Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 67,90
Data di uscita
25/2/2009

Killzone 2

Killzone 2 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment Europe
Sviluppatore
Guerrilla Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
25/2/2009
Data di uscita americana
27/2/2009
Data di uscita giapponese
23/4/2009
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
32
Prezzo
€ 67,90

Hardware

Killzone 2 è un'esclusiva (una delle più importanti in assoluto) per PlayStation 3. Il gioco che abbiamo visto in azione e provato era renderizzato a 720p. Sul versante audio Killzone 2 supporterà l'audio di ultima generazione a 7.1 canali surround, mentre per quanto riguarda i controlli è previsto il supporto delle funzionalità posizionali dei pad Sixaxis, anche se il "come" non è stato ancora spiegato.

Multiplayer

Benché siano per ora celate da stretto riserbo è non solo ovvio ma già ufficialmente messo nero su bianco che saranno presenti modalità multigiocatore in Killzone 2; è annunciata inoltre una forte integrazione del versante multiplayer con Home e il PlayStation Network (gioco online ed oltre...).

Link

Anteprima

La splendida verità di Killzone 2

La battaglia si sposta sul pianeta natale degli Helghast.

di Matteo Camisasca, pubblicato il

Non aspettatevi però di poter demolire un po' tutto come avviene per esempio in Crysis, ma semplicemente di trovare, particolarmente in certe zone e situazioni, aree in cui l'interattività ambientale è parecchio accentuata.

COM'È KILLZONE 2...

Ma qual è la nostra impressione specifica su questa che, nella storyline di Killzone 2, rappresenta la terza missione? Anzitutto dobbiamo dire che le parole spese in quanto a intensità delle sensazioni di gioco nel recente articolo dedicato a Call of Duty 4, calzano benissimo anche a Killzone 2: la prima fase dopo lo sbarco, ma anche alcuni momenti all'interno dei palazzi così come lo scontro con il mini-boss dotato di mitragliatrice pesante (eccolo in un'immagine tratta dalla nostra galleria di screenshot), sono tutti momenti in cui l'intensità del ritmo di gioco sale ai massimi livelli; non c'è un attimo di tregua ed è tutto un tripudio di esplosioni, di fenomeni, di sensazioni che ci colpiscono e ci avvolgono così come fanno le piogge di proiettili e il fumo che infesta l'aria.
La sospensione dell'incredulità e dunque l'immersione totale in questa esperienza è poi anche (e tanto) una questione di piccole cose: l'uso continuo di sfocature e della profondità di campo (nelle coperture, nel passaggio dalla mira normale a quella ravvicinata, nei frangenti in cui siamo investiti da fumo o altri effetti particellari), tutti realizzati tra l'altro in modo esteticamente impeccabile, rendono vero e pregnante il nostro agire e un'ulteriore iniezione di atmosfera è data dall'audio posizionale, che arriva a supportare 7.1 canali surround.
Tecnicamente il gioco si presenta in modo splendido: particolare cura è stata posta nella creazione dei personaggi, nelle loro animazioni e - come già detto - nella costruzione di un mondo di gioco credibile e accattivante. La perfezione, che non è di questo mondo, non appartiene neppure a Killzone 2 e anche dal punto di vista tecnologico si notano alcune cadute di stile, rilevabili per esempio nelle texture del terreno e in un certo aliasing, come è evidente anche dalle immagini allegate all'articolo. Va però sottolineato come le immagini statiche, in particolare queste diffuse da Sony per la Games Convention 2007, non rendano per nulla giustizia all'appeal grafico di Killzone 2. Per quanto riguarda il nostro primo brevissimo "hands on" possiamo solamente dire di esserci trovati immediatamente a nostro agio con i controlli del gioco, compresa la parte deputata alle coperture e relative azioni: è un feeling immediato, ben calibrato e piacevole quello che abbiamo riscontrato e che promette assai bene per l'accessibilità del gioco. La prova fuga infine i dubbi di chiunque li aveva o ancora li avesse: il gioco esiste e quanto visto all'E3 2007 sarà parte di Killzone 2.
Qui finisce il nostro flashback: l'impressione di fondo è ampiamente soddisfacente e le lodi, senza eccedere, appaiono meritate dinanzi a questa versione preliminare di Killzone 2: le incognite sono riscontrabili alla voce linearità (apparentemente il gioco è assai lineare come il suo predecessore) e alla voce protagonista giocabile, che dovrebbe essere uno solo. Cercheremo di scoprire appena possibile che impatto possano avere questi aspetti in Killzone 2 e soprattutto di scoprire qualcuna delle sorprese che certamente Guerrilla ha in serbo per noi: possiamo anticipare che fra le varie caratteristiche presenti nel gioco finito e di cui gli sviluppatori non hanno voluto parlare figura il multiplayer, i veicoli e il supporto per le funzionalità posizionali del Sixaxis.