Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Logitech

Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Logitech

Hardware

La tastiera G15 e il kit MX5000 Laser sono compatibili con i sistemi Windows XP; il mouse G5 è compatibile sia con i sistemi Windows sia con i sistemi Macintosh.

Link

Speciale

Logitech G15, G5, MX5000 Laser

Da Logitech due soluzioni mouse + tastiera dedicate ai giocatori e agli utilizzatori "da ufficio": unendo G15 e G5 Laser abbiamo realizzato una soluzione adatta ai fraggatori più appassionati, mentre con il kit MX5000 Laser Logitech cerca di fare un ulteriore passo in avanti nella direzione della versatilità.

di Simone Soletta, pubblicato il

CORDLESS DESKTOP MX5000 LASER

Nella sua gamma di soluzioni integrate mouse + tastiera, Logitech ha introdotto kit tutto nuovo, basato su tecnologia di trasmissione Bluetooth 2.0 e impreziosito da una tastiera dal design inconsueto. L'unità, infatti, è dotata di uno schermo LCD che, attraverso la tecnologia Bluetooth, comunica in tempo reale con il computer per mostrare dati di diversa rilevanza, come la classica accoppiata data-ora, la temperatura, l'utente in quel momento attivo, i tag di riproduzione di file musicali o video e così via. Una serie di icone poste sul lato sinistro del display indicano la ricezione di nuovi messaggi, il cui oggetto - nel caso della posta elettronica - viene indicato sul display con la possibilità di aprirlo (a schermo, ovviamente) direttamente premendo un tasto. L'ultima icona della colonna indica l'abilitazione del "mute", mentre un menu accessibile direttamente utilizzando i comandi posti sotto al display elenca le funzionalità della quaterna "Smart Keys" (i tasti da F9 a F12 con il comando "Mode F" attivato) e permette una gestione di base delle funzionalità multimediali.
Un'altra novità la troviamo spostandoci sulla sinistra, dove troviamo un'area touch pad che Logitech ha dedicato a diverse funzioni: la parte superiore è dedicata al controllo del lettore multimediale (impostabile liberamente dall'interno del pannello di controllo dei driver SetPoint), con un tasto per aprirlo e i classici cursori di navigazione Play/Stop/FFWD/REW, premendo i quali si attiva per pochi secondi un'elegante retroilluminazione rossa e la descrizione estesa della funzionalità sul display LCD. Subito sotto troviamo due aree verticali separate da una piccola guida, che Logitech ha dedicato ai nostri... mignoli sinistri! Basta spostare di un paio di centimetri il mignolo durante la digitazione, infatti, per intervenire sul controllo del volume e, funzionalità molto interessante, sul livello di zoom qualora l'applicazione in uso sia compatibile con questa funzionalità. Basta "scorrere" il mignolo verso l'alto per alzare il volume o ingrandire lo zoom utilizzando Word, al movimento inverso corrisponde ovviamente l'azione contraria. In caso ci si dovesse "perdere" navigando con lo zoom, un tasto posto sotto la barra verticale sarà pronto a riportare all'istante la visualizzazione al 100%, (al suo fianco troviamo il controllo della funzione "mute").
Completano la tastiera gli ormai classici tasti aggiuntivi (e-mail, messenger, varie cartelle di documenti) completati in questo caso da un controllo per impostare lo stato in MSN Messenger, da un tasto per avviare la webcam e da un comando che richiama l'applicazione che Logitech ha dedicato a chi necessita di sincronizzare il proprio telefono cellulare o palmare via Bluetooth. Non manca, infine, il tasto "Sleep" e un comando utile a commutare il tastierino numerico in una calcolatrice, le cui operazioni vengono visualizzate sul display e i cui risultati vengono copiati automaticamente nella clipboard per essere poi agevolmente incollati all'interno delle nostre applicazioni.
Accoppiato alla nuova tastiera, Logitech ha inserito l'eccellente mouse a tecnologia laser MX 1000, già noto per le sue caratteristiche funzionali ed ergonomiche: semplicemente il miglior mouse fin'ora prodotto, a nostro parere.

