Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
diNovo Media Desktop: 270 Euro circa
Cordless Desktop MX for Bluetooth: 170 Euro circa
Data di uscita
20/12/2003

Logitech diNovo Media Desktop

Logitech diNovo Media Desktop Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Logitech
Data di uscita
20/12/2003
Giocatori
0
Prezzo
diNovo Media Desktop: 270 Euro circa
Cordless Desktop MX for Bluetooth: 170 Euro circa

Lati Positivi

  • Supporto Bluetooth integrato
  • Il diNovo è obiettivamente splendido
  • Il MediaPad esplora nuove strade
  • MX 900 conferma la bontà dei nuovi mouse Logitech

Lati Negativi

  • Meno immediato della tecnologia radio proprietaria di Logitech
  • Sono necessari alcuni secondi all'avvio del PC prima di poter usare mouse e tastiera
  • Il mouse è particolarmente vorace di batterie (comunque ricaricabili sull'apposita basetta)
  • Prezzo inevitabilmente elevato
Recensione

Logitech e il Bluetooth: diNovo Media Desktop e Cordless Desktop MX for Bluetooth

Stanchi della solita tastiera? Siete alla ricerca di qualcosa che possa liberarvi dai soliti accessori per PC donando alla vostra scrivania uno stile inconfondibile? Logitech ha pensato a voi con un nuovo, splendido desktop senza fili, basato su piattaforma Bluetooth e impreziosito da un look decisamente accattivante!

di Simone Soletta, pubblicato il

Abituati all'affidabilità del sistema senza fili proprietario di Logitech, eravamo piuttosto curiosi di scoprire il funzionamento di questo nuovo desktop basato su Bluetooth e di capire se le limitazioni che non convincevano il produttore sono state ad oggi superate.
La natura della connessione via Bluetooth emerge prepotente già in fase di installazione: in precedenza era sufficiente premere i tasti di connessione per essere immediatamente in grado di scrivere e muovere il cursore, mentre con Bluetooth è necessario fare in modo che le periferiche legate a ogni singolo ricevitore possano essere debitamente riconosciute. Con la soluzione precedente, infatti, per evitare problemi di interferenze era sufficiente impostare per ogni periferica un canale preferenziale di comunicazione con il ricevitore, e nel corso degli anni abbiamo avuto modo di constatare come anche la presenza di più mouse e tastiere all'interno della stessa stanza non causassero mai problemi di controllo. Tali rischi vengono eliminati anche con Bluetooth grazie alla procedura di "pairing" necessaria per aprire il canale di comunicazione tra le varie periferiche e, sopratutto, dall'indirizzo univoco che caratterizza ogni singola periferica aderente a questo standard. Pertanto, dopo aver premuto come in precedenza i tasti di connessione e aver confermato l'accoppiamento della tastiera e del MediaPad al suo ricevitore mediante codice numerico (procedura che non riguarda invece il mouse), siamo stati in grado di utilizzare il diNovo Media Desktop senza ulteriori grattacapi. La stessa operazione, effettuata con il Cordless Desktop MX for Bluetooth collegato a un secondo PC posto nelle immediate vicinanze del primo, non ha causato alcun problema: il mouse, la tastiera e il MediaPad già accoppiati non vengono rilevati (a meno che non si agisca sul pulsante sottostante che rende la periferica "rilevabile"), la nuova tastiera e il nuovo mouse vengono correttamente configurati e i due ricevitori convivono tranquillamente senza alcun problema di interferenze.
La necessità da parte di Bluetooth di "autenticare" ogni singola periferica collegata al "hub" senza fili, però, comporta qualche piccolo ritardo durante l'avvio del computer: una volta avviato Windows, infatti, può essere necessaria una decina di secondi prima che il mouse e la tastiera rispondano effettivamente alle nostre sollecitazioni. Non è un problema di grande portata, ma è un indice della più vasta complessità di Bluetooth rispetto a un sistema specificamente pensato per collegare solamente periferiche di input.
Facendo un parallelo con il predecessore del mouse MX 900, inoltre, salta all'occhio la maggiore voracità di quest'ultimo dal punto di vista dei consumi: ovviamente il problema viene minimizzato dalla presenza della base ricevente con caricabatterie incorporato, ma durante i nostri test abbiamo trovato più che apprezzabile l'accresciuto consumo delle batterie, al punto che è bene ricordarsi di porre il mouse sulla sua base ricaricabile almeno a giorni alterni per non rischiare di trovarsi senza energia proprio durante l'ultimo livello del nostro sparatutto preferito. Non manca, in ogni caso, il led lampeggiante che ci avvisa dello scarso livello di carica delle batterie. Resta da verificare se tale voracità sia un problema comune anche alla tastiera e al MediaPad: nelle versioni precedenti le tastiere di Logitech si sono dimostrate estremamente efficienti da questo punto di vista, ma la presenza di un pannello LCD sempre acceso sul MediaPad potrebbe comportare un consumo più repentino delle batterie.
L'ultimo piccolo problema l'abbiamo riscontrato proprio con il MediaPad: il display LCD funziona alla perfezione fino a che si sfruttano programmi "standard": con Windows Media Player viene correttamente comunicato sul display il titolo del brano e il nome dell'autore, ma non siamo riusciti a far funzionare la notifica dei messaggi istantanei in arrivo utilizzando Trillian, né a ricevere gli avvisi di mail in arrivo con la nuova versione di Outlook, la 2003.

