Genere
Sparatutto
Lingua
Sottotitoli in italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 44,99
Data di uscita
21/11/2008

Left 4 Dead

Left 4 Dead Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Valve Software
Sviluppatore
Turtle Rock Studios
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
21/11/2008
Lingua
Sottotitoli in italiano
Giocatori
8
Prezzo
€ 44,99

Link

Soluzione

di Giuliana Trozzo, pubblicato il

3 • ZOMBIE PER TUTTI I GUSTI

NEMICI:

- Zombie
- Orda
- Boomer
- Smoker
- Hunter
- Tank
- Witch

KIT DI SOPRAVVIVENZA:

- Kit di Pronto Soccorso
- Antidolorifici
- Bomba Molotov
- Bomba-Tubo
- Bombole di Gas
- Taniche di Benzina

I nemici più comuni di L4D sono gli INFETTI: se non notano i giocatori, continuano a pensare ai loro problemi, ma non appena si accorgono della loro presenza, cominciano a correre come dei forsennati verso di loro. Non sono particolarmente pericolosi presi da soli, ma in gran numero (la cosiddetta ORDA, possono creare più di un problema. Sono molto agili, quindi aspettati di vederli arrampicarsi, saltare e infilarsi ovunque per raggiungerti. Ben più pericolosi sono gli INFETTI SPECIALI, zombie in possesso di una costituzione e abilità particolari, che tendono ad apparire a intervalli più o meno regolari, anche se al Regista piace mischiare spesso le carte...
Emettono tutti un suono caratteristico che rivela la loro presenza prima di vederli, quindi tieni sempre le orecchie aperte. Gli HUNTER indossano una riconoscibile felpa scura col cappuccio, sono molto rapidi e in grado di spiccare balzi impressionanti. Se atterrano un Survivor, lo massacreranno di colpi fino a quando non lo avranno messo fuori combattimento o un altro umano non lo attaccherà. La tattica migliore per ucciderlo è cercare di tenerlo a distanza oppure, in caso non ci si riesca, stordirlo con un colpo del calcio dell’arma e poi finirlo. Gli SMOKER sono riconoscibili grazie al fumo che emettono e alla loro tosse. Sono abbastanza lenti e non infliggono molti danni, ma possono catturare e trascinare a sé un Survivor con la loro lunga lingua. Il personaggio non potrà agire fino a quando non sarà aiutato dai compagni. Ricorda che non è necessario uccidere lo SMOKER per liberare un giocatore, ma basta sparare alla lingua che lo tiene prigioniero.
Il BOOMER è il ciccione del gruppo. Il suo attacco peggiore è uno spruzzo di vomito che ricopre i bersagli. Il liquido non infligge danni, ma acceca i malcapitati e attira su di loro tutti gli zombie presenti nell’area. Tieni sempre il BOOMER a distanza di sicurezza: il suo attacco è di portata limitata e lo zombie esplode quando viene ucciso, ricoprendo di liquido attira-zombi chi lo circonda. Se è troppo vicino, colpiscilo con il calcio dell’arma per allontanarlo e poi fallo esplodere quando è a abbastanza distante. Puoi colpirlo due volte, ma alla terza esploderà. La WITCH è un nemico atipico. Normalmente se ne sta in un angolo a piangere, ma se disturbata si trasforma in una macchina omicida che metterà fuori combattimento immediatamente il personaggio reo di averla spaventata . Quando sei vicino a una WITCH è importante spegnere la torcia montata sulla tua arma e, se possibile, muoverti facendo meno rumore possibile. Evitarla è la strategia migliore, ma talvolta sarà inevitabile affrontarla: in questo caso, cerca di farlo a distanza e sparale il più possibile prima che ti raggiunga. Se puoi, tendile una trappola facendola passare attraverso le fiamme di una delle tue BOMBE MOLOTOV.
Per ultimo abbiamo il TANK , un enorme ammasso di muscoli cattivo e violento esattamente come il suo aspetto suggerisce. Prende di mira un personaggio per volta ed è possibile attirare la sua attenzione colpendolo con il calcio dell’arma. A distanza può sradicare parti dello scenario e tirarle verso il suo bersaglio; evitare l’oggetto è molto difficile, ma puoi distruggerlo sparandogli contro. Può anche scagliare le automobili contro i giocatori, una mossa che mette immediatamente fuori combattimento. A corto raggio colpisce e getta il bersaglio a terra, che rimane stordito per qualche istante. Per sconfiggerlo è vitale tenerlo a distanza di sicurezza, sparpagliandosi, ma rimanendo comunque vicini gli uni agli altri. Se possibile, fallo passare attraverso le fiamme, dopo di che limitati a scappare e risparmia proiettili: un TANK a fuoco morirà automaticamente dopo 40 secondi.
In ogni caso, il TANK morirà dopo 60 secondi, indipendentemente dal danno subito. Il giocatore bersagliato deve scappare dando le spalle al TANK (ricorda che sei più lento quando corri all’indietro), mentre gli vomitano addosso quanto più piombo. Se possibile, cerca di farlo passare attraverso finestre e passaggi stretti per rallentarlo o, con un po’ di fortuna, farlo incastrare.

Gameassistance

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!