Genere
Azione
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
27/8/2010

Mafia II

Mafia II Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
2K Games
Sviluppatore
Illusion Softworks
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
27/8/2010
Data di uscita americana
24/8/2010
Lingua
Italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Mafia II è attualmente in fase di sviluppo e il suo debutto è previsto entro autunno 2009, su PlayStation 3, Xbox 360 e PC. Quest'ultima è la piattaforma di riferimento su cui viene sviluppato il gioco, ma a quanto pare l'engine tecnologioco che muove il tutto (di produzione interna) è concepito per un ottimale sviluppo multipiattaforma. Nel corso della presentazione cui si riferisce questo articolo, Mafia II è stato mostrato su Xbox 360.

Multiplayer

Gli sviluppatori hanno confermato chiaramente che Mafia II non comprenderà alcuna modalità multigiocatore: il focus di questo progetto è sul single player con una particolare attenzione agli aspetti narrativi. Più probabile, anche se per il momento non è assolutamente confermato in modo ufficiale, l'arrivo di contenuti scaricabili che andranno a espandere l'esperienza di gioco.

Link

Eyes On

Benvenuti a Empire City

Occhi rapiti dal primo incontro "live" con Mafia II!

di Matteo Camisasca, pubblicato il

La maestria tecnica di 2K Czech torna poi a manifestarsi nella passione con cui sono realizzati i veicoli: la sfida questa volta è nel mettere in strada auto di due decenni, con un'evoluzione consistente dalle prime alle ultime anche in termini di velocità e comportamento sull'asfalto: al primo impatto sono però le lucide carrozzerie piacevolmente modellate e gli spettacolari lunotti in vetro cristallino a catturare l'attenzione degli occhi, mentre subito dopo è l'andamento su strada e il corretto comportamento delle sospensioni a dare la sensazione di veicoli tutt'altro che posti lì ad attraversare la città in modo scontato e banale. Anche perché è questione di poco e vediamo le carrozzerie graffiarsi e, giusto il tempo che si scateni una sparatoria, ecco i fori di proiettile; e poi - alle estreme conseguenze - un'auto colpita a morte sconquassata e avvolta dalle fiamme mentre ancora prosegue per qualche decina di metri la sua corsa con grande realismo.
Un istante per riprendere fiato, ma non è finita: non abbiamo fatto ancora menzione degli ambienti interni! Questi costituiranno ben più che un diversivo e anzi saranno ampiamente (in termini di tempo di gioco) protagonisti delle sezioni a piedi di Mafia II. In effetti è impressionante quanta strada realmente percorriamo a piedi e negli ambienti più diversi - tutti caratterizzati e dettagliati - durante la missione che ci è stata mostrata: per compiere l'attentato contro Don Clemente, durante una riunione all'interno di un albergo, Vito Scaletta e l'amico di sempre Joe Barbaro passano, dai garage dello stesso, alle scale di servizio su su fino al tetto, l'attraversano e quindi giù sulla parete esterna usando un montacarichi da lavavetri. Esplosa la bomba e fallito l'attentato, per inseguire Don Clemente va in scena una nuova corsa, in un susseguirsi continuo di sparatorie dall'interno della sala riunioni dove si è tenuto il meeting mafioso, al bar limitrofo, ai corridoi, agli ascensori interni e quindi giù fino alla lavanderia e infine di nuovo al garage da dove siamo partiti.
In tutti i casi stiamo parlando di ambienti curati minuziosamente, sia dove il contesto è più elegante (come ai piani alti dell'albergo con moquette e raffinate carte da parati un po' dappertutto, ma anche nei pressi del bar con la sua memorabile e bellissima parete di vetrocemento), sia in luoghi più banali, come il tetto dell'albergo - dove ben lungi dal perderci in una distesa piatta di cemento troviamo invece riprodotta tutta l'impiantistica esterna del sistema di condizionamento dell'aria.
Una cura davvero lodevole, insomma, che impressiona ancor di più se s'introduce un'altra caratteristica importante degli ambienti interni, ovvero l'alto tasso di "interattività": gli elementi che possono andare in frantumi sotto i colpi dei proiettili sono infatti molteplici e questo contribuisce a donare all'azione di gioco uno spessore in termini di verosimiglianza davvero importate.

L'emozione delle piccole cose

Cura minuziosa, cesellatura dei particolari: quante volte abbiamo speso concetti del genere nel qui presente articolo? Ma è proprio questa, al di là delle singole caratteristiche, l'aria che si respira in Mafia II ed è quel qualcosa di diverso, in più, che distingue un gioco come questo da tanti altri action game (anche di buona fattura) sul mercato o in arrivo prossimamente.
Per fare un esempio, ripensando a tutto quanto visto e appreso in quella mezz'ora di prima "full immersion" nel mondo di Mafia II, ci restano impresse due cose apparentemente secondarie, ma che invece a ben vedere denotano il livello di affinamento e di qualità dello sviluppo cui tende 2K Czech. Lo svolgersi della missione dell'attentato, per esempio, è tutto un alternarsi di momenti action (siano in auto o a piedi) inframmezzato da dialoghi, non necessariamente in termini di cut scene, ma come parte vitale e vissuta di quanto sta accadendo nel gioco. In questo ambito non ci lascia la mente la musichetta che canticchia Vito mentre la piattaforma dei lavavetri scende lungo la parete dell'albergo e intorno a noi ammiriamo Empire City in tutta la sua magnificenza: sono poche note canticchiate a mezza bocca, nervosamente, per spezzare l'evidente tensione di quello che sta per accadere di lì a poco (la bomba da piazzare, l'innesco, il culmine dell'attentato...) ma sono un qualcosa di prefetto e che cambia la qualità di quell'azione banale, già vista altrove in modo banale e che qui invece diventa - appunto - memorabile in senso letterale.
Analogamente la gestualità dei personaggi; è qualcosa che abbiamo apprezzato di recente in titoli come GTA IV e anche qui in Mafia II non si scherza, anzi: al di là del fatto tecnico è la genialità di certe scene e di certe pose a colpire, come nel caso del compagno che rimane a fare il palo in garage, al volante dell'auto, e - anche lui nervosamente - si guarda intorno con uno sguardo fisso da antologia, mentre le sue dita tamburellano inarrestabili sul volante dell'auto.

