Genere
Guida
Lingua
Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 49,99
Data di uscita
2/12/2011

Mario Kart 7

Mario Kart 7 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Genere
Guida
PEGI
3+
Distributore Italiano
Nintendo Italia
Data di uscita
2/12/2011
Data di uscita americana
4/12/2011
Data di uscita giapponese
1/12/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
8
Prezzo
€ 49,99

Hardware

Per giocare Mario Kart 3DS, avrete bisogno di un 3DS e possibilimente una connessione ad internet per giocare online.

Multiplayer

Le opzioni multiplayer, per ora, sono una modalità locale e una online. Ancora non confermata la quantità massima di giocatori

Modus Operandi

Abbiamo provato il gioco direttamente al Booth Nintendo dell'E3 2011, completando le gare disponibili sia in multiplayer che in single.
Hands On

Torniamo in pista, tra mare e cielo

Guarda mamma, senza ruote!

di Marco Giammetti, pubblicato il

Dalla primissima uscita su SNES, Mario Kart è una serie che ha dato i natali ad una sequela di cloni più o meno riusciti. Diddy Kong Racing, ad esempio, portava diversi mezzi all'interno delle stesse gare, dando la possibilità di affrontarle in modo diverso, aumentandone la varietà. Mario Kart, invece, ha mantenuto la propria formula sempre invariata, perlomeno se escludiamo l'episodio Double Dash e le moto della versione Wii. Eppure, le vendite non sono mai calate e un'edizione 3DS non sorprende affatto, oltre ad essere ben accetta, vista la caratura del precedente episodio portatile. Ma saprà portare qualcosa di nuovo ai nostri affamati polpastrelli? Beh, tanto per cominciare, permetterà di andare non solo su pista, ma anche tra cielo ed abissi, grazie ai nuovi Kart dotati di deltaplano e a una modalità subacquea: addio Lakitu, il tuo lavoro di recupero è finito.

Una faccia che buca lo schermo

Mario Kart di sicuro non è il gioco graficamente più importante visto su 3DS, ma è il più fluido in assoluto: 60 fotogrammi al secondo, con o senza 3D attivato. Peccato solo che la modalità 3D, in un gioco veloce come Mario Kart 3DS, non abbia molta ragione d'esistere. La console si muove troppo, ed avrete bisogno di concentrazione se vorrete vincere! Il gioco presenta modelli poligonali molto simili all'edizione Gamecube, attorniati da simpatici effetti di normal mapping su alcuni particolari (le ruote, per esempio). I percorsi, in questa versione demo, non sembrano particolarmente pieni di dettagli, ma fanno il loro dovere. Siamo ovviamente un passo avanti rispetto alla versione DS, sopratutto per quanto riguarda la larghezza delle piste e la possibilità di gestire la gara anche dall'alto in modalità deltaplano, con un orizzonte artificiale infinito.
Il feeling di Mario Kart rimane comunque invariato anche sulle piste: un sacco di colori, un sacco di citazioni dai giochi passati e non (ci sono riferimenti a Donkey Kong Country Returns, per esempio) e sembra che ad alcune piste, quella di DK sicuramente, ci stiano lavorando i Retro Studios. Insomma, questa volta potremmo realmente trovarci a giocare qualcosa di completamente nuovo.

Le piste sono molto colorate! - Electronic Entertainment Expo 2011
Le piste sono molto colorate!

Al mare o in montagna?

L'apertura delle ali del Deltaplano o l'attivazione della modalità subacquea sono completamente automatiche e contestuali: affrontare un salto “importante” mette in funzione la possibilità di volare, mentre entrare in acqua attiva il timone e l'elica del vostro Kart. Tutto questo implica un design delle piste studiato attorno a queste due nuove modalità, rendendo disponibile la possibilità di scendere rapidamente in picchiata per tornare in pista o tentare di evitare rallentamenti in acqua il più possibile, magari alla ricerca di qualche turbo negli abissi. Si aprono quindi nuove strategie, l'acqua diventa finalmente navigabile e l'aria non più una passiva esperienza in cui non avete il controllo del mezzo. Insomma, se ci pensate bene, hanno semplicemente reso “giocabile” tutto quello che prima era guidato.
Di sicuro cambierà la Power Slide, cioè l'attivazione del turbo durante una gara: deltaplano e modalità subacquea del Kart non permettono assolutamente questa pratica, almeno non nel modo in cui si è abituati da anni, quindi le strategie di gioco riceveranno una bella rinfrescata. Non che la Power Slide sia assente, anzi, è presente e funzionante, solo che stavolta non sarà disponibile in modalità automatica come in Mario Kart Wii ma solo manualmente! Chi è abituato a giocare Mario Kart si troverà immediatamente a suo agio con il sistema di controllo, e l'analogico funziona molto bene, anche se per le Power Slide il controllo digitale risulta più immediato.