BLUETOOTH E IL TELEFONINO

La presenza di un ricevitore Bluetooth rende disponibili molte funzionalità, slegate di fatto dal utilizzo quotidiano di mouse e tastiera: qualsiasi periferica aderente allo standard può quindi essere collegata senza fili al computer per scambiare file o effettuare sincronizzazioni di documenti o rubrica.
Abbiamo quindi proceduto ad attivare il Bluetooth sul nostro SonyEricsson P800 e, dopo qualche tribolazione di troppo (il computer inizialmente non aveva riconosciuto il telefono come... telefono, ma come PDA generico, rifiutando quindi di attivare i servizi corretti) abbiamo provato con successo a sincronizzare la rubrica di Outlook con quella interna del telefono. Logitech fornisce inoltre un software capace di gestire attraverso il PC i messaggi SMS in arrivo, di creare una rubrica apposita e di inviare risposte direttamente attraverso la tastiera del computer; inoltre è possibile sfruttare un headset collegato al computer come "auricolare" e usarlo così per parlare.
La configurazione Bluetooth tra il PC e il telefono, comunque, non è affatto immediata: talvolta servono diverse prove prima di riuscire a trovare la combinazione giusta, ma questo è un problema che esula dalle caratteristiche del desktop di Logitech, visto che qualche problema l'abbiamo sperimentato anche sfruttando ricevitori Bluetooth USB dedicati. Ad ogni modo, sul sito di Logitech sono presenti tutorial specifici per la configurazione dei più diffusi modelli di cellulari.

STILE E PRATICITA'

Promosso a pieni voti, il diNovo Media Desktop, quindi? Si, a patto di chiudere un occhio su un prezzo non proprio trascurabile. Il kit, infatti, ha uno "street price" di oltre 270 euro, non esattamente una cifra abbordabile dalla maggior parte degli utenti e sicuramente molto più di quanto un giocatore sia disposto a spendere per un desktop senza fili. Il diNovo Media Desktop è una soluzione "di stile" specificamente pensata per professionisti, i giocatori che hanno la necessità di dotare il proprio PC di connessione Bluetooth potrebbero ripiegare, per modo di dire vista la qualità irreprensibile del kit, sul Cordless Desktop MX for Bluetooth, dotato di una tastiera completissima ma dal design tradizionale e priva del MediaPad. Anche in questo caso il prezzo di 170 euro circa non è trascurabile, ma è giustificato dalla presenza del mouse ricaricabile MX900 e dal ricevitore capace di collegarsi a qualsiasi periferica Bluetooth.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Logitech abbraccia Bluetooth e lo fa in grande stile: due desktop di grandissimo livello, capaci di ottime prestazioni e di aprire a tutti il mondo delle comunicazioni integrate senza fili tra PC e palmari/cellulari. In più, con il diNovo Media Desktop, Logitech prova a muovere i primi passi verso nuove funzionalità, che potrebbero nel futuro rendere le tastiere qualcosa di più completo della solita, imprescindibile, periferica di input: la comunicazione via Bluetooth rende possibile una comunicazione bidirezionale tra il PC e le periferiche e con il MediaPad siamo di fronte al primo tentativo di esplorare queste nuove frontiere. Di negativo abbiamo trovato solo il "lag" che intercorre all'avvio del PC tra i primi clic/tasti premuti e l'effettiva comunicazione dei dati al computer, un problema comunque che affligge solamente i primi secondi di utilizzo per poi cadere nel dimenticatoio, e il consumo della batteria (peraltro ricaricabile) del mouse MX 900, sostanzialmente più elevato rispetto agli standard a cui il MX 700 ci aveva abituati. Infine, una considerazione sul prezzo, piuttosto elevato in assoluto quello del diNovo Media Desktop, allineato con le funzionalità estese del ricevitore Bluetooth quello del Cordless Desktop MX for Bluetooth: certo, nemmeno quest'ultimo è trascurabile, ma un kit di questo genere è fatto per durare molti, molti anni...