Genere
Action RPG
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
2012

Legend of Grimrock

Legend of Grimrock Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Action RPG
Data di uscita
2012
Lingua
Inglese

Lati Positivi

  • Buon livello di sfida
  • Enigmi interessanti e mai troppo cervellotici
  • Atmosfera che si taglia con il coltello

Lati Negativi

  • Varietà non eccessiva di nemici e ambienti

Hardware

Un gioco d'altri tempi come questo non può non avere requisiti molto bassi. Bastano infatti una scheda video con supporto DirectX9 e un PC con sistema operativo Windows XP o successivo.

Multiplayer

Nessun multiplayer, in Legend of Grimrock la sfida è esclusivamente tra il dungeon e la nostra ostinazione a sopravvivere.

Modus Operandi

Abbiamo giocato, e finito, Legend of Grimrock in versione Steam.

Link

Recensione

Strategia e riflessi

Prima regola: Mai farsi accerchiare. Mai.

di Antonio Pizzo, pubblicato il

Il fatto di muoverci su una "griglia", non significa però che Legend of Grimrock sia un gioco dallo svolgimento a turni. Al contrario, mentre il gruppo esplora e in buona sostanza cerca di portare a casa la pellaccia, le creature che si aggirano per il dungeon non se ne stanno certo ferme ad aspettare. E se i primi brutti incontri potrebbero generare un falso senso di sicurezza, sarà presto evidente che i combattimenti richiedono un pizzico di acume tattico e una buona dose di prontezza di riflessi. Schivare gli attacchi, manovrare per evitare di venire circondati (un'evenienza che si traduce quasi sempre in game over o comunque nella dipartita di buona parte del gruppo) e utilizzare la configurazione della mappa a proprio vantaggio sono tutte cose che bisognerà imparare in fretta. Anche perché la maggior parte dei nemici picchia duro, altri infliggono effetti negativi come veleno o malattia, altri ancora possono colpire a distanza... Ve l'avevamo detto che si tratta di un ambiente ostile, no? E se fare clic al momento giusto sull'icona dell'arma impugnata, per attaccare corpo a corpo, può sembrare abbastanza semplice, la magia richiede qualche sforzo in più. Oltre a possedere l'abilità giusta, e al punteggio minimo necessario, infatti, per usare un incantesimo di una delle quattro scuole disponibili serve anche selezionare le rune giuste in una griglia di nove caselle. E farlo "al volo", magari mentre due enormi granchi cercano di farci a pezzi, richiede concentrazione. Il risultato è che i combattimenti di Legend of Grimrock sono tesi, ansiogeni, in un furioso alternarsi di spostamenti di lato, clic, fughe e contrattacchi. Da questo punto di vista, Almost Human ha fatto centro in pieno.

Il sistema di automap del gioco tornerà molto utile a chi non voglia cimentarsi con carta e matita. C'è anche la possibilità di aggiungere delle annotazioni, per ricordarsi magari di quella porta che non siamo riusciti ad aprire - Legend of Grimrock
Il sistema di automap del gioco tornerà molto utile a chi non voglia cimentarsi con carta e matita. C'è anche la possibilità di aggiungere delle annotazioni, per ricordarsi magari di quella porta che non siamo riusciti ad aprire

SPREMUTA DI MENINGI
Riuscire ad arrivare all'ultimo livello del dungeon, e scoprire la verità che si nasconde dietro queste angoscianti segrete, non richiederà solo abilità nei combattimenti, ma anche un bel po' di materia grigia. Almost Human ha infatti infarcito il gioco di enigmi, la cui risoluzione sarà indispensabile per il proseguimento dell'avventura. La varietà è davvero buona, e si va dalle classiche pedane a pressione da premere nel giusto ordine a rompicapo più complessi e originali, basati spesso sull'uso di teletrasporti. Non mancano nemmeno situazioni in cui serva un pizzico di tempismo. Se si esclude qualche indizio più o meno criptico elargito di tanto in tanto, Legend of Grimrock non prende per mano il giocatore indicandogli come trovare la soluzione, e il risultato è che questo aspetto del gioco si rivela assolutamente gratificante. Osservare la situazione apparentemente insormontabile, cercare di comprendere la logica che si nasconde dietro l'enigma, e infine mettere in atto la soluzione è un processo che si ripeterà più volte nel corso del gioco, e ogni volta la soddisfazione di essere riusciti a farcela sarà la molla che ci spingerà ad affrontare un nuovo livello del dungeon con la curiosità di scoprire quali sorprese Legend of Grimrock abbia ancora in serbo per noi.

