Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Lucca Comics & Games

Speciale

Lucca Games: approfondire i videogiochi

Una serie di eventi e mostre per chi vuol saperne di più.

di Stefano Castelli, pubblicato il

Oltre ai titoli in anteprima e a qualche interessante promozione presso gli stand commerciali, l'esperienza di Lucca Games 2011 in tema di videogame si è rivelata particolarmente interessante sotto altri aspetti. Una serie di eventi collaterali hanno infatti permesso di gettare un'occhiata dietro le quinte del mondo dei videogiochi, così come non capita spesso durante le fiere italiane.

conferenze e mostre: il background dei videogiochi

Si può iniziare ad esempio con l'interessante mostra intitolata Messages from Oddworld, dedicata al mondo fantastico ideato da Lorne Lanning e Sherry McKenna, palcoscenico di una serie che ha debuttato nel 1994 su PlayStation con Oddworld: Abe's Adventure e che è proseguita poi con altri tre capitoli. Tramite una serie di artwork, rendering e schizzi si ottiene un'idea precisa della mole di lavoro artistico che si cela dietro il mondo di Oddworld, mentre una serie di informazioni aggiuntive svelano dettagli sulla lavorazione dei giochi e sulle occasioni perdute di Lanning stesso, tra cui la realizzazione di un film, ormai apparentemente arenata.
Consultando poi la lista degli incontri e delle conferenze è possibile individuare alcuni eventi a tema particolarmente interessanti, come ad esempio l'incontro con la popolare doppiatrice Emanuela Pacotto in relazione al doppiaggio dei videogame: una chiacchierata di un'ora che ha introdotto temi e problematiche del "dare la voce" ai videogiochi e che ha rivelato simpatici retroscena relativi a videogame piuttosto famosi come Deus Ex: Human Revolution e il prossimo Mass Effect 3.

Tra i vari cosplay vale la pena citare questo gruppo impegnato a portare in fiera un'intera squadra di Umbrella Corporation. Zombie compresi, ovviamente! - Lucca Comics & Games
Tra i vari cosplay vale la pena citare questo gruppo impegnato a portare in fiera un'intera squadra di Umbrella Corporation. Zombie compresi, ovviamente!

Altre conferenze di stampo più generico hanno trattato di interessanti argomenti come il design di mondi fantastici, sceneggiature e ambientazioni, le forme di finanziamento per dare vita ai propri progetti (che siano fumetti, giochi da tavolo o videogiochi) e le interazioni tra vari tipi di media come libri, comic e videogiochi. Insomma, partecipando alle varie conferenze era possibile lasciare Lucca Games 2011 con un bagaglio di nozioni decisamente notevole anche senza trascorrere ore attaccati ad un joypad.

E tutto il resto?

Lucca Comics & Games 2011 ha seguito pedissequamente il canovaccio delle precedenti edizioni, proponendo novità in tutti gli ambiti trattati. La più importante estensione dell'edizione 2011 riguarda certamente l'area relativa al Cinema, ancora piuttosto abbozzata e ridotta ma sicuramente interessante per sviluppi futuri. Fermento e novità anche per la sezione relativa ai Giochi da Tavolo, con la partecipazione di praticamente tutti i più importanti operatori del settore italiani e la presentazione di moltissime novità, a testimonianza di come questa fetta del mercato dell'entertainment sia piuttosto viva anche in Italia. Da segnalare anche l'enorme quantità di cosplayer che hanno letteralmente invaso le vie di Lucca: una buona metà di questi artisti del travestimento proponevano costumi ispirati ai videogiochi, motivo in più per curiosare in giro per la fiera anche al di fuori dell'area Games.

Abbiamo avuto seri problemi a resistere e non saltargli in testa... - Lucca Comics & Games
Abbiamo avuto seri problemi a resistere e non saltargli in testa...

Alla fine i freddi numeri parlano di 155.000 presenze nei cinque giorni di fiera: un record probabilmente facilitato anche dal bel tempo che ha accompagnato tutta la kermesse. Fatto sta che l'edizione 2011 di Lucca Comics & Games è stata una di quelle che vale la pena raccontare agli amici. Dovendo sollevare delle critiche relativamente all'area videogiochi bisogna segnalare l'assenza di ospiti di rilievo, specialmente in confronto alle personalità presenti per fumetti e boardgame. Inoltre l'assenza di Sony e Microsoft in prima persona si è decisamente fatta notare. Per tutta una serie di motivi che reputiamo probabilmente politici e dovuti a qualche polemica di troppo relativa a personalità coinvolte, sono invece spariti i premi assegnati ai videogiochi durante la serata di gala del sabato sera: viene così meno uno dei pochi premi "istituzionalizzati" relativi a questo media in Italia. Come ultimo pensiero, considerata l'estensione delle due aree relative ai videogiochi e ai boardgame sarebbe probabilmente ora di ipotizzare una divisione più netta anche a livello logistico, così da sottolineare ulteriormente la duplicità della sezione "Games" della manifestazione e fornire spazi adeguati ad ambedue gli ambiti. Ciò detto, appuntamento all'edizione 2012 di Lucca Comics & Games, già prevista dall'1 al 4 novembre del prossimo anno!


