Genere
Sportivo
Lingua
Inglese
PEGI
3+
Prezzo
€ 69,98
Data di uscita
2/9/2011

Madden NFL 12

Madden NFL 12 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Tiburon
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
2/9/2011
Data di uscita americana
30/8/2011
Lingua
Inglese
Giocatori
6
Prezzo
€ 69,98

Lati Positivi

  • Impianto audiovisivo di spessore
  • Novità interessanti rispetto all'anno scorso
  • Modalità Franchise ampliata a dovere
  • Multiplayer online ricco
  • Sistema di collisioni più curato...

Lati Negativi

  • … ma che ancora non convince fino in fondo
  • Svariati elementi di scarso realismo
  • Intelligenza artificiale rivedibile
  • Tempi di caricamento a volte un po' eccessivi

Hardware

Madden NFL 12 è disponibile su PlayStation 3 e Xbox 360. Questo articolo è basato sulla versione per la console Microsoft.

Multiplayer

Numerose le modalità multiplayer, con qualche aggiunta rispetto all'anno passato. Per giocare online è richiesto il codice di Online Pass incluso nella confezione e acquistabile anche a parte. Supportato anche il Season Ticket di Electronic Arts.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto una copia pacchettizzata del gioco, che abbiamo provato per alcuni giorni affrontando svariati match singoli, simulando alcune stagioni in modalità franchise, portando a termine un campionato di Be an NFL Superstar nel ruolo del quarterback e affrontando alcuni match online grazie all'Online Pass incluso.

Link

Recensione

Un vero campione?

Ancora un po' di gameplay e poi... le modalità!

di Andrea Maderna, pubblicato il

In Madden NFL 12 ci sono comunque anche tanti pregi e tante caratteristiche, anche nuove, di sicuro valore. Decisamente ben implementato, per esempio, è il comportamento dinamico dei giocatori, che riesce a mescolare in maniera molto credibile caratteristiche, tendenze tattiche e di comportamento, abilità e stato di forma (fisica e mentale) dei giocatori. Il gioco tiene quindi conto della tendenza da parte del singolo uomo a cercare più spesso un certo tipo di giocata e, allo stesso tempo, mette in campo la sua solidità mentale quando si tratta di migliorare o meno l'efficacia in campo sulla base di errori commessi o giocate spettacolari portate a compimento. Certo, capitano occasioni in cui il sistema tende a forzare un po' troppo in un senso o nell'altro, ma nel complesso funziona bene e aggiunge un ulteriore livello di realismo e tattica. Proprio sul fronte tattico, l'ultima critica ci tocca farla al sistema di gestione degli schemi difensivi, davvero troppo contorto nella meccanica per gli aggiustamenti “al volo”, che dovrebbe rappresentare un aspetto fondamentale della fase difensiva ed è invece troppo contorta per un utilizzo regolare.

Una novità di quest'anno: le leggende nella modalità Ultimate Team - Madden NFL 12
Una novità di quest'anno: le leggende nella modalità Ultimate Team

una lunga carriera

Un aspetto in cui Madden NFL 12 risplende, come da tradizione, è nella quantità e qualità di opzioni e modalità assortite. Il gioco online, per esempio, è decisamente solido, seppur gravato da qualche problema di lag, e recupera tutte le opzioni dell'anno passato aggiungendo qualche novità. Per esempio, l'ottima modalità Ultimate Team, cui sono state aggiunte due nuove feature molto gradite: la possibilità di scambiare direttamente card fra giocatori, senza che siano coinvolti crediti di alcun tipo, e la presenza di ventisette card dedicate a tredici leggende del football NFL, tutte graziate da rating sopra al 99. Apprezzabilissima anche l'introduzione delle community, un sistema che permette di scovare e identificare in maniera semplice i giocatori dai gusti simili ai nostri in termini di impostazioni di gioco (durata, infortuni, difficoltà e via dicendo).
Sul fronte delle modalità per il giocatore solitario, vale la pena di segnalare l'assenza di novità di peso per la sezione Be an NFL Superstar, che rimane piuttosto limitata – per quanto solida e gradevole – rispetto a quelle viste in altri giochi sportivi. Rimane anche quantomai adeguata la scelta di chiamarla “Be an NFL Superstar” e non “Be a Pro”, visto che l'allenatore di turno ci piazza subito titolari, qualsiasi siano le condizioni, anche se in squadra ci sono pari ruolo ben superiori.

La fase di allenamento è importante per potenziare le varie caratteristiche in modalità Be an NFL Superstar - Madden NFL 12
La fase di allenamento è importante per potenziare le varie caratteristiche in modalità Be an NFL Superstar
Le ultime parole vanno necessariamente spese per la modalità Franchise, che quest'anno gode di numerose aggiunte. Si va dalle nuove opzioni di mercato, con la fase delle puntate per i free agent e la possibilità di inserire scelte future negli scambi, alla possibilità di modificare i playbook e ancora all'introduzione dei ruoli per i giocatori, che vanno a rappresentare elementi di valutazione fondamentali nella corretta organizzazione della propria squadra. Più in generale, lo sviluppo dinamico dei match e delle stagioni è diventato molto realistico, con risultati credibili e solo qualche singola statistica che ogni tanto spicca come un po' fuori posto. I limiti, che ci sono, stanno più che altro in un'interfaccia un po' contorta e in tempi di caricamento a volte letargici. Fra file da salvare o caricare, collegamenti ai server online e quant'altro, spesso c'è da aspettare minuti interi prima di poter avviare una partita (e non stiamo neanche a tirare in ballo i tempi richiesti quando si chiede al sistema di simulare in background qualche partita). Al di là di questo, ci sono i limiti di realismo che caratterizzano del resto un po' tutto il gioco e che, di fondo, sono più che altro scelte di design votate alla ricerca del giusto compromesso. Madden NFL 12 è un gioco che riesce ad essere realistico nell'aspetto estetico, nella presentazione e nella visione d'insieme, con risultati e statistiche per lo più credibili. Dove la simulazione si incrina è nelle piccole cose, che a onor del vero saranno notate soprattutto dai super appassionati. Insomma, chi si accontenta gode. Anche perché di alternative non ce ne sono.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Divertente, ricco di opzioni e unico nel suo genere. Il solito Madden: un ottimo gioco con alcuni difetti di realizzazione e grossi limiti - per lo più voluti - sul fronte della simulazione dura e pura.

Commenti

  1. Andhaka

     
    #1
    Insomma, i vecchi problemi sono sempre lì e ci rimarranno per molto tempo (io mi sono fermato allo 09 se non ricordo male).
    Francamente il fatto che abbia la licenza esclusiva è davvero un male per i giocatori che non hanno di fatto scelta.
    Credo che salterò anche quest'anno.

    cheers
  2. Magallo

     
    #2
    Mah, io l'ultimo Madden che ho e' John Madden Football '92 per MegaDrive quindi fai un po' te...eheh. Pero' mi ci divertivo parecchio!
  3. Manuel

     
    #3
    Bella rece,hai detto tutto,un gioco che per tanti versi è migliorato rispetto al 2011 (e secondo me non migliorava così "tanto" da diversi anni),sono rimasto abbastanza soddisfatto,belle e discretamente funzionali le novità,aspetto ora l'aggiustamento dei roster a 53 uomini per cominciare la Franchise con i miei Eagles,che dalle novità annunciate (e come sembra,confermate da te) dovrebbe venir fuori bene bene.
    Tra i difetti che hai citato quello che mi fa storcere la bocca un po' di più è appunto l'Offensive Line,gli OT lateralmente reggerebbero anche benino,ma gli altri 3 come hai detto,con i Defensive Tackle vanno realmente in crisi,poi se c'è un blitz centrale è la fine,roba che anche col Matthews scarso si riesce a fare 12+ Sack stagionali.
    Non ho visto bene ma se non sbaglio ci sono delle slide,chissà se apportando qualche modifica riesco a riequilibrare il tutto!
  4. Manuel

     
    #4
    AndhakaInsomma, i vecchi problemi sono sempre lì e ci rimarranno per molto tempo (io mi sono fermato allo 09 se non ricordo male).
    Francamente il fatto che abbia la licenza esclusiva è davvero un male per i giocatori che non hanno di fatto scelta.
    Credo che salterò anche quest'anno.

    cheers


    Per me una chance gliela dovresti dare,alcuni difetti storici ci sono ancora (alcuni comunque limati discretamente),ma come ho detto,secondo me il gioco è migliorato molto,come non faceva da anni,e ci gioco dallo '07 o '08 su 360!
  5. giopep

     
    #5
    Ciao Manuel, intanto sappi che ti voglio bene: sono tifosissimo di tutte le squadre di Philadelphia. :D
    Detto questo, sostanzialmente concordo. Io ero un fan sfegatato degli NFL 2K, che con tutti i loro limiti preferivo di gran lunga, e certo l'esclusiva non ha fatto bene alla scena (ma questo a prescindere: in un contesto sano è sempre bene avere della concorrenza, e infatti spero che NBA Elite prima o poi veda la luce). Però questo Madden mi ha sorpreso positivamente: non giocavo "seriamente" alla serie da qualche anno e ci sono stati molti passi avanti. E anche se i difetti sono fastidiosi, nel complesso è un buon gioco, che può dare soddisfazioni.
  6. Andhaka

     
    #6
    giopepCiao Manuel, intanto sappi che ti voglio bene: sono tifosissimo di tutte le squadre di Philadelphia. :D
    Detto questo, sostanzialmente concordo. Io ero un fan sfegatato degli NFL 2K, che con tutti i loro limiti preferivo di gran lunga, e certo l'esclusiva non ha fatto bene alla scena (ma questo a prescindere: in un contesto sano è sempre bene avere della concorrenza, e infatti spero che NBA Elite prima o poi veda la luce). Però questo Madden mi ha sorpreso positivamente: non giocavo "seriamente" alla serie da qualche anno e ci sono stati molti passi avanti. E anche se i difetti sono fastidiosi, nel complesso è un buon gioco, che può dare soddisfazioni.

    .

    Ho letto anche di un bel po' di problemi lato grafico, come le compenetrazioni già citate da te, ma anche di giocatori che scompaiono dalla linea di scrimmage. Confermi? Quanto sono frequenti?



    Cheers
  7. giopep

     
    #7
    Le sparizioni dalla linea di scrimmage, francamente, non le ho notate.
  8. jurgen81

     
    #8
    Come detto nella rece, la cosa peggiore dei Madden e la gestione difensiva, tanto che le mie partite finiscono spesso con risultati da NBA più che da NFL.

  9. Manuel

     
    #9
    giopepCiao Manuel, intanto sappi che ti voglio bene: sono tifosissimo di tutte le squadre di Philadelphia.
    Detto questo, sostanzialmente concordo. Io ero un fan sfegatato degli NFL 2K, che con tutti i loro limiti preferivo di gran lunga, e certo l'esclusiva non ha fatto bene alla scena (ma questo a prescindere: in un contesto sano è sempre bene avere della concorrenza, e infatti spero che NBA Elite prima o poi veda la luce). Però questo Madden mi ha sorpreso positivamente: non giocavo "seriamente" alla serie da qualche anno e ci sono stati molti passi avanti. E anche se i difetti sono fastidiosi, nel complesso è un buon gioco, che può dare soddisfazioni.
  10. Manuel

     
    #10
    Si,idem,escluso per l'NBA dove tifo New York dal '96 (NBA Live '96 su Mega Drive,prendevo sempre loro,anche se simpatizzo Sixers,escluso al fatto che amo anche Philly dopo New York,per il mio amore incondizionato verso Iverson). :D
    Purtroppo NFL 2K non l'ho mai provato perchè sono tutto sommato nuovo di questo sport,seguo dal 2004/2005 (anno tra l'altro del nostro Super Bowl) ma non giocavo videoludicamente.

    Sicuramente la concorrenza aiuta a migliorarsi,ma se già la EA cercasse di fare annualmente questi "salti" come ha fatto tra l'11 e il 12,potrei già ritenermi annualmente soddisfato.

    Certo,avere una 2K che ti pressa,avrebbe accelerato il tutto! (vedendo cosa gli hanno combinato con la serie NBA!)
Continua sul forum (16)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!