Genere
Action RPG
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
30/9/2014

La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor

La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Warner Bros. Games
Sviluppatore
Monolith Productions
Genere
Action RPG
Distributore Italiano
Warner Bros
Data di uscita
30/9/2014

Hardware

La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor è disponibile su PC dal 30 settembre, mentre le edizioni per PlayStation 4 e Xbox One arriveranno il 3 ottobre. Il gioco è atteso su PS3 e Xbox 360 dal 18 novembre in Europa.

Multiplayer

Il titolo Monolith Productions è concepito esclusivamente per il single-player e non offre alcuna modalità multiplayer.

Modus Operandi

Abbiamo vestito i panni di Talion su PC grazie a un codice Steam fornitoci da Warner Bros.
Recensione

Da preda a cacciatore

Uno sguardo approfondito al brutale gameplay... e non solo!

di Davide Persiani, pubblicato il

Sul fronte del gameplay il titolo propone una realizzazione di altissimo livello che pur denotando più di qualche punto in comune con la serie di Assassin's Creed, dimostra comunque di avere una propria identità ben definita. Se da un lato è infatti impossibile non constatare come il brand targato Ubisoft abbia rappresentato una palese fonte d'ispirazione (scalate, attacchi furtivi e parte del sistema di combattimento possono dirsi al limite del plagio), dall'altro non si può ignorare come tale "base", se così vogliamo definirla, sia stata ampliata e arricchita da numerose feature volte a renderla unica oltre che molto convincente.

Il combat-system infatti, pur essendo fortemente incentrato su parate, contrattacchi e schivate (tutti eseguibili con singoli tasti) stupisce per il suo incredibile dinamismo, brutalità e, cosa ancor più importante, per le diverse tecniche eseguibili da Talion in base alle specifiche situazioni. Sfruttando le tre armi a disposizione di Talion, oltre che la sua duplice natura spirituale dovuta all'unione fra la sua anima e quella di Celebrimbor (cosa che peraltro gli permette di rinascere dopo ogni morte), è infatti possibile adattarsi a ogni situazione, sia essa incentrata sullo stealth o sull'azione nuda e cruda.

Il potente arco spirituale può essere ad esempio usato per togliere di mezzo eventuali vedette dalla distanza, o per sorprendere un nemico durante una carica, il pugnale è perfetto per attacchi dall'alto o uccisioni nell'ombra, mentre la spada, vero cuore pulsante del combat system, rappresenta un'inesauribile fonte di soddisfazioni, rivelandosi adatta a qualsiasi tipo di nemico. E come se questo non fosse già abbastanza per assicurare un'evidente varietà tattica in termini di approcci, il titolo propone anche un duplice sistema di progressione: utilizzando punti esperienza o punti potere è possibile sbloccare un gran numero di abilità aggiutive, come quella che permette di rendere letale qualsiasi attacco dall'alto, mentre investendo i Mirian (la valuta di gioco) accumulati durante le missioni secondarie è possibile acquistare boost di vario tipo, come aumenti di vitalità o miglioramenti per le armi.

Il fatto che ogni risorsa, spendibile poi per migliorare Talion o le sue armi, sia legata al completamento di specifiche attività, non garantisce inoltre solo maggiori stimoli rispetto a gran parte dei più recenti esponenti del genere, ma incoraggia il completamento delle attività più diverse, compresa la semplice esplorazione dello scenario, accrescendo così divertimento e varietà dell'esperienza in maniera estremamente convincente. Le attività secondarie, del tutto opzionali, sono infatti davvero numerose e ciò vuol dire che le occasioni per affinare le proprie capacità nelle circa 15-20 ore di gioco proposte non mancano affatto.

Morire non ha conseguenze sul Talion, ma farà sì che le fila degli Uruk si rafforzino notevolmente, complicando così il ritorno in scena del nostro eroe in maniera piuttosto evidente.  - La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor
Morire non ha conseguenze sul Talion, ma farà sì che le fila degli Uruk si rafforzino notevolmente, complicando così il ritorno in scena del nostro eroe in maniera piuttosto evidente.