Commenti

  1. _LordByron_

     
    #1
    Bell'articolo Ste! Quest'anno ero in macchina per andarci, poi sigh all'ultimo momento ho dovuto deviare T___T

    Gran peccato, tutti i miei amici mi hanno detto che è stata un'ottima edizione! Vabè, "ripiegherò" sul Modena Play! : )
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    _LordByron_Bell'articolo Ste! Quest'anno ero in macchina per andarci, poi sigh all'ultimo momento ho dovuto deviare T___T


    Anche tu alla sagra della frittella di Sgravignano, eh?



    Gran peccato, tutti i miei amici mi hanno detto che è stata un'ottima edizione! Vabè, "ripiegherò" sul Modena Play! : )



    Si, veramente una bella edizione francamente. Rilassante, principalmente grazie al bel tempo.
  3. _LordByron_

     
    #3
    Stefano CastelliSi, veramente una bella edizione francamente. Rilassante, principalmente grazie al bel tempo.
    Ecco, questo mi rode!

    No, purtroppo niente di cosi figo come la Sagra in questione! : D


    Btw, devo ancora ordinare Quarriors che mi ispira un sacco!
    Per ora ho provato (comprato per l'Associazione) Smallworlds e La città dei Ladri! Quest'ultimo già mi piace di più (provato veramente poco), Smallworlds invece... boh, caruccio, niente di che. La plancia è inguardabile...
  4. Stefano Castelli

     
    #4
    _LordByron_Btw, devo ancora ordinare Quarriors che mi ispira un sacco!


    Leggi qui. :)


    Per ora ho provato (comprato per l'Associazione) Smallworlds e La città dei Ladri! Quest'ultimo già mi piace di più (provato veramente poco), Smallworlds invece... boh, caruccio, niente di che. La plancia è inguardabile...




    Per me è il contrario: la Città dei Ladri ce la siamo già dimenticata, alle serate di gioco. SmallWorld "regge". Gran bel gioco.
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    Comunque, dovevate esserci alla conferenza della Pacotto sul doppiaggio dei videogame: ad un certo punto ha mostrato un video con alcuni passaggi di doppiaggio abbastanza difficili tratti da vari giochi e in mezzo ha sparato un mega-spoilerone di Deus Ex. :D
  6. _LordByron_

     
    #6
    Grazie per il link Ste, noi del gruppo siamo tutti rosiconi e in più io e un mio amico siamo sfigatissimi coi dadi, ogni lancio trasuda ilarità per il gruppo (non ti dico quando giochiamo insieme...)

    Roba del tipo, tira uno qualsiasi con un dado e fa 2.


    Io e lui dobbiamo fare più di 2 con 2 dadi. Tiriamo, 1 e 1. Questo solo uno degli esempi, è una cosa continua!


    : D credo sia quindi un gioco adattissimo!
  7. _LordByron_

     
    #7
    Stefano CastelliComunque, dovevate esserci alla conferenza della Pacotto sul doppiaggio dei videogame: ad un certo punto ha mostrato un video con alcuni passaggi di doppiaggio abbastanza difficili tratti da vari giochi e in mezzo ha sparato un mega-spoilerone di Deus Ex. :D

    L O L! Meno male che non c'ero, è ancora in queue per me DEHR!
  8. Stefano Castelli

     
    #8
    _LordByron_L O L! Meno male che non c'ero, è ancora in queue per me DEHR!

    Come nota "fumettosa" ho conosciuto Jeff Smith e mi son beccato il volumone di Bone con un suo disegno e la dedica. :)
  9. Jhyrachy

     
    #9
    Quest'anno c'ero e grazie al pass stampa ho potuto girare bene.

    secondo me avete dimenticato l'activision-Blizzard tra i grandi assenti, che avrebbe potuto portare HotS e Diablo 3.

    inoltre mancava anche il gamestop, l'anno scorso nei cestoni preci perfect dark zero a circa 2€ XD
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    Jhyrachysecondo me avete dimenticato l'activision-Blizzard tra i grandi assenti, che avrebbe potuto portare HotS e Diablo 3.


    Diciamo che io speravo di trovare:
    - Uno standino Sony con PSVita. (in un cantuccio invece c'erano i tablet di Sony)
    - Blizzard con Diablo 3
    - Skyrim giocabile (c'era solo un pessimo video)


    Peccato.
Continua sul forum (12)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!