Per recuperare i punti vita e l'energia persi, basta solitamente mettersi a dormire. Ciò non significa che i nemici non possano svegliarci impunemente. Loro, e i morsi della fame - Legend of Grimrock
Per recuperare i punti vita e l'energia persi, basta solitamente mettersi a dormire. Ciò non significa che i nemici non possano svegliarci impunemente. Loro, e i morsi della fame

UNA QUESTIONE DI ATMOSFERA
Dal punto di vista prettamente tecnico, Legend of Grimrock fa sicuramente il suo dovere. La grafica è dettagliata quanto basta, le texture di buona qualità e gli effetti di luce suggestivi. La varietà, certo, non è altissima, con il dungeon che cambia "tema grafico" solo due volte in tutto il gioco, ma anche in questo caso è possibile che Almost Human si sia voluta attenere alla tradizione del genere (e non dobbiamo dimenticare che stiamo parlando di un piccolissimo team indipendente). Anche le creature che popolano il gioco sono discretamente dettagliate, anche se forse un po' carenti dal punto di vista delle animazioni. Una nota di merito va sicuramente assegnata, invece, al comparto audio. Durante l'esplorazione del dungeon non verremo accompagnati da nessuna musica, ma a spezzare il silenzio opprimente saranno il rumore dei nostri passi e i suoni ambientali, capaci di creare un'atmosfera di claustrofobia e tensione degna quasi di un survival horror. E se il liquido strisciare di una lumaca gigante in avvicinamento non scatenerà certo crisi di panico, il ticchettio frenetico delle zampe di un ragno gigante sarà spesso più che sufficiente per gelare il sangue nelle vene anche dell'avventuriero più scafato, tanto da fargli anelare il silenzio, anche se opprimente. Tirando le somme, difficile non consigliare Legend of Grimrock a chiunque senta la mancanza di un genere sostanzialmente estinto. Ma la vera forza del gioco sta nel fatto che anche chi non abbia mai sentito parlare di Dungeon Master, ma cerchi "semplicemente" un gioco impegnativo, d'atmosfera e capace di impegnare riflessi e materia grigia, potrà senza dubbio venirne catturato inesorabilmente.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Legend of Grimrock è la dimostrazione di come una formula ormai desueta come quella dei dungeon crawler "a caselle" possa venire rispolverata e riproposta in maniera intelligente, per dare vita a un gioco che trascenda il suo essere un omaggio al passato. Il risultato è un GdR che della vecchia scuola recupera molti aspetti positivi: i puzzle ingegnosi, le atmosfere claustrofobiche, il livello di sfida adeguato. Decisamente consigliato!

Commenti

  1. Skeptical

     
    #1
    Lol meglio tardi che mai che l'avete recensito XD.
    Gran gioco comunque, il level design e gli enigmi mangiano la pasta in testa a qualunque RPG o pseudo tale degli ultimi mesi... Si dovrebbe solo imparare da giochi così.
  2. tonypiz

     
    #2
    Eheh, non hai tutti i torti. Purtroppo cause di forza maggiore mi hanno impedito di finirlo più in fretta. ^^
    Gran bel gioco, senza dubbio.
  3. CpX

     
    #3
    Gran bel gioco! :)
  4. Tharonno

     
    #4
    Uuuuuh mi era sfuggito, lo aggiungo subito alla mia wishlist.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!