Genere
Avventura
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
59,99 Euro
Data di uscita
7/9/2006

LEGO Star Wars II: La Trilogia Classica

LEGO Star Wars II: La Trilogia Classica Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
LucasArts
Sviluppatore
Traveller's Tales
Genere
Avventura
PEGI
3+
Distributore Italiano
Activision Italia
Data di uscita
7/9/2006
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
59,99 Euro

Hardware

La versione qui recensita è quella dedicata alla console di nuova generazione di Microsoft, Xbox 360. Il gioco è disponibile anche per PC, PlayStation 2, Xbox, Gamecube, GameBoy Advance, Nintendo DS e PSP.

Multiplayer

LEGO Star Wars II: La Trilogia Classica propone un'apprezzabile modalità cooperativa e alcuni mini-giochi da sbloccare completando le varie fasi della modalità Storia.

Link

Recensione

Extra a go-go: la trilogia infinita

Come rivivere le vicende starwarsiane in totale libertà.

di Simone Soletta, pubblicato il

C'è molto da scoprire ai margini di LEGO Star Wars II: La Trilogia Classica. La modalità Storia è divisa in capitoli che affrontano le varie scene proposte dai tre film, ma ogni livello è stato pensato e realizzato per offrire sempre nuove possibilità di interazione.
Non c'è da stupirsi, quindi, se avanzando nel gioco ci si scopre impossibilitati a raggiungere una determinata area o un bonus particolare: semplicemente, la modalità Storia è aderente alla narrazione cinematografica, e quindi propone in ogni area i personaggi "giusti" per proseguire con la giusta coerenza. Ma questo non significa che, una volta risolto un livello, non si possa tornarci per un po' di esplorazione in libertà.

UNA TONNELLATA DI PERSONAGGI

Ogni volta che si assume il controllo di uno dei protagonisti della storia, questo viene "sbloccato" e messo a disposizione per la modalità libera. Completando la modalità Storia potremo contare, per esempio, su varie versioni di Luke, Leila e Ian, sui due droidi, su Obi-Wan Kenobi, Yoda e Darth Vader. Altri personaggi "secondari" possono essere acquistati spendendo nella taverna i mattoncini raccolti durante il gioco, ed è così che si rendono disponibili vari cacciatori di taglie, l'Imperatore Palpatine, Bib Fortuna (il consigliere di Jabba The Hutt) e così via, fino ad arrivare anche ai comprimari meno famosi.
Rigiocando una missione in modalità libera potremo scegliere il nostro personaggio principale, in base al quale il gioco sceglierà quattro protagonisti "aggiuntivi" utili per esplorare i più reconditi recessi di ogni livello. A differenza di quanto avviene nella modalità Storia, infatti, in questo caso per cambiare "identità" basterà una pressione sui grilletti del joypad: una scelta vincente che evita di ripetere gli enigmi (già visti e pertanto "noiosi") e di concentrarsi sulle aree che in precedenza non ci era stato possibile raggiungere.
Le porte dedicate ai cacciatori di taglie si possono così aprire senza ulteriori sforzi, non manca mai un Ewok capace di intrufolarsi in piccole aperture e la scelta di un Sith come Darth Vader permette di aprire le aree bloccate da ostacoli rimovibili solamente utilizzando il Lato Oscuro della Forza. Insomma, il gioco non ci chiede di rigiocare troppe volte un livello per sbloccarne i contenuti nascosti, ci dà sempre (o quasi...) i personaggi giusti per esplorarlo liberamente.

COSE DA TROVARE

Perché dovremmo rigiocare un livello già visto? Perché LEGO Star Wars II: La Trilogia Classica è pieno zeppo di cose da trovare. Dai mattoncini dorati che permettono di realizzare costruzioni ai contenitori Minikit nascosti in ogni livello che ci permettono di realizzare modellini da ammirare all'esterno della taverna. In più, ci sono alcune chicche davvero divertenti, come una sorta di autopista nascosta su Dagobah che vede Darth Vader percorrerla al volante di un trattore, fatto ovviamente di LEGO.
Non mancano gli extra da sbloccare e acquistare in seguito nella taverna, come spade laser e folgoratori più potenti, vita infinita, rigeneratori di cuori e così via.
Infine, qualche livello bonus si rende disponibile una volta terminato un episodio: completato il quarto, per esempio, si sblocca un'area di Mos Eisley nella quale saremo chiamati a una sfida multiplayer (solo in locale, purtroppo) con lo scopo di raccogliere un milione di mattoncini prima dell'avversario.
Insomma, LEGO Star Wars II: La Trilogia Classica offre molto, anche una volta che la modalità principale è stata esaurita. Nel nostro caso, per esempio, al termine della modalità principale il contatore di completamento mostrava una percentuale inferiore al 40%: se affrontato nel modo giusto, insomma, questo nuovo incontro tra Star Wars e i mattoncini LEGO sa durare molto a lungo, facendo capolino dallo scaffale, magari, qualche settimana dopo il completamento. Del resto, un giretto nei luoghi della trilogia classica lo si fa sempre volentieri...