Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
23/2/2011

Killzone 3

Killzone 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Guerrilla Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
23/2/2011
Data di uscita americana
22/2/2011
Data di uscita giapponese
24/2/2011
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8-24
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Killzone 3 è atteso in esclusiva su Playstation 3. Non è stata specificata una data di uscita, ma visto lo stato avanzato della lavorazione, la finestra di lancio più probabile sembra essere quella compresa tra novembre 2010 e febbraio 2011.

Multiplayer

Come accaduto per Killzone 2, il primo evento stampa è stato incentrato esclusivamente sulla Campagna in singolo. La presentazione del multiplayer avrà luogo probabilmente nel corso dell’E3. Voci sulla presenza di una modalità cooperativa non sono state confermate dal team.

Link

Hands On

Ritorno a Helghan

Visari è morto, ma la guerra continua.

di Alessandro De Vita, pubblicato il

Nella lotta contro gli “occhi rossi” non mancano nuovi pericoli: il più spettacolare di questi è rappresentato dalle truppe d’assalto equipaggiate di jump pack (erroneamente chiamato jetpack anche nel comunicato stampa di Sony, nonostante le ripetute precisazioni del team di sviluppo). Questa imbragatura volante armata esalta la I.A. dei nemici, che possono salire sulle strutture del livello per cercare la migliore posizione di attacco, ma li rende anche più vulnerabili, dato che un paio di colpi ai serbatoi trasformano il portatore in un comico fuoco d’artificio urlante. Ovviamente, dopo esserci sbarazzati dei proprietari originali, è presto venuto il nostro turno di “metterci le ali”. L’imbragatura limita i movimenti a terra (abbassarsi e andare in copertura diventa impossibile), ma salti da canguro e lunghe planate permettono di girare attorno ai nemici e mitragliarli dall’alto con il cannone gatling incorporato. Non è possibile svolazzare attraverso tutto il gioco (solo alcune aree prevedono l’uso del jump pack, ci è stato confermato), ma nonostante gli ovvi “no comment” opposti dal team alle nostre domande, ci aspettiamo di vederne fare un uso più libero nella modalità multiplayer.

ARMATI FINO… ALLE ORECCHIE

L’ultima parte della prova ci ha permesso di fare conoscenza con una delle numerose nuove armi disponibili: il Wasp. Questa “arma portatile di distruzione di massa” per usare le parole di Hulst, è un incrocio tra un MIRV (lanciarazzi multiplo a testate indipendenti) e il classico Javelin anticarro dei vari Call of Duty. A giudicare da una lista sbirciata mentre veniva impostato il livello, peraltro, sembra che le nuove armi saranno piuttosto numerose. Gli Helghast apprezzeranno…
Paradossalmente, nel corso della nostra prova la bontà del perfezionato sistema di gioco e le numerose novità hanno rischiato di mettere in ombra lo spettacolo tecnico. Particolarmente significativo un momento della presentazione: una nave da sbarco sorvola a bassa quota il campo di battaglia, generando un gioco di luci, riflessi ed effetti particellari da mascella a terra, quando Jan Bart van Beek, art director Guerrilla, precisa quasi imbarazzato: “non ci fate caso, quello dobbiamo ancora aggiustarlo”. Beh, che dire… salute. Che il motore grafico sia in larga parte erede dell’ottimo lavoro fatto un anno fa è chiaro, ma Hulst avrà modo di precisare, nel corso della nostra chiacchierata, che molto del lavoro svolto non è ancora visibile nella build provata. Quello che invece è chiaro, nonostante le condizioni di ascolto del Melkweg non siano quelle ideali, è che l’audio del gioco è stato enormemente potenziato, come ci conferma anche il simpatico sound director Mario Lavin: a beneficiare del lavoro sono state soprattutto la dinamica delle esplosioni, che adesso sembrano all’altezza di quelle dei due Battlefield Bad Company, vere e proprie pietre di paragone in campo audio.