QUALCHE PROBLEMA DI CONNESSIONE

L'installazione del sistema non si è rivelata indolore, e questa è una novità trattandosi di un prodotto Logitech. Il problema è strettamente legato alla decisione di eliminare il ricevitore dalla base di ricarica del mouse (come avveniva per esempio nei kit diNovo e Cordless Desktop MX for Bluetooth) per scegliere una più classica soluzione a chiavetta USB. L'idea è valida per molti motivi, non ultimo quello di liberare la scrivania da un caricabatterie più ingombrante e... cablato;.il problema, però, è che la portata del ricevitore si è rivelata molto più ridotta rispetto a quanto il vecchio sistema ci aveva abituati, un controsenso visto che la tecnologia Bluetooth 2.0 dovrebbe garantire portate più ampie. 
Addirittura, installando correttamente la chiavetta in uno slot posteriore sul PC, abbiamo sperimentato problemi di ritardo nei movimenti del mouse, collocato a circa un metro e mezzo di distanza. Evidentemente la scrivania in cristallo della nostra postazione andava a creare qualche problema di comunicazione, che abbiamo infatti risolto adottando una prolunga USB e portando così il ricevitore sulla scrivania, vanificando però le intenzioni di un'installazione più pulita.
Non è però l'unico problema che abbiamo sperimentato con il "dongle", anzi sembra che questo, per qualche misterioso motivo, non apprezzi chiusure di Windows imperfette. Se in seguito a un crash di sistema (che può sempre capitare), o a un problema dell'applicazione che gestisce le connessioni Bluetooth, si crea un imprevisto qualsiasi in fase di chiusura-riavvio del sistema, al boot successivo il dongle appare "morto" e non si connette ai dispositivi accoppiati. La cosa curiosa è che in realtà alla schermata di scelta dell'utente di Windows XP mouse e tastiera funzionano regolarmente, ma una volta effettuato il login ed entrati nel sistema operativo vero e proprio, le periferiche collegate cessano semplicemente di funzionare. Sicuramente è un problema relativo al software di gestione, che nel nostro caso si è dimostrato un po' troppo suscettibile agli imprevisti, quale che fosse il kit mouse + tastiera ad esso accoppiato (abbiamo fatto diversi tentativi anche con mouse e tastiera del kit diNovo). Per risolvere questa situazione di "stallo" talvolta è stato sufficiente scollegare e ricollegare la chiavetta (operazione certo non agevole se questa è installata in una delle porte posteriori del PC), talvolta siamo stati costretti a collegare un mouse USB con filo per poter uscire dal "cul de sac" in cui ci eravamo trovati.
Ci è comunque difficile capire se questo genere di inconvenienti siano in effetti da imputare alla tecnologia adottata o a un malfunzionamento del dongle fornitoci con il sistema per la recensione, visto che a un certo punto - dopo un aggiornamento automatico del software di gestione Set Point, la chiavetta ha semplicemente... cessato di funzionare, e a nulla sono valsi i nostri sforzi (anche utilizzando altri PC) per "riportarla in vita".
 Siamo fiduciosi quindi che, al di là delle considerazioni sulla portata più ridotta, molti degli inconvenienti che abbiamo sperimentato siano in effetti da imputare a una chiavetta... problematica.

IL KIT "SU STRADA"

Eccezion fatta per questi inconvenienti, il kit si è comportato egregiamente in tutte le situazioni. La tastiera è morbida e la corsa dei tasti è ampia senza offrire resistenza eccessiva durante la digitazione. Il profilo è piatto senza raggiungere gli estremi "da notebook" della soluzione diNovo, e la digitazione di questo articolo è stata rapida e confortevole. Semplicissimo da raggiungere il controllo del volume "via mignolo", forse un pelo meno comodo estendere la mano fino a raggiungere il controllo di zoom, ma si tratta sostanzialmente di prendere confidenza con il nuovo sistema e - letteralmente - di "farci la mano".
La tastiera è abbastanza compatta grazie alla scelta di utilizzare la disposizione verticale per i comandi di controllo di navigazione (inizio-fine-canc-pag su e giù) e spostando i comandi relativi al cursore - proposti nel classico formato a "T rovesciata" - leggermente all'interno della zona di digitazione. Alla ricezione di un messaggio e-mail, il funzionamento della tastiera subisce un piccolo intoppo nello scorrere della digitazione, ma non viene perso alcun carattere e si tratta quindi di un inconveniente del tutto trascurabile.
Sul mouse non c'è molto da dire, se non le lodi che già si è meritato da quando è stato presentato sul mercato: ergonomia al massimo, grande durata della batteria grazie all'introduzione di accumulatori al litio ricaricabili sull'apposita basetta, dotazione di tasti completa oltre ogni ragionevole dubbio e precisione assoluta grazie al sensore laser. La durata della batteria colpisce in positivo proprio in relazione alle prestazioni rilevate con i mouse della serie precedente, MX 900, che in configurazione Bluetooth erano particolarmente avidi di energia, faticando non poco a raggiungere i due giorni di utilizzo intenso senza ricarica. L'unità MX 1000, in questo senso, è assai più versatile, e anche se non ci si può ovviamente aspettare di poterlo utilizzare per un mese intero senza ricaricarlo, scordarsi di metterlo sulla sua basetta per una o due sere di fila non crea intoppi di sorta.

Cordless Desktop MX5000 Laser: 145 Euro circa