A questo si aggiunge poi un pregevole sistema di potenziamento delle armi incentrato sulle rune che permette di accrescere la poliedricità degli gli strumenti di morte di Talion al fine di renderli ancora più letali di quanto già non siano. Ogni Uruk ucciso lascerà infatti dietro di sé una runa la cui rarità dipenderà direttamente dai requisiti rispettati al momento della sua eliminazione (uccidendolo sfruttando il suo punto debole, le possibilità di ottenere una runa rara aumenteranno parecchio), aspetto che incoraggia inevitabilmente a un'attenta pianificazione delle proprie offensive prima di lanciarsi all'attacco.

IL FASCINO DELLA TERRA DI MEZZO

Uno degli aspetti più positivi dell'intero prodotto è senza dubbio la sua realizzazione tecnica. La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor spicca infatti per la sua straordinaria realizzazione tecnica, capace di catturare la vera essenza dell'universo Tolkeniano come pochi, forse, avrebbero previsto. I modelli poligonali, ad esempio, presentano una cura per i dettagli davvero notevole, evidenziando peraltro animazioni facciali di altissimo livello e animazioni estremamente fluide in qualsiasi situazione, e lo stesso dicesi per le splendide sequenze narrative di chiaro stampo cinematografico che scandiscono l'evoluzione dell'avventura esaltando i momenti più significativi della narrazione.

La caratterizzazione dei personaggi è davvero ottima e garantisce un grado di coinvolgimento che, in fase di pre-release, appariva davvero inaspettato.  - La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor
La caratterizzazione dei personaggi è davvero ottima e garantisce un grado di coinvolgimento che, in fase di pre-release, appariva davvero inaspettato.

A questo si aggiunge poi un sistema d'illuminazione di pregevolissima fattura e, cosa ancor più importante, un comparto audio che si attesta su standard di assoluta eccellenza, accrescendo così esponenzialmente l'intensità di un'atmosfera già di per sé meravigliosa. Il doppiaggio, completamente in Italiano, è infatti assolutamente perfetto anche per quanto riguarda i "semplici" Uruk, e considerando che Warner Bros. si è assicurata anche i servigi del doppiatore ufficiale di Gollum, è facile rendersi conto di come il prodotto sia perfettamente in grado di soddisfare in pieno le aspettative di qualsiasi amante del brand.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
A sorpresa, La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor si rivela un capolavoro privo di veri e propri difetti, in grado di offrire un'esperienza unica e indimenticabile sia ai neofiti, sia a tutti i fan di questo popolarissimo brand. La qualità che contraddistingue ogni singolo aspetto dell'esperienza (partendo dal gameplay fino al doppiaggio) è infatti innegabile e se a questo aggiungiamo una struttura narrativa di ottimo livello e una progressione intensa e stimolante, le soddisfazioni e il divertimento non possono che essere assicurate. Una vera e propria killer application insomma, nonché uno dei primi titoli capaci di incarnare realmente il concetto di "next-gen".

Commenti

  1. utente_deiscritto_116

     
    #1
    Non ci si crede. Viene da chiedersi perchè cavolo abbiano sentito il bisogno di stringere accordi loschi con tanti youtuber di punta per dare coverage al day one solo in cambio di impressioni positive. Davvero i publisher sono così imbecilli da non riuscire a valutare i loro stessi giochi?
  2. Castu1983

     
    #2
    non sono fan del signore degli anelli, ma il gioco a detta di tutti spacca quindi lo prendo va e vediamo
  3. Cliff

     
    #3
    wow...massimo di punti e medaglie per questo gioco!una bella sorpresa davvero...per caso farete una recensione (o piccola parentesi) sulle versioni ps3/xbox360?giusto per sapere com'è graficamente/tecnicamente/bug o conversione fatta male che influenza la giocabilità...
  4. utente_deiscritto_116

     
    #4
    Sicuramente, visto che usciranno più in là.
  5. Cliff

     
    #5
    perfetto grazie mille!
  6. blackcat73

    #6
    Io gli toglierei una stella per l'orrendo finale... non orrendo dal punto di vista finale ma proprio come giocabilità... e non aggiungo altro perchè finirei per fare spoiler
  7. Falc0nero

     
    #7
    Il finale ha deluso un po' anche me, ma nel complesso poteva andare peggio :D
  8. blackcat73

    #8
    Ho riscritto finale quando volevo dire non orrendo dal punto di vista narrativo...
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!