la finestra sull'azione

L’ultima parte dell’evento ci ha dato modo di provare insieme al producer Lambert Wolterbeek l’avanzata modalità 3D del gioco. La curiosità era tanta, dato che Killzone 3 è il primo blockbuster Sony a essere progettato dall’inizio con questa funzione in mente, e che, nel corso della presentazione, Herman Hulst aveva più volte insistito sulla natura “game changing” del 3D.
La prova, che si è svolta su un prototipo Sony Bravia da 55”, a un paio di metri dallo schermo ed equipaggiati da occhiali del tipo a polarizzazione, è stata estremamente illuminante sotto molti punti di vista, dei quali, paradossalmente, la spettacolarità è al tempo stesso l’aspetto più immediato, ma anche il meno interessante. A catturare la nostra attenzione, infatti, sono stati i numerosi chiarimenti di Wolterbeeck riguardanti le scelte produttive e le loro implicazioni pratiche: così, impugnare il coltello comporta avere una immagine delle braccia che deve sembrare ovviamente vicinissima al giocatore, mentre imbracciare un fucile comporta che la parte più vicina al corpo sia sfocata per simulare il campo visivo umano. Persino il reticolo di mira cambia la distanza percepita a seconda che si punti l’orizzonte o un nemico vicino, permettendo di verificare visivamente il punto di impatto dei proiettili. I nemici spiccano in modo più netto e in una specifica sequenza, giocata in “god mode” per ovvi motivi, Wolterbeek ci mostra come sia possibile distinguere in modo netto persino i singoli razzi lanciati dal nemico. Il lavoro di Guerrilla sembra davvero certosino, non c’è che dire. Ovviamente tutto questo arriva a un costo, che però non è esattamente quello che ci saremmo aspettati, viste alcune precedenti esperienze: la resa dei colori e del contrasto è perfetta, effetti grafici e frame rate sono inalterati (come ci ha confermato il producer) e al momento l’unico aspetto a essere colpito dall’attivazione della modalità 3D è la risoluzione, che scende visibilmente con un effetto non gradevolissimo, soprattutto sui modelli dei nemici. Wolterbeek ci conferma però che la versione provata è arretratissima tanto nelle prestazioni che nella resa degli effetti, e che il lavoro da fare è ancora tanto.

LO SPARATUTTO CHE VERRà

Il bilancio, soprattutto trattandosi di un “primo impatto”, è estremamente positivo. Lo sviluppo è già molto avanzato, in gran parte grazie anche all’ottimo lavoro fatto con il secondo capitolo, e per quanto non si sia parlato di date, non è affatto impossibile che il titolo possa arrivare nei negozi a novembre (anche se una uscita a febbraio sembra più verosimile). Lasciamo la splendida Amsterdam soddisfatti e ansiosi di provare le novità relative al multiplayer (magari anche in chiave cooperativa), per le quali ci sarà probabilmente da attendere l’E3.


Commenti

  1. utente_deiscritto_19106

     
    #1
    Interessante, molto interessante...anche se mi sono spoilerato il finale del 2 che ancora devo finire
  2. Solidino

     
    #2
    ora ci serve solo un bel videozzo. :)
  3. Dark76

     
    #3
    bene mi stavo giusto domandando se anche next l'avesse provato..
    confermi le altre anteprime "stra positive" lette altrove ieri...
    hype up

    [Modificato da Dark76 il 25/05/2010 14:37]

  4. utente_deiscritto_19106

     
    #4
    Dark76 ha scritto:
    bene mi stavo giusto domandando se anche next l'avesse provato..
    confermi le altre anteprime "stra positive" lette altrove ieri...
    hype up
     a parte la risoluzione quando lo si gioca in 3D (e li bisogna dar fiducia al fatto che il codice da loro provato era vecchio) diciamo che viene confermato tutto quello che si era letto
  5. Dark76

     
    #5
    SharkFRA ha scritto:
    a parte la risoluzione quando lo si gioca in 3D (e li bisogna dar fiducia al fatto che il codice da loro provato era vecchio) diciamo che viene confermato tutto quello che si era letto
     3d? mai pervenuto per me.... non ho un tv adatto e ne voglio cambiarlo ora...
  6. the TMO

     
    #6
    Dark76 ha scritto:
    3d? mai pervenuto per me.... non ho un tv adatto e ne voglio cambiarlo ora...
     Penso sia disponibile anche via occhialini, sbaglio?
  7. Duffman_

     
    #7
    SharkFRA ha scritto:
    Interessante, molto interessante...anche se mi sono spoilerato il finale del 2 che ancora devo finire
    Beh, è il punto di partenza per una svolta narrativa che non potevo non citare, quindi tanto valeva tirarci fuori un catenaccio forte.
    D'altra parte la press release Sony è persino più spoilerosa, quindi ho la coscienza a posto ^^
  8. richi_one

     
    #8
    the TMO ha scritto:
    Penso sia disponibile anche via occhialini, sbaglio?
     In stile Batman GOTY?
  9. _LordByron_

     
    #9
    Dovrò sforzarmi di finire il 2 allora T_T
  10. BIANCIOZ

     
    #10
    Duffman ha scritto:
    Beh, è il punto di partenza per una svolta narrativa che non potevo non citare, quindi tanto valeva tirarci fuori un catenaccio forte.
    D'altra parte la press release Sony è persino più spoilerosa, quindi ho la coscienza a posto ^^
      Splendida anteprima, ti faccio una domandina, se possibile rispondi sennò amen...
    Ma imprecano ogni 3 x 2 come nel prequel?:D
Continua sul forum (222)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!