videogame altrettanto imponente, finalmente capace di raggiungere le vette qualitative dell'ormai lontano GoldenEye 007. Bisognerà aspettare il prossimo anno verificare i risultati di questa produzione milionaria.