Le sezioni in volo sono spettacolari... notare il colpo d'occhio dell' acqua e l'orizzonte artificiale - Electronic Entertainment Expo 2011
Le sezioni in volo sono spettacolari... notare il colpo d'occhio dell' acqua e l'orizzonte artificiale

I personaggi tra cui scegliere nella demo dell'E3 2011 abbastanza classici, e del resto non ci aspettavamo di trovare novità succulente: in fondo il gioco è ancora lungi dall' essere finito. Confermata, comunque, la possibilità di utilizzare i Mii. I tracciati presenti nella demo erano l'ormai riciclatissima Wuhu Island, una versione riveduta della pista di Luigi's Mansion e la citata pista con elementi presi da Donkey Kong Country Returns, probabilmente non completa. Non si sa quali piste saranno disponibili nella versione finale, ma sarà interessante scoprire come inseriranno i nuovi elementi di gioco in aria e nell'acqua: non sarà facile, perché bisogna bilanciare nuovamente tutti i tracciati, ma sarebbe un ottimo modo per dare una rinfrescata totale alla serie!
Se sul fronte di armi e bonus offensivi non abbiamo scoperto nulla di nuovo rispetto ai precedenti episodi, spendiamo comunque le ultime parole sul multiplayer. Le modalità multigiocatore, in locale e online, sono confermate, così come i nervi saldi da mantenere durante le gare. La modalità provata da noi è stata la classica sfida a quattro giocatori, con gli altri concorrenti guidati dalla CPU, ma a quanto pare Nintendo vuole arrivare a creare sfide fino ad otto giocatori. Mario Kart 3DS non ha ancora una data d'uscita, ma è gia tra i nostri titoli più attesi per 3DS, sperando che il supporto di Nintendo contro cheater e glitch sia presente, ora che c'è la possibilità di farlo.


Commenti

  1. Manuel

     
    #1
    Vojo! :Q___
  2. utente_deiscritto_31106

     
    #2
    Lo prenderò sicuramente.
  3. Benni Lo Sicco

     
    #3
    se con la serie di Mario principale, la formula del gioco cambia sempre, mi volete spiegare cosa cambia tra un mario kart e l'altro?
    Cosa mi spinge a usare la cartuccia di ",Mario Kart 3ds" rispetto a "Mario Kart ds", a parte che con quest'ultimo risparmio??
  4. the TMO

     
    #4
    Benni, questo penso sia il primo mario che apporta delle modifiche al gameplay, complimenti quindi per il commento XD
  5. Benni Lo Sicco

     
    #5
    Beh lo spero allora, però tralasciando un po il paragone fatto da me attuale (che fail XD), mi chiedevo in generale che differenze sostanziali ci fossero!
  6. Benni Lo Sicco

     
    #6
    ovviamente inteso tra ogni capitolo, tra di loro...in tutta la serie...insomma si è capito che per me è sempre stata la stessa, tranne a quanto pare questo episodio? XD
  7. Godot

     
    #7
    Benni Lo Siccoovviamente inteso tra ogni capitolo, tra di loro...in tutta la serie...insomma si è capito che per me è sempre stata la stessa, tranne a quanto pare questo episodio? XD

    Mah, che il feeling rimanga grosso modo lo stesso è vero ed è giusto che sia così, ma di variazioni di capitolo in capitolo ne sono state fatte e sono sempre state significative. Per dire, venendo da anni di Mario Kart Wii, l'altro giorno ho rimesso Double Dash tanto per e non sono riuscito a vincere una gara.
    Già cambiando la velocità e l'ampiezza della derapata l'esperienza di gioco cambia sostanzialmente e le piste (16 nuove ad ogni iterazione della serie) sono costruite sul "nuovo" gameplay. In DD c'erano molte più piste cun curve molto ampie, in MK Wii hanno giocato di più con i salti vista l'introduzione delle acrobazie.
    Cambia la power slide, che per giocare a livelli buoni è fondamentale.
    Recentemente abbiamo visto le motociclette, che si sono differenziate dai kart per un livello di miniturbo in meno e la possibilità in più di fare l'impennata.
    Cambia davvero TANTO tra un capitolo e l'altro e Nintendo riesce sempre a offrire un'esperienza godibilissima. Se piace questo genere di giochi, ogni appuntamento con la serie di Mario Kart è obbligatorio.
  8. BLUE

     
    #8
    GodotMah, che il feeling rimanga grosso modo lo stesso è vero ed è giusto che sia così, ma di variazioni di capitolo in capitolo ne sono state fatte e sono sempre state significative. Per dire, venendo da anni di Mario Kart Wii, l'altro giorno ho rimesso Double Dash tanto per e non sono riuscito a vincere una gara.
    Già cambiando la velocità e l'ampiezza della derapata l'esperienza di gioco cambia sostanzialmente e le piste (16 nuove ad ogni iterazione della serie) sono costruite sul "nuovo" gameplay. In DD c'erano molte più piste cun curve molto ampie, in MK Wii hanno giocato di più con i salti vista l'introduzione delle acrobazie.
    Cambia la power slide, che per giocare a livelli buoni è fondamentale.
    Recentemente abbiamo visto le motociclette, che si sono differenziate dai kart per un livello di miniturbo in meno e la possibilità in più di fare l'impennata.
    Cambia davvero TANTO tra un capitolo e l'altro e Nintendo riesce sempre a offrire un'esperienza godibilissima. Se piace questo genere di giochi, ogni appuntamento con la serie di Mario Kart è obbligatorio.

    Infatti, basta non fermarsi al titolo, perchè a differenza di un coll of dati qualsiasi, mk è un appuntamento "generazionale" e quindi uno alla console.
  9. Benni Lo Sicco

     
    #9
    Grazie tante per le risposte :)
  10. Kimahri

     
    #10
    Sinceramente vorrei un editor di piste... quelle che mettono di solito per i miei gusti sono troppo poche.
Continua sul forum (11)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!