Genere
Azione
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
59,90 Euro
Data di uscita
16/2/2006

Marc Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure

Marc Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Atari
Sviluppatore
The Collective
Genere
Azione
PEGI
16+
Distributore Italiano
ATARI Italia
Data di uscita
16/2/2006
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2
Prezzo
59,90 Euro

Hardware

Marc Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure è attualmnete in fase di lavorazione nelle versioni PlayStation 2, Xbox e PC. Il debutto del gioco è previsto per ottobre 2005.

Multiplayer

Le modalità multiplayer del titolo prevedono dei minigiochi per due giocatori. Nessun supporto online.

Link

Anteprima

Marc Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure

Ed ecco che, poco a poco, l'ambizioso progetto di Marc Ecko si concretizza: la cultura underground fatta di graffiti e jeans dal cavallo basso trova la sua espressione artistica anche nel mondo dei videogiochi, in un titolo singolare ed estroso quale è la sua origine. Addentriamoci ad analizzarlo bomboletta alla mano e cappuccio della felpa calato sulla fronte...

di Luca Airoldi, pubblicato il

INTERVISTA, INTERVISTA!!!

Concludiamo con una breve intervista nella quale Keith Hargrove ci racconta le potenzialità di Marc Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure, dall'idea originaria fino all'ipotesi di un eventuale seguito "next-gen".

Nextgame.it: L'idea di creare un videogioco che potesse offrire un tributo alla cultura dei graffiti da dove deriva precisamente? E' stata soltanto un'intuizione e una forte volontà di Marc Ecko?

Keith Hargrove: Beh possiamo dire che la scintilla è scoccata nella mente di Marc, lui è un grande stilista e amante dei graffiti; da ben dieci anni voleva che questo mondo creativo trovasse sfogo in differenti forme d'arte oltre che nella moda. Bisogna sottolineare che è poi stata l'intensa collaborazione tra Atari, The Collective e Marc stesso a far sì che questa idea potesse prendere vita con la creazione di una struttura adeguata al suo interno, per poter ottenere un videogioco di qualità.

Nextgame.it: Quale pensi possa essere il vero target di Marc Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure? La vostra intenzione è quella di soddisfare un pubblico di nicchia, amante del graffito, o le ambizioni sono maggiori?

Keith Hargrove: E' ovvio che il target principale rimane quello riferibile ai veri fan della cultura hip-hop, ma contiamo di poter divertire anche tutti coloro che non conoscono a fondo questo mondo, dai semplici casual-gamer agli hardcore-gamer offrendo loro la possibilità, oltre che di divertirsi grazie alla giocabilità variegata, di avvicinarsi a questa cultura creativa.

Nextgame.it: Pur mostrando molti spunti di originalità, credi che Marc Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure possa incontrare degli "avversari" importanti sul mercato, titoli per esempio come Tony Hawk's Underground 2 o suo prossimo Tony Hawk's American Wasteland?

Keith Hargrove: E' vero il mercato presenta titoli interessanti che hanno qualità in comune con Mark Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure, ma in realtà penso che il nostro sia un gioco che cerca di puntare su elementi innovativi come l'esecuzione stessa dei tag e che hanno appunto lo scopo di differenziarlo dai titoli simili.

Nextgame.it: Per concludere, visto che ci stiamo avvicinando a grandi passi alla next-generation console, avete in serbo qualcosa di interessante? Magari un seguito di Mark Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure?

Keith Hargrove: Per ora la nostra attenzione è totalmente dedicata alla fasi conclusive dello sviluppo di Mark Ecko's Getting Up: Contents Under Pressure: vogliamo produrre un titolo completo che possa riscontrare successo e opinioni positive nel mercato. Da ciò dipenderà tutto quello che riguarda un eventuale seguito su next-gen.