Appuntamento al prossimo autunno

Mafia II è insomma il ritorno a nuova vita - e lungamente atteso - di un videogioco pieno di anima e cuore che nel 2002 fece sussultare la passione di così tanti giocatori in tutto il mondo: la solidità e la graniticità dell'idea di allora ritornano, dunque, interpretate e messe in scena secondo le meraviglie tecnologiche d'oggi, ma fedeli a se stesse fin nel profondo. Tanto che, per dirne una, non sono previste modalità multigiocatore, nonostante oggi paiano sempre più un requisito tanto imprescindibile nella teoria quanto poi, nella realizzazione pratica, spesso dimenticabili.
Mafia II procede dunque dritto per la sua strada, verso una pubblicazione attesa il prossimo autunno. Dove invece, ci auguriamo con intelligenza, il progetto cederà alle lusinghe delle mode moderne è sui contenuti scaricabili: benché non ci sia niente di ufficiale, da come non ne parlavano i nostri ospiti a Windsor scommetteremmo pesantemente che sono in programma. Ci auguriamo col buon senso e la qualità di tutto il resto e non sacrificando parti di gioco da estrapolare e far pagare in più successivamente come alcuni ultimamente fanno.
In termini critici questa anteprima, filata via liscia per tutto il resto in termini molto positivi, come abbiamo scritto sopra, si è incagliata unicamente nel *terribile* frame rate che la versione a noi mostrata presentava. Terribile era, ma altrimenti non poteva essere, visto che ci è stata mostrata una pre-alfa del gioco, ovvero - detto in altre parole - una versione nel pieno dello sviluppo, con tutte le magagne che porta con sé questo processo, neppure minimamente pulita e confezionata come si suole fare per le versioni demo da mostrare alla stampa. Siamo certi insomma che il frame rate non sarà quello: quale sarà speriamo di valutarlo, prima dell'uscita in uno dei prossimi appuntamenti con il gioco, magari all'E3 2009.


Commenti

  1. Matteo Camisasca

     
    #1
    Buona lettura...
  2. Andrea_23

     
    #2
    Allarme, non riesco a zompare alla seconda pagina! >__
  3. Risottolo

     
    #3
    Matteo Camisasca ha scritto:
    Buona lettura...
      Altro che fiaschetta, ancora un po' e mi facevano levare anche le mutande, all'aereoporto :toghy:
  4. Zendo

     
    #4
    :toghy::toghy::toghy::sbav: :sbav::sbav:
    Figata....!!!sarà IL gioco di natale
  5. Matteo Camisasca

     
    #5
    Andrea_23 ha scritto:
    Allarme, non riesco a zompare alla seconda pagina! >__
     sistema operativo? browser? neppure utilizzando semplicemente questo link http://next.videogame.it/mafia-ii/76210/?page=2
  6. SixelAlexiS

     
    #6
    "Perché a ben vedere Mafia II tale sarà: tecnologia piegata al servizio dell'interattività, per raccontare una storia coinvolgente, ricca di punti di svolta, di scelte cruciali e di ben quattro finali diversi."
    Mamma mia, quanto odio stè cose... già mi ha deluso :(
  7. Andrea_23

     
    #7
    non sono previste modalità multigiocatore

    Tanto mi basta : ).
  8. Zendo

     
    #8
    SixelAlexiS ha scritto:
    "Perché a ben vedere Mafia II tale sarà: tecnologia piegata al servizio dell'interattività, per raccontare una storia coinvolgente, ricca di punti di svolta, di scelte cruciali e di ben quattro finali diversi."
    Mamma mia, quanto odio stè cose... già mi ha deluso :(
     ?scherzi?
  9. Andrea_23

     
    #9
    Matteo Camisasca ha scritto:
    sistema operativo? browser? neppure utilizzando semplicemente questo link http://next.videogame.it/mafia-ii/76210/?page=2
     
    Apposto, apposto ^^. Probabilmente mi sono fiondato a leggere troppo presto x°°D.
    Ora come ora sto rimuginando su quanto letto, in serata ci scappa qualche domanducola di rito $__$.
  10. Matteo Camisasca

     
    #10
    Andrea_23 ha scritto:
    Tanto mi basta : ).
    Nel senso che le volevi?
    L'unica che potrebbe avere senso in coerenza col resto è un coop a due sulla storyline e magari online per lasciare intatto il massimo dello spettacolo visivo.
Continua sul forum